Cerca nel sito
Campania Napoli Cosa comprare

Napoli, la fortuna ha la forma del corno

Il cornetto portafortuna è uno degli oggetti più rappresentativi dell'artigianato partenopeo

cornetti portafortuna<br>
©bembodesign/iStock
Cornetti portafortuna
I riferimenti alla superstizione legata alla forma del corno sul territorio partenopeo sono numerosi. In molti associano persino i simboli fallici rivenuti negli scavi di Pompei ed Ercolano (molto simili al “curniciello”) proprio alle credenze riguardanti i benefici apportati dai manufatti aventi tali sembianze. Il cornetto portafortuna è, infatti, uno dei talismani più antichi e conosciuti ed è associato ad usanze legate a diverse epoche e culture. Le sue origini sono remote ma oggi è divenuto uno degli emblemi della tradizione artigianale di Napoli dove la superstizione e la scaramanzia sono da sempre profondamente radicate. D'altronde 'associazione della forma del corno alla fortuna, alla fertilità ed alla prosperità, risale alla notte dei tempi. Già in epoca preistorica la potenza ed il vigore di un animale venivano valutati sulla base delle dimensioni delle loro corna che divennero, dunque, ben presto un simbolo benaugurale che veniva sovente esposto all'esterno delle capanne per propiziare la buona sorte. Tra superstizione e folklore, il simbolo del corno ha attraversato epoche e territori ma non ha mai perso la suggestione legata alla sua simbologia che, talvolta, in alcune culture assunse persino connotazioni mitologiche. Basti pensare agli elmi o agli ornamenti che i guerrieri e condottieri indossavano in battaglia, che spesso richiamavano proprio le sembianze di corna o ai numerosi significati e funzioni a cui la loro forma, nel tempo, veniva associata come la capacità di respingere il malocchio o di portare guadagno. Nella zona di Napoli queste credenze furono particolarmente sentite sin da epoca remota, si pensa persino antecedente alla nascita di Cristo. Fu però nel Medioevo che orafi e gioiellieri si specializzarono nella produzione di oggetti e monili con le forme del corno. Le loro creazioni riscossero sempre maggior successo tanto da far diventare i “curnicielli” uno degli oggetti più tipici e rappresentativi dell'artigianato locale. Turismo ha individuato per voi alcuni cornetti portafortuna acquistabili on line, come questo grappolo di cornetti con targa di Totò per proteggere la casa. Li trovate nel paragrafo qui sotto dedicato all'argomento. Inoltre, potere individuare altri prodotti nella sezione di Amazon dedicata al Made in Italy.

Cornetto portafortuna
 
Un cornetto non vale l'altro

Ma non tutti i corni sono uguali. E soprattutto non tutti portano fortuna. Affinchè esercitino le loro funzioni propiziatorie devono possedere alcuni essenziali requisiti. Innanzitutto il colore, che deve essere sempre e rigorosamente rosso, la tinta da sempre associata alla fortuna, alla potenza e alla vittoria. Deve, inoltre, essere realizzato a mano, in modo tale che colui che lo modella possa infondergli energie positive attraverso il contatto. Un tempo quelli realizzati in corallo venivano considerati particolarmente efficaci perchè agli influssi positivi del corno si associavano quelli attribuiti a questo materiale che si riteneva scongiurasse il malaugurio e proteggesse le donne incinte. A Napoli, inoltre, un detto popolare viene in aiuto per ricordare quali sono le sembianze del vero corno portafortuna che deve essere sempre “tuosto, stuorto e cu 'a ponta” (rigido, storto e con la punta). Da ultimo, ma non per importanza, il cornetto portafortuna non deve mai essere acquistato, ma sempre e comunque ricevuto in dono, pena l'inefficacia. Con la fortuna non si scherza, dunque. Occorre, quindi, fare molta attenzione a come scegliere ed entrare in possesso del proprio corno della buona sorte ed il modo ideale per essere sicuri di possedere un vero talismano partenopeo è quello di concedersi una passeggiata a Napoli alla scoperta delle botteghe dell'artigianato locale.

San Gregorio Armeno
 
Prodotti tipici campani: il cornetto portafortuna napoletano

Per ammirare ed acquistare i deliziosi cornetti portafortuna (ma sempre rigorosamente per offrirli come regalo) o per scegliere quello da ricevere in dono e scoprire tutte le differenti versioni del tradizionale “curniciello” napoletano, il posto migliore sono le botteghe di San Gregorio Armeno, nota come via dei presepi (di cui vi abbiamo parlato qui) ma anche come zona degli artigiani. Qui, tra luci, suoni e colori che sprigionano folklore da ogni angolo, si potranno osservare da vicino tutti i tipi di cornetto portafortuna, da quello semplice, a quello adornato con corone e simboli associati alla fortuna, sino a quelli sormontati dallo “scartellato” - il gobbo - personaggio portafortuna rappresentato con il cilindro sul capo.

Cornetti portafortuna
 
Ma se avete fretta di regalare (o di ricevere) il vostro cornetto prima di poter organizzare una splendida gita a Napoli, potete sempre scegliere il talismano che più stimola vostra suggestione direttamente online. Su Amazon ne troverete un'ampia selezione assieme a tanti altri prodotti tipici da scegliere nella sezione Made in Italy dedicata alla Campania.

Il corno da tavolo in ceramica de Le Ceramiche del Castello di Nina Palomba è realizzato e dipinto a mano con materie prime di esclusiva origine italiana. L'articolo include certificato di autenticità dipinto a mano. Made in Italy.

Remo Gammella propone un corno portafortuna napoletano scaramantico realizzato in argento 925 smaltato perfetto come ciondolo per collane, braccialetti e portachiavi. Un ottimo regalo per augurare fortuna ad un proprio caro

Il braccialetto di Gioielli DOP con ciondolo a forma di peperoncino (che, combinazione, somiglia proprio ad un cornetto) è realizzato a mano in Argento Sterling 925 anallergico (nickel free) con smaltatura a forno antigraffio. Viene inviato con una simpatica confezione regalo

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

DA VEDERE A NAPOLI: VAI ALLA GUIDA

Leggi anche:
A Napoli tutte le ciambelle vengono con il buco
Zeppole: a Napoli si festeggia San Giuseppe
Roccocò, il Natale di Napoli croccante e profumato

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su SHOPPING
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati