Cerca nel sito
Boston location film Black Mass Massachusetts Mystic River

In Black Mass il carattere di Boston, città moderna e rinnovata

Sono molte le anime della capitale dello Stato del Massachusetts, tutte da scoprire

01 distribution
Se non siete mai stati a Boston, allora non avete mai potuto sedervi sulla panchina di Robin Williams vista in Will Hunting - Genio ribelle, non avete mai passeggiato sul lungofiume di Mystic River o preso una birra al bancone di Cheers. Un vero peccato, considerato che la città offre dei veri e propri tour a cinefili e maniaci delle serie tv essendosi prestata come set per Fringe, Ally McBeal, Boston Legal, Cin Cin, The Departed, Gone Baby Gone e The Town… tra i tanti.

Una lunga lista, alla quale si aggiunge - buon ultimo - il Black Mass - L'ultimo gangster di Scott Cooper con l'idolo delle folle Benedict Cumberbatch, l'eroina delle 50 sfumature Dakota Johnson, il redivivo Kevin Bacon post-Following e soprattutto il cinquantaduenne Johnny Depp, che molti vedono tra i sicuri candidati al prossimo Premio Oscar per la sua interpretazione di James "Whitey" Bulger, boss e pluriomicida calvo e imbolsito che proprio a Boston e dintorni operava.

Senza dover ripercorrerne troppo pedissequamente le tappe, il film offre però a tutti un punto di vista diverso su una città ricca di tradizione, non solo filmica. Anzi! Tra le località piu antiche degli Stati Uniti, fondata dai puritani inglesi, Boston ha giocato un ruolo chiave nella guerra di indipendenza americana e nella sua storia politica, come si può percepire a ogni passo camminando nella Greater Boston, dal Boston Common alla locale Little Italy, fino al luogo dove ebbe luogo il celebre 'Tea Party'.

Come si possono avvertire ancora le tracce di 'Whitey' Bulger passeggiando in altre zone, per esempio a South Boston, come lo stesso regista ha confermato. "Ho incontrato persone di South Boston che mi hanno detto che non volevano esser disturbate dal film perché veneravano Whitey - ha raccontato Cooper. - Ho girato in ogni angolo di questa città, e quasi tutti ci hanno accolto a braccia aperte. Ma c'è molta gente che è stata toccata da Bulger, e queste ferite emotive devono ancora guarire". "È una storia che è ancora molto 'fresca' a Boston" ha aggiunto, "motivo per cui ho scelto di girare il film in una maniera molto netta, senza spettacolarizzarlo, senza muovere troppo la macchina da presa o utilizzare eccessivamente la musica".

Accorgimenti che si sono tradotti anche nella scelta di location reali. Dal carattere unico. E sebbene la produzione abbia in alcuni casi dovuto trovare delle alternative a certe tappe della vita del criminale di cui ha messo in scena la vita, poter girare a Boston è stato indispensabile. Per poter approfittare soprattutto dell'atmosfera che fa di questa città una realtà del tutto particolare, e varia, considerate le anime che vi convivono, da quella più ricca e trendy di Back Bay (qui, al 374 di Commonwealth Ave, un altro 'luogo del film', presso l'Harvard Club) e Beacon Hill e quelle popolari - quando non malfamate - di Mystic River e 'Southie', come viene chiamato il quartiere.

Proprio qui si trovano il Waterfront dove nel 1982 vennero uccisi Brian Halloran e Michael Donahue o - al 28 di West Broadway - il Triple O frequentato da Bulger, che si è dovuti spostare nella finzione al 747 di Cambridge Street. Ma quelle zone sono cambiate molto, ormai frequentate da tutt'altro pubblico. E si prestano come possibile punto di partenza di un tour che non potrà non portare ad attraversare il ponte verso Charlestown e Cambridge, magari proprio per visitare l'Università di Harvard.

O per spingersi ancora più a nord verso Lynn, sede di diversi luoghi storici inseriti nel National Register of Historic Places, dove si è girato l'omicidio di cui si parlava poc'anzi. O verso sud, a Quincy - "Città dei presidenti", "Città delle leggende" e "Luogo di nascita del sogno americano" - scelta come set del quartiere di Catherine Greig (al 786 di East Squantum Street) e dell'appartamento dello stesso Whitey a Louisburg Square, dove vennero trovati i cadaveri delle vittime. Alla scoperta di dintorni - compresi Chelsea, Braintree, Concord, Lincoln, Randolph e Revere - che fanno del Massachusetts e delle sue contee una meta da non perdere negli Stati Uniti.


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione Massachussets
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100