Cerca nel sito
Padova attrazioni

Veneto, 5 mosse alternative per scoprire Padova

Non solo la Basilica e la Cappella degli Scrovegni: ecco altre idee per conoscere la bella città veneta

Scorcio di Prato della Valle
©iStockphoto
Padova, scorcio di Prato della Valle
Riguardo a Padova un personaggio di spicco come Galileo affermò che vi ha insegnato “i diciotto anni migliori di tutta la sua età”. E il fascino della città veneta non è alterato da allora, ricca com’è di capolavori artistici, storici ed architettonici. A Padova si trova l’Università detta Bo, uno dei vanti italiani in quanto è tra le più antiche in Europa e la seconda in Italia dopo Bologna: risale infatti al 1222. Un’altra caratteristica che la rende unica è la sua prestigiosa concentrazione di affreschi medievali nei palazzi e nelle chiese, che hanno la firma di Giotto, Giusto, Mantegna, Gariento ed Altichiero. La Cappella degli Scrovegni è uno dei luoghi d’arte più famosi al mondo considerata anche da sola meritevole di una visita a Padova. E dopo la Basilica di Sant’Antonio, o semplicemente del Santo come lo chiamano i padovani, il Monumento a Gattamelata o il Prato della Valle, non possono mancare anche itinerari che portano alla scoperta di luoghi meno battuti dal turismo di massa. Scopriamoli insieme.

Leggi anche: Padova, cosa rende speciale Prato della Valle

PALAZZO ZABARELLA
E’ uno storico palazzo fatto edificare per volontà della famiglia Zabarella e si trova nel centro storico di Padova. Realizzato su una struttura precedente di epoca romana raggiunge l’attuale configurazione nel Medioevo quando venne edificata la torre. Oggi è sede della Fondazione Bano, un ente privato che promuove e valorizza beni di interesse storico ed artistico ospitando mostre d’arte di livello internazionale. Ecco cosa vedere a Palazzo Zabarella



CAFFE’ PEDROCCHI
Luogo di degustazione del caffè ma anche punto di ritrovo per una pausa pranzo o una cena, lo storico caffè è una delle location più esclusive della città che vanta una fama internazionale sin dall’Ottocento. Varcare le sue porte è come fare un tuffo indietro nel tempo. Scopri di più sul Caffè Pedrocchi



CASTELLO DI SAN PELAGIO
Il Castello di San Pelagio è una villa, è un castello con giardini, è anche un labirinto e sede di un museo. In altre parole un luogo incantato dove il tempo ha smesso di scorrere, che vanta una storia dove protagonista è Gabriele D’Annunzio. Scopri di più sul Castello di San Pelagio



LA SPECOLA
La sede dell’antico osservatorio astronomico dell’Università di Padova è conosciuta con il nome di Specola ed è posta sulla maggiore delle due torri dell’antico Castello, la Torlonga, un’antica torre di difesa medievale edificata nel IX secolo. Scopriamo di più sul fascino della Specola



RAGU’ D’ANATRA
I bigoli sono una pasta lunga che ricorda un grosso spaghetto, originari e diffusi in tutto il Veneto e nella parte orientale della Lombardia. Una delle principali caratteristiche di questa pasta tipica è la ruvidità, che permette di trattenere sughi e condimenti. Ecco che uno dei piatti forti di Padova sono i bigoli al ragù di anatra. L’anatra padovana è infatti uno dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali del Veneto. Scopriamo di più su questo gustoso condimento.


Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati