Cerca nel sito
Napoli con la pioggia

Napoli, 5 cosa fare quando piove

Idee alternative per visitare luoghi meno conosciuti in una giornata di pioggia

Piazza del Plebiscito sotto la pioggia
©iStockphoto
 A Napoli con la pioggia
Neanche la pioggia sminuisce il fascino di Napoli, talmente tante sono le sorprese per i visitatori che hanno l’imbarazzo della scelta anche non seguendo i canonici circuiti. Non solo must come Piazza del Plebiscito e Palazzo Reale, il Duomo e Spaccanapoli, il Cristo Velato o il Museo di Capodimonte. Sia si prediliga l’arte e la cultura sia che ci si lasci ispirare dalle preferenze culinarie ogni occasione va sfruttata, anche sotto la pioggia. Ecco alcuni consigli su dove andare senza stare troppo sotto l’ombrello. 

Leggi anche: Napoli, cosa svela la Chiesa di San Vincenzo de' Paoli

IL TUNNEL BORBONICO
La Galleria Borbonica rappresenta un modo alternativo per scoprire gli ultimi 500 anni della storia di Napoli. Era il febbraio del 1853 quando Fedinando II di Borbone firmava un decreto per progettare un viadotto sotterraneo dal Palazzo Reale a Piazza Vittoria, vicino al mare. Si parlava di un percorso militare in difesa della Reggia per le truppe oltre che via di fuga per i reali. Ancora oggi la passeggiata nel ventre di Napoli è un percorso affascinante che oggi si arricchisce di diverse attrazioni. Scopri di più sul Tunnel Borbonico



L’OSPEDALE DELLE BAMBOLE
C’è ogni tipo di bambola rotta: da quelle di porcellana a quelle di plastica, passando per quelle di legno e di cartapesta. Tutte si ritrovano all’Ospedale delle Bambole, specializzato nell’antica arte del restauro delle bambole d’epoca ma che oggi ripara anche bambolotti più moderni. Tutto incomincia verso la fine del XIX secolo quando il Cavalier Luigi Grassi, scenografo teatrale che lavorava a Spaccanapoli riparando oggetti di tutti i tipi e costruendo soprattutto pupi di scena che, spesso rotti, venivano aggiustati nel suo laboratorio. Quando gli capitò di riparare una bambola la fece ritornare come nuova e da quel momento divenne il beniamino di tutte le bambine. Scopri di più sull’Ospedale delle Bambole.



PALAZZO SPINELLI
Gli amanti del cinema lo conoscono per essere stato location di alcune scene di diversi film come Maccheroni di Ettore Scola, Giallo Napoletano di Sergio Corbucci e La Pelle di Liliana Cavani. Ma Palazzo Spinelli, in realtà, nasconde una leggenda che vale la pena scoprire. Andiamo insieme nel centro storico di Napoli, nel decumano maggiore, per ammirare Palazzo Spinelli.



VILLA LUCIA 
Nel quartiere del Vomero si trova una bellissima villa in stile pompeiano, fatta costruire nel 1816 dall’architetto di corte Antonio Niccolini su committenza di Ferdinando IV, che la volle per la sua seconda moglie Lucia Migliaccio principessa di Partanna. Nel 2006 Sivio Berlusconi dichiarò di volerla acquistare, per farne la sua residenza napoletana, ma poi non se ne fece più nulla. Scopriamo insieme tutto il fascino di Villa Lucia



LA LOCANDA DEL CERRIGLIO
Per gli indecisi che, tra una visita e l’altra delle attrazioni di Napoli, sono indecisi su dove fermarsi a mangiare, vale la pena scegliere la Locanda del Cerriglio per un viaggio nella storia oltre che nel gusto. Si tratta infatti di una locanda storica, attiva sin dalla fine del Trecento, diventata presto un luogo di ristoro e soggiorno prediletto da nobili, artisti e gente comune. e frequentata da personaggi celebri. Scopriamo cosa è accaduto nella Locanda del Cerriglio


Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Campania
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati