Cerca nel sito
Toscana Cosa comprare Cosa mangiare

La Toscana che profuma di olio

L'olio Toscano IGP è un'eccellenza che vanta una tradizione secolare ed un gusto inconfondibile

istockphoto.com
Olio di oliva
Se c'è un luogo in cui l'olivicoltura è risucita segnare profondamente il paesaggio, la storia e la cultura della gente che vi abita, è certamente la Toscana. Non vi è zona della regione, dalla fascia costiera alle aree collinari, in cui l'olivo non faccia bella mostra di sè ed in cui gli olivicoltori, nel corso del tempo, influenzati dalle caratteristiche del territorio, dell'ambiente e delle olive che vi crescevano, non abbiano saputo dar vita ad un olio di grande qualità dalle origini sempre riconoscibili ma dalle peculiarità differenti in base alle zone di produzione. L'olio toscano, così come i paesaggi della regione, è dunque sempre inconfondibile ma mai uguale a sè stesso, frutto di un contesto ambientale variegato, delle differenze microambientali che lo contraddistinguono, e della ricca biodiversità che caratterizza la produzione olivicola che annovera ben 80 diverse varietà di olivo autoctone classificate. Non a caso la produzione olearia toscana è tutelata, a partire dal 1998, dalla IGP Toscano che, grazie alle disposizioni contenute nel Disciplinare di produzione, garantisce che ogni fase del processo produttivo, dalla coltivazione delle olive sino sino alla frangitura e al confezionamento, debban avvenire entro il territorio toscano, utilizzando tutte le varietà autoctone di olive, tra cui frantoio, leccino, moraiolo, maurino, leccio del corno, pendolino e correggiolo, con un impiego massimo tollerato di altre varietà pari al 5%. Turismo.it ha individuato per voi alcuni alcuni tipi di Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP acquistabili on line, come quello di Bagno a Sorra. Li trovate nel paragrafo qui sotto dedicato all'argomento. Inoltre, potrete individuare altri prodotti tipici nella sezione di Amazon dedicata al Made in Italy.

Paesaggio toscano
 
Un nettare pregiato frutto di una tradizione secolare

Non c'è da meravigliarsi che oggi il pregiato nettare di olive toscane sia diventato un vera e propria eccellenza italiana. D'altronde la presenza dell'olivo in Toscana è documentata sin dalla metà del VII secolo a.C. e le prime testimonianze della sua coltivazione risalgono nientemeno che ad epoca etrusca, romana e medievale. E', poi, nel corso del tardo Medioevo che l'olivicoltura ha conosciuto una vera e propria diffusione capillare sul territorio della regione gettando le basi per acquisire, nel corso del secoli, l'importanza che oggi riveste tanto per l'ambiente, quanto per l'economica agricola, per la cultura e per la tradizione gastronomica regionale. Il livello d'eccellenza che lo contraddistingue è il frutto di un processo produttivo che, ancora oggi, si avvale di tecniche tradizionali perfezionate nel corso del tempo ma mai rivoluzionate o sostituite con metodi che si avvalgono di sostanze artificiali o dispositivi tecnologici. Per ottenere il vero olio Toscano IGP le olive devono essere raccolte manualmente, con mezzi meccanici o per "brucatura", prima di essere sottoposte a molitura vengono sottoposte a lavaggio con acqua a temperatura ambiente e non possono subire altri trattamenti di alcun genere, e per l'estrazione dell'olio, infine, è consentito l'impiego di soli processi tradizionali meccanici e fisici che non alterino le caratteristiche qualitative del frutto. Solo applicando con rigore tali prescrizioni l'olio ottenuto può fregiarsi dell'Indicazione Geografica Protetta.

Leggi anche: Toscana: a Colonnata il lardo dei cavatori


 
Prodotti tipici toscani: l'olio Toscano IGP

L'olio estratto dalle pregiate olive toscane colpisce per la sua poliedricità. All'olfatto sprigiona profumi vegetali verdi con note finali rotonde. Al palato il gusto rivela un sentore amaro sempre presente nelle varie produzioni locali al quale si accompagna una gradevole sensazione di piccante. Anche alla vista l'olio Toscano si rivela particolarmente gradevole. Sfoggia sempre un bel colore verde più o meno intenso nell'olio appena ottenuto che, con il passare del tempo, tende a virare verso il giallo senza perdere, però, i suoi riflessi verdi. E' un olio di grande equilibrio ma, allo stesso tempo, dalla spiccata personalità che lo rende un ottimo condimento per una vasta gamma di piatti differenti che spaziano dalle più tipiche zuppe di verdure e legumi (provalo nella deliziosa ribollita di cui abbiamo parlato qui) sino alle portate a base di carne, alle verdure crude, sino ai formaggi alle classiche bruschette toscane come la fettunta senese (nella foto sopra). Il modo migliore per assaggiare le prelibatezze insaporite con il prelibato nettare toscano è quello di concedersi un viaggio tra le bellezze di questa splendida regione, durante il quale scoprire i paesaggi punteggiati dagli oliveti e tutte le differenti sfumature che caratterizzano le varie versioni locali dell'olio. Ma chi preferisse assaporare il Toscano IGP comodamente seduto sulla tavola della propria casa, può comunque decidere di acquistarlo online scegliendo tra le numerose proposte di qualità di Amazon dove l'olio Toscano è disponibile in diverse versioni assieme ad un'ampia selezione di prodotti tipici locali in vendita nella sezione Made in Italy del sito dedicata alla Toscana. Ecco alcuni esempi.

L'Olio Extra Vergine di Oliva Toscano IGP del Frantoio Franci è prodotto prevalentemente nelle Colline della Val dOrcia e della Maremma Toscana. E' caratterizzato da un colore verde intenso con riflessi dorati e da un sapore gradevolmente amaro e piccante.

L'Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP Il Bottaccio è prodotto con olive Frantoiano, Moraiolo, Leccino e Leccio del Corno 100% italiane raccolte e lavorate entro le 24 ore in Toscana. E' ottimo usato a crudo per finire piatti di verdure, pesce e carne e bruschette.

L'olio extravergine di oliva Toscano IGP di Fonte di Foiano è un olio dal temperamento brillante ed avvolgente, caratterizzato da un netto piccante e da un gusto pieno ed elegante, con toni di cicoria, lattuga e ricordo di salvia, pepe nero e mandorla acerba.

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

Leggi anche:
I Maestri del marmo in mostra a Carrara
Argentario qual buon vento! La Maremma blu

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su SHOPPING
Correlati per regione Toscana
  • Sovana e il suo tesoro
    ©iStockphoto

    Sovana e il suo tesoro

    Il borgo in provincia di Grosseto tra storia e leggenda, cosa sapere sul paese natale di Papa Gregorio VII
  • Finocchiona, la regina dei taglieri toscani
    ©Helge Høifødt/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0

    Finocchiona, la regina dei taglieri toscani

    Il delizioso salame con i semi di finocchio è un prelibatezza apprezzata sin dal Medioevo
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati