Cerca nel sito
Massachusetts location film Knives Out Boston Ames Mansion Wellesley Maynard

Alla Cena con delitto di Knives Out c'è tutto il Massachusetts

Rian Johnson si innamora della Ames Mansion bostoniana per il suo ultimo film, un giallo ispirato ad Agatha Christie.

Leone
La Atene d'America, per gli appassionati di sport la City of Champions, una delle città più ricche di storia degli Stati Uniti torna protagonista sul grande schermo… almeno in parte. Non è propriamente Boston a dominare la scena in Cena con delitto - Knives Out di Rian Johnson, quasi completamente ambientato in una delle splendide magioni del Massachusetts, lontano dalle coste raccontate in Manchester by the Sea. A chi volesse ritrovare il fascino della affascinante e magnetica capitale dello Stato consigliamo di riguardare film come Black Mass, Stronger o l'ultimo Ghhostbusters. Tutti gli altri saranno invece i benvenuti nell'omaggio alla regina del giallo Agatha Christie del regista e sceneggiatore di Looper e Star Wars: Gli Ultimi Jedi.



Tutto parte dalla scoperta del cadavere di Harlan Thrombey (Christopher Plummer), un agiato romanziere, nella sua proprietà la mattina dopo la festa per il suo 85esimo compleanno. Il celebre detective Benoit Blanc (Daniel Craig), uomo di straordinario intuito e carisma, è incaricato del caso, e sospetta si tratti di un omicidio. In perfetto stile 'crime' la famiglia del defunto è numerosa, e tutti, nessuno escluso, sono potenziali sospettati: ognuno di loro, infatti, avrebbe un motivo più che valido per eliminare Harlan Thrombey, uomo che l’esperienza e l’età hanno reso tanto lungimirante quanto sagace. Quando il fatidico giorno della lettura del testamento si avvicina, l’avida e disfunzionale famiglia di Harlan, si rivela essere molto più complicata e conflittuale di quanto sembrasse all’inizio. Quando Marta (Ana de Armas), la giovane e bella infermiera sudamericana di Thrombrey si ritrova implicata nel misterioso caso, appare chiaro che nessun segreto è più al sicuro nella casa, neppure i suoi.

Un film imprevedibile che si snoda tra svolte narrative e stilistiche sorprendenti, ma che soprattutto vive degli intrighi narrativi e i simmetrici intrecci architettonici della maestosa Ames Family Mansion di Borderland State Park, Easton, una importante costruzione di oltre venti abitazioni costruita nel 1910. Certo, alcune scene in interni, soprattutto dei piani superiori, sono state ricostruite in Studio. E per le indagini sugli esterni della stessa casa si è utilizzata un'altra abitazione simile, per salvaguardare la privacy dei proprietari, ma per il resto gli ingressi e molte delle stanze utilizzate - su tutte la meravigliosa biblioteca - sono quelle originali.



Ma nonostante tutti - dal regista agli scenografi - si fossero innamorati della Ames Mansion, per le riprese è stato necessario combinare diverse costruzioni. Come l'Hill Hurst nell'Hunnewell Estates Historic District di Wellesley, solo una delle località nei dintorni di Boston scelte dalla produzione per dare un corpo alla fantasia di Johnson. Molte scene sono ambientate infatti a Maynard (come quelle dell'inseguimento in macchina o del Maynard Mill noto come Clock Tower Place, e dei negozi John's Cleaners e quello dei Gruber Brothers), a Marlborough (al vecchio registro automobilistico di Maple Street), all'Ospedale di Stato di Medfield, o tra Waltham e Canton e in una casa privata sull'intersezione tra Brook St. e Leach Lane a Natick.
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese USA
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati