Cerca nel sito
Pinguini viaggi Madagascar film Africa luoghi

Madagascar: i pinguini che girano il mondo

I simpatici personaggi dei precedenti film della Dreamworks ambientati in Africa partono per un viaggio irresistibile…  

Madagascar
Courtesy of © pompei-hotels.com
Madagascar
PERCHE’ SE NE PARLA Hanno fatto un lungo viaggio i pinguini Skipper, Kowalski, Rico e Soldato, reclutati da Classified e la squadra "Vento del Nord" per sventare i piani del malvagio dottor Octavius Brine. Per salvare il mondo. I simpatici personaggi del film d’animazione Madagascar della Dreamworks, sbarcati nelle sale cinematografiche da pochi giorni, hanno già conquistato i botteghini e scalzato dal primo posto Hunger Games.

Leggi anche: SUI LUOGHI DELLA VERA ARENA DI HUNGER GAMES

La loro avventura nel nuovo film, iniziata nell’Antartico, è proseguita a Venezia, nel deserto, a Shanghai e a New York City. E sebbene, ovviamente, loro abbiano pochissimo a che fare con il Madagascar, il pretesto per raccontarvi le meraviglie di questa bellissima terra era troppo succulento.

Leggi anche: LA NEW YORK DEI GHOSTBUSTERS
 
PERCHE’ ANDARCI L'isola del Madagascar, un tempo descritta come un’Arca di Noè alla deriva nell'Oceano Indiano', possiede uno dei livelli di biodiversità più straordinari al mondo. L'elenco delle specie endemiche è straordinario: il 97% degli animali sono unici per l'isola. Le sue foreste ospitano 300 specie di farfalle, 28 tipi di pipistrelli, i 150 tipi di rana e 260 di rettili. E poi bianche spiagge e splendide barriere coralline, foreste di baobab e piante spinose, foreste pluviali e colline coltivate a vigneti e risaie. 

FOTO: MADAGASCAR, UN PARADISO D'ACQUA E SABBIA

DA NON PERDERE Per godere delle bellezze di questo immenso patrimonio naturale, occorrerebbe visitare almeno qualcuno dei 50 parchi nazionali e riserve presenti sull'isola. Da non perdere il Parc National de l'Isalo, con i suoi immensi canyon di arenari; il Parc National des Tsingy de Bemaraha e le foreste pluviali di Atsinanana, suddivise in sei parchi, tra cui il famoso Parc National de Ranomafana.

Leggi anche: L'ISOLA ROSSA TRA BAOBAB E LEMURI

PERCHE’ NON ANDARCI Il Madagascar viene colpito ogni anno da diversi cicloni temporali, che provocano più o meno danni. Il rischio aumenta tra gennaio e marzo. Molto meglio andarci durante la stagione primaverile, perché i mesi estivi sono molto inflazionati. Per chi punta al mare, preferibili le zone nord e ovest.

FOTO: I PAESI ESOTICI PIU' A RISCHIO MALATTIE
 
COSA NON COMPRARE Anticaglie dal sapore tribale, braccialetti con pietre grezze, tessuti e manufatti in legno. Eppure c’è anche chi compra la cosa meno locale che qui potrete trovare: i gadget del film Madagascar. Vi prego.
 
*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Continente Africa
Seguici su:
Le Offerte della Settimana