Cerca nel sito
Boston location film Ghostbusters reboot Massachusetts Chinatown

Ghostbusters tra Chinatown di Boston e una finta Times Square 

Location tutte nuove e originali non fanno rimpiangere l'iconica New York, solo ricostruita nel reboot di Paul Feig

Warner Bros.
Il film del 1984 di Ivan Reitman ci ha messo poco per diventare un cult, poco più per rendere iconiche le location del palazzo al 55 Central Park West di Manhattan, la New York Public Library o la Hook & Ladder Company #8 di 14 North Moore Street a Tribeca… Senza nulla togliere, e senza che quei palazzi, angoli e stanze perdano di fascino o smettano di essere mete del pellegrinaggio di tanti turismi (o oggetto dell'ennesimo e poco originale 'Ghostbusters Tour della Grande Mela'), forse è arrivato il momento per aggiornare l'agenda e i piani di viaggio. Grazie al terzo capitolo del franchise creato da Dan Aykroyd e Harold Ramis, il 'più reboot che sequel' Ghostbusters diretto da Paul Feig che finalmente possiamo vedere in sala.

Di nuovo ambientato nell'isola newyorkese per antonomasia, il film interpretato dal quartetto di acchiappafantasmi al femminile (Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon, Leslie Jones) è stato in realtà girato principalmente nella non lontana Boston, una città che chi ha visitato non ha potuto non amare e che potrebbe finalmente ricevere un deciso impulso proprio dal Ghostbusters girato qui tra il 17 giugno del 2015 e - con qualche puntata proprio a NY (soprattutto a Tribeca e fuori dalla Columbia University) - fino alla metà del settembre successivo.

"Abbiamo cercato e trovato un ristorante cinese disabitato, - racconta lo scenografo Jefferson Sage parlando della creazione del Quartier Generale delle nostre eroine, - che ci ha fornito degli ottimi spunti". "Un interessante edificio indipendente che dava un senso di isolamento e che ha rafforzato l'idea che le nostre Ghostbusters fossero delle emarginate - ha spiegato ancora Sage, parlando del ristorante Kaze Shabu Shabu al 1 Harrison Ave della locale Chinatown. - Abbiamo trasformato l'edificio, l’abbiamo pitturato ed abbiamo costruito un garage aggiuntivo dove veniva parcheggiata la Ecto-1".

Per il resto, gli interni del ristorante, come anche un tunnel della metropolitana (in cui Patty vive il suo primo incontro spettrale), l'edificio della Everett High School (divenuto l'Higgins Science Institute) e la sala da concerti del Wang Theatre, sono stati poi ricostruiti in teatri di posa poco fuori dalla città. Ma mentre per il Citi Performing Arts Center di 270 Tremont St (il Wang Theatre, appunto) e i suoi sotterranei ("inquietanti corridoi lunghi e stretti, messi in disordine e rivestiti") si è dovuti ricorrere a una finzione scenica per poter realizzare la "scena chiave" che vi si svolge (nella quale "finalmente le Acchiappafantasmi rispondono ad una chiamata per catturare un fantasma… nella sala dove si sta tenendo il concerto", come racconta sempre lo scenografo, che anticipa che "Le Acchiappafantasmi saranno costrette a saltare sul palco per acchiapparlo"), sui dintorni ci si è potuti sbizzarrire...

Come per la ormai chiusa Naval Air Station di South Weymouth, a una trentina di chilometri dal centro di Boston, dove la produzione ha ricostruito la battaglia più epica, quella di Times Square. La base per i dirigibili Navy della seconda guerra mondiale, e poi campo di volo operativo della US Navy dal 1942 fino al 1997, si è rivelata perfetta per il "confronto finale tra il cattivo e tutti i fantasmi", quello in cui viene cancellata la famosa piazza di NY, che "improvvisamente torna ad essere quella degli anni 70". O come la zona di Waltham, venti chilometrei a ovest...

Ma soprattutto - per quanto si sia reso necessario spingersi più lontani, fino a Providence (almeno per gli interni) - la Aldridge Mansion, scelta come presunta casa dei fantasmi, per la quale si sono sfruttati gli esterni del Castello della Boston University, una costruzione imponente vicino al campus. "Un palazzo rinascimentale stile Tudor costruito intorno al 1915 - racconta Sage, - mentre l'Ames Mansion del Borderland State Park è del 1920". Due costruzioni che "hanno fornito il giusto contesto per la storia di fantasmi". Insieme all'interno della biblioteca del palazzo, spazio formidabile da esplorare per le Acchiappafantasmi: "La biblioteca privata della Ames Mansion è splendida e su due piani – afferma Sage – C'è una galleria superiore che gira intorno alla stanza, dove sono posizionati i libri antichi della famiglia. Sembrava molto personale, non come un museo di una determinata epoca, piuttosto come il museo di una famiglia".

Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione Massachussets
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100