Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti PAT Liguria ricette con birra di Savignone

Liguria, a Savignone la birra è una tradizione antica

Il comune montano in provincia di Genova produce da secoli ottime birre artigianali

Birra artigianale
istockphoto.com
Birra artigianale
Nell'entroterra genovese la fabbricazione della birra è una tradizione che risale alla fine dell'800. Da qualche decennio la produzione è stata ripresa, nel rispetto dei metodi tradizionali che rendono la birra di Savignone un Prodotto Agroalimentare Tipico riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole
 
LA TRADIZIONE In Italia il consumo di birra si sviluppa dalla metà del XIX secolo. Nel 1878 venne aperta a Busalla la prima fabbrica di birra italiana. È dunque in Liguria che compare la prima produzione birraia italiana. Riaperta dopo la chiusura di oltre 70 anni del vecchio birrificio “Premiata Fabbrica di Birra Busalla” nel 1929, la Fabbrica di Birra Busalla, ubicata nel territorio comunale Savignonese, in un piccolo nucleo sorto attorno al laboratorio, che ha significativamente acquisito il toponimo “Birra”, è stata riavviata nel 1999 ed è il primo microbirrificio per la produzione di birra artigianale in Liguria, costituito dal locale di produzione e dal locale di mescita. La Fabbrica Birra Busalla, nata nel 1905, è stata inserita nel Registro Italiano delle Imprese Storiche, unica in Liguria nel settore Produzione Birra Artigianale. La produzione spazia dalle birre classiche a quelle speciali e stagionali.
 
LA DENOMINAZIONE Prodotto agroalimentare tradizionale della regione Liguria (PAT).
 
LE CARATTERISTICHE La Birra di Savignone si contraddistingue per la gradazione alcolica molto bassa, che la rende una bevanda molto dissetante e rinfrescante, nonché energetica e salutare, in quanto ricca di vitamine del gruppo B (tiamina, acido pantotenico. vit B6, vit. H), proteine, carboidrati, sali minerali ed oligoelementi. Per tradizione questa birra non è pastorizzata e microfiltrata, rimanendo pertanto lievemente torbida. Savignone produce vari tipi di birre: la Castagnasca, la Muller, la Ambra o la birra al miele.
 
 
LA PRODUZIONE La macinazione dell'orzo avviene con una triturazione che permette ai chicchi di aprirsi gradatamente e liberare le sostanze nutritive. Nella successiva fase di cottura in caldaia l'orzo viene mescolato con acqua di temperatura sempre più elevata, per ottenere l'estrazione di maltosio, albumine, proteine ed altri composti. Il composto viene filtrato e il mosto viene separato dalle trebbieper poi tornare alla caldaia dove viene bollito e aromatizzato con il luppolo. Il mosto di malto aromatizzato viene pompato nello scambiatore di calore, dove passa da una temperatura di 90°C ad una di 8/10°C. Vengono infine aggiunti lieviti per la fermentazione e l'estrazione degli stessi per la maturazione che avviene ad una temperatura interna dei tini di circa 2° – 4° C. Una volta completata la lavorazione la birra è pronta per venire infustata, imbottigliata o venduta direttamente alla spina in birreria.
 
LA CULTURA Oggi la “Società Anonima Birra Busalla” recupera un’antica tradizione e offre una interessante produzione: birra chiara, rossa, ambra, scura, al miele e stagionalmente di castagne, Castagnasca, in cui la farina di castagne della montagna genovese, raccolte a mano, seccate a fuoco e fumo e macinate a pietra, le conferisce un particolare aroma. 
 
IN CUCINA Da gustare da sola, rigorosamente fredda. Ma è anche un ottimo ingrediente in cucina. Con la birra si possono preparare piatti dolci e salati, comprese croccanti pastelle per fritture. Essendo una bevanda a base di cereali ha un sapore che ben si sposa con molti altri ingredienti. La tipologia scura, più intensa e corposa, è un ingrediente ottimale per dolci e impasti lievitati.
 
 
LA RICETTA Spaghetti alla birra. Intanto che cuocete la pasta, preparate un sugo soffriggendo in olio extravergine di oliva mezza cipolla tritata. Aggiungete poi della pancetta affumicata a cubetti e sfumate con un bicchiere di birra chiara. Una volta evaporato aggiungete della panna fresca (circa mezzo bicchiere) e completate con un pizzico di sale e pepe. Versate nel sugo la pasta ancora al dente e mantecatela per un paio di minuti. Se il sugo dovesse essere troppo corposo, aggiungete dell’acqua di cottura. (lacucinaitaliana.it)
 
 
Altre ricette
 
IL TERRITORIO Savignone, paese dell'Alta Valle Scrivia, è un comune in provincia di Genova. Tra XIX e XX secolo incrementò i complessi residenziali, alberghieri e visse senza dubbio la sua “belle epoque”. A Savignone le più antiche testimonianze son fornite da reperti ceramici dell'età del bronzo (XVI-XIV a. C.) e due tombe attribuibili all'età del ferro, con corredi assimilabili a quelli dell'area padana, con cui questa zona è sempre stata in contatto, Savignone si sviluppò come insediamento intorno a un antico monastero benedettino dove adesso possiamo ammirare Palazzo Fieschi nella piazza principale del paese. VISITA LA LIGURIA: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche:
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100