Cerca nel sito
America Centrale e Repubblica Dominicana Siti Unesco

I Siti Unesco da scoprire in America Centrale

Le imperdibili meraviglie naturalistiche, storiche ed architettoniche in America Centrale e Repubblica Dominicana

Santo Domingo Cattedrale
©iStockphoto
Santo Domingo, Cattedrale di Santa Maria la Menor
Tra i 167 paesi del mondo dove si trovano i 1121 siti dichiarati Patrimonio dell’Unesco figurano anche l’America Centrale e la Repubblica Dominicana, dove si contano 19 meraviglie dalla ineguagliabile ricchezza culturale e naturale. Ecco dunque Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama, che, con Repubblica Dominicana, formano la Central America Tourism Agency, Cata, pronte ad offrire spunti di visita che vanno dai centri urbani coloniali alle attrazioni archeologiche. Scopriamone insieme alcune.

Sito Maya in Belize

Dal Guatemala al Belize
I siti archeologici di Tikal e Antigua, in Guatemala, sono probabilmente tra più noti dell'America Centrale. Le imponenti rovine del tempio dell'antica città maya di Tikal sono un must dell'itinerario di ogni turista, così come la bellissima città coloniale di Antigua, dove la maggior parte degli edifici risalgono al XVII e XVIII secolo. Le case basse dai colori pastello, le strade acciottolate, le chiese e i palazzi ben ristrutturati fanno della città una delle destinazioni più visitate del paese. L'antico sito maya di Quiriguá, vicino al lago Izabal, è meno visitato e conosciuto, ma presenta alcune delle colonne verticali meglio conservate al mondo e i cosiddetti zoomorfi, divinità a forma di animali. Scopri altri reperti Maya nel lago sacro del Guatemala leggendo qui.

Il sito archeologico di Tikal in Guatemala

Panama, oltre a Panama Viejo dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1997 ospita anche il Parco Nazionale di Darien, il primo insediamento europeo costruito nelle Americhe. Con un’estensione di circa 6000 km2, è formato da spiagge sabbiose, coste rocciose,  mangrovie, paludi, pianure, foreste pluviali montane e dall’incredibile fauna selvatica, una delle caratteristiche del paese. Anche la fortificazione militare di Portobello-San Lorenzo e il Parco Nazionale Coiba sono meritevoli di una visita, anch’essi Patrimonio dell’Umanità. Nel nord ovest del Costa Rica l’area del Guanacaste ospita 4 parchi nazionali inseriti nella lista dell’Unesco nel 1999 grazie all’incredibile diversità di specie rare di animali e piante della foresta pluviale. A questi si aggiungono l’Isla de Coco, le sfere rotonde di pietra di Diquis e la Riserva della Cordigliera di Talamanca, nel Parco Nazionale di La Amistad, che si estende in parte anche nella vicina Panama. Non tutti sanno che in Belize si trova la seconda Riserva della Barriera Corallina più grande al mondo (la prima è la Grande Barriera Corallina australiana), la prima dell’emisfero nord: è uno degli ecosistemi più incredibili nonché uno dei più affascinanti siti di immersione dell’intero pianeta, in cui si possono ammirare oltre 500 specie di pesci in 260 chilometri di lunghezza.

Il mare del Belize

Da El Salvador all’Honduras
Joya de Cerén di El Salvador è un villaggio agricolo risalente ai tempi degli antichi maya, non a caso conosciuto come la Pompei d’America: anch’esso, infatti, venne sommerso dalla lava in seguito ad alcune eruzioni vulcaniche e ad oggi sono state recuperate una settantina di strutture perfettamente conservate. In Nicaragua si possono visitare due importanti siti Unesco: il primo è la Cattedrale di Leon, nell’omonima città, costruita tra il 1747 e il 1814 e diventata uno dei punti di riferimento più importanti del paese con la sua combinazione di stili barocco e neoclassico. Il secondo, vicino alla città di Puerto Momotombo comprende le rovine di León Viejo, testimonianza eccezionale dei primi insediamenti europei fondati qui nel 1524. Scopri le cose da sapere prima di partire per il Nicaragua.

Nicaragua, scorcio naturalistico 

Spostandosi nell’Honduras centrale si arriva alla Riserva di Rio Platano, che ospita centinaia di specie di fauna selvatica e gli incredibili siti archeologici Maya. La riserva è celebre anche per le tribù indigene che ancora la popolano e che continuano a vivere secondo le loro tradizioni più antiche. Il secondo sito della regione è invece quello costituito dalle eccezionali rovine Maya di Copan, che rappresentano una delle più spettacolari realizzazioni del periodo classico maya con bellissime piazze, sculture, altari e stele.

Rovine di Copan in Honduras

Santo Domingo e la Repubblica Dominicana
Santo Domingo è la capitale della Repubblica Dominicana. Si tratta del più antico insediamento abitato Europeo nelle Americhe legata allo sbarco sulle proprie coste delle navi di Cristoforo Colombo nel 1492: quando venne scoperta l’isola al fratello Bartolomeo venne affidato il compito di costruire la città coloniale, che prese vita nel 1496 e il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Unesco nel 1990. Tra le tante bellezze la città ospita anche la Cattedrale più antica dell’intero Nuovo Mondo e la prima del continente americano, ovvero Santa Maria la Menor, edificata nella prima metà del Cinquecento a dominare la Plaza de Colon, al centro della quale troneggia la statua in bronzo e granito raffigurante Cristoforo Colombo. Da un punto di vista naturalistico il paese offre cinquecento chilometri di spiagge di sabbia bianca, fiumi e cascate spettacolari, laghi e foreste di mangrovie. Inoltre la Repubblica Dominicana è una delle poche nazioni al mondo che possiede una musica e ballo nazionale, il Merengue, che viene celebrato ogni anno a luglio con un festival. Non solo natura e attrazioni storico culturali, dunque, ma anche tradizioni e folclore che rendono la Repubblica Dominicana un paese brioso e molto ospitale.

Punta Cana, Repubblica Dominicana

Scopri un altro volto della Repubblica Dominiana leggendo qui


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Nicaragua
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati