Cerca nel sito
HOME  / gusto
nocciola dei monti cimini tuscia prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

L'antica nocciola alle falde dei Monti Cimini

Da secoli, ormai, i terreni vulcanici ed il clima ideale rendono il frutto della Tuscia una prelibatezza tutta da gustare nelle prelibate ricette locali di cui è protagonista

nocciole frutta secca foglia tre nocchi e tavolo legno
©Dario Egidi/iStock
Nocciole
Grazie ai ricchi terreni di origine vulcanica ed un clima ottimale per la crescita e lo sviluppo di alberi sani e dalle caratteristiche eccellenti, la Nocciola dei Monti dei Cimini rappresenta da secoli il fiore all'occhiello della tradizione agroalimentare della bellissima Tuscia, ricca di tesori archeologici, paesaggistici e gastronomici tutti da scoprire.

LA TRADIZIONE Si presume che sulle pendici dei Monti Cimini il nocciolo fosse presente nelle aree di sottobosco sin da epoca romana. Su questi terreni vulcanici freschi, aridi e ricchi di sostanza organica, grazie ad un clima caratterizzato da inverni non particolarmente rigidi e da una piovosità medio-alta, l'albero ha trovato il suo ambiente ideale per crescere rigoglioso e dare frutti di qualità sopraffina. Bisogna attendere, però, il XV secolo per avere notizia delle prime coltivazioni di nocciolo, ed il XIX perchè la coltivazione estensiva del nocciolo diventasse un'attività fiorente e tradizionale della zona della Tuscia, in particolare dell'intero bacino della Caldera di Vico. In poco più di mezzo secolo, poi, tra gli anni '50 del XX ed oggi, l'area di coltivazione si è addirittura decuplicata passando da circa 2.000 a circa 20.000 ettari, trasformando il suo prelibato frutto in uno dei prodotti di punta della gastronomia della Tuscia.

LA DENOMINAZIONE Le Nocciole dei Monti Cimini sono state inserite nell'elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) grazie all'elevata qualità delle ottime varietà locali, che prendono il nome dall'area di produzione che comprende il territorio alle falde dei Monti Cimini situato tra i comuni di Caprarola, Ronciglione, Soriano nel Cimino e Capranica.

LE CARATTERISTICHE Appartengono alla specie Cornylus Avellana e si distinguono per la forma subsferica, il guscio di medio spessore con l'apice leggermente appuntito, ed il seme di dimensioni medio piccole, caratterizzato da un aroma gradevole e da un sapore delicato ma persistente. Secondo gli esperti, inoltre, questa varietà si differenzia da quelle di origine orientale anche per il minore contenuto di grassi.

LA PRODUZIONE Raccolta tra la metà del mese di agosto e la metà del mese di novembre, la nocciola dei Monti Cimini ha reso il Lazio uno dei maggiori produttori di nocciole d'Italia ed ha notevolmente contribuito a rendere il nostro Paese il secondo produttore mondiale di questo gustoso frutto.

LA CULTURA Nella sua opera Il Noccioulo nella zona del Cimino, Giuseppe Nizi, nel 1949, narra di come in epoca romana il legno di questo albero venisse bruciato durante i sacrifici al Dio Giano sul colle di Carbognano e di come, in occasione delle nozze, fosse impiegato per la realizzazione di torce augurali. Oggi, per celebrare la lunga storia delle nocciole locali ed il ruolo rilevante che ricoprono nella cultura e nell'economia della Tuscia, a Caprarola, ogni anno, in occasione dell'inizio del raccolto, viene organizzata la Sagra della Nocciola che si svolge in un trionfo di prelibati dolciumi a base di nocciole e folkloristiche sfilate per le vie cittadine di carri sopra i quali si esibiscono i danzatori dei migliori corpi di ballo locali.

IN CUCINA La nocciola dei Monti Cimini viene impiegata, in particolar modo, nell'industria dolciaria per la preparazione di ottime specialità come i tozzetti viterbesi ed il panpepato. Viene utilizzata al naturale, ridotta in granella o in polvere, oppure trasformata in pasta. Se ne possono ricavare inebrianti liquori oppure gustose creme spalmabili, spesso utilizzate come farcitura per dolci e crostate. E se anche nel salato il frutto trova interessante impiego per la preparazione di ricette tradizionali come il coniglio in umido alle nocciole, di origine medievale, è nella confetteria che il pregiato frutto locale dà il meglio di sé, diventando un prezioso ingrediente per la realizzazione di sfiziosi croccanti, torroni, praline, gianduiotti, cioccolato nocciolato, caramelle nougatine, e prelibate farciture per cioccolatini e confetti.

La ricetta: Tozzetti alle nocciole dei Monti Cimini. Ingredienti: 500 grammi di farina, 100 millilitri di olio d'oliva, 3 uova, 300 grammi di zucchero, 300 grammi di nocciole (meglio se già spellate e tostate), mezza bustina di lievito, scorza di limone. Nel caso le vostre nocciole non siano già tostate, provvedete a farle essiccare nel forno e poi privatele della pelle. Nel frattempo, in una ciotola capiente, lavorate le uova con lo zucchero, poi aggiungete l'olio ed infine le polveri (farina e lievito) ben setacciate e le nocciole intere, amalgamando accuratamente l'impasto ed insaporendolo con la scorza di limone. Modellatelo dandogli la forma di un filone, spennellatelo con dell'uovo sbattuto ed infornate a circa 160° per una ventina di minuti. Prima che si freddi del tutto, tagliate il filone a fette dello spessore di circa due centimetri poi infornate nuovamente i biscotti ottenuti per qualche minuto per ottenere il livello di doratura desiderato. Lasciate freddare e servite in tavola, accompagnando, magari, con un buon bicchiere di vino.

IL TERRITORIO Trionfo di interessanti testimonianze etrusche, aree archeologiche di differenti epoche, musei ricchi di preziosi reperti, eleganti palazzi e dimore storiche, la Tuscia è un concentrato di cultura e di bellezze paesaggistiche che trovano la massima espressione nelle sue affascinanti località, nei folti boschi e nei placidi laghi che la punteggiano.

DA VEDERE NELLA TUSCIA: VAI ALLA GUIDA

Altre ricette:
Pesche al pepe
Crema di Marroni di Roccadaspide Igp
Fegatini con cipolla bianca di Fara

Leggi anche:
Tra i castagneti di Canepina si omaggia il Marrone dei Monti Cimini
Tuscia viterbese: due cuori e una capanna
La Tuscia val bene un agriturismo

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su GUSTO
Correlati per distretto Tuscia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati