Cerca nel sito
Napoli cosa fare quando piove

Napoli, 5 visite da fare al chiuso in caso di maltempo

Cimiteri, stazioni d'arte, tunnel e musei con opere sui generis: cosa fare a Napoli in una giornata uggiosa

Vesuvio con la pioggia
 istockphotos
Vesuvio con la pioggia
Napoli è una città che si associa ad un immaginario sempre assolato, luminoso, estivo. Eppure il maltempo a volte imperversa anche qui, ma non è un buon motivo per rimandare un eventuale fine settimana nella città partenopea. Certo, la bellezza di Napoli vive tra i suoi vicoli, ma ci sono tantissimi luoghi al chiuso che vale assolutamente la pena visitare per riempire di programmi una giornata uggiosa o due. Ecco dunque 5 proposte di visite al chiuso da fare nel capoluogo campano per ammirarne l’arte, la storia, la tradizione senza farsi frenare dalla pioggia (in ogni caso, non trascurate le chiese del centro storico, veri e propri capolavori barocchi: ognuna è un piccolo museo).

LE CATACOMBE PIU' AMATE DAGLI ARCHEOLOGI
Le catacombe di Napoli hanno ricevuto nel 2017 un riconoscimento per il loro valore archeologico e per il fascino che riescono a comunicare ai visitatori meno ferrati sui temi storici. Un premio meritatissimo, vista l'estensione, la conservazione, la bellezza di alcuni tratti (che conservano mosaici e decorazioni del V secolo). Tra le più celebri ci sono senza dubbio le Catacombe di San Gennaro, ma merita sicuramente una visita anche la Catacomba di San Gaudioso. Scoprite di più.



LE MACCHINE ANATOMICHE
La Cappella Sansevero è uno dei luoghi più visitati di Napoli, perché ospita il celebre Cristo Velato, capolavoro di Giuseppe Sanmartino. Ma non è l’unica ‘opera’ che vale la pena di osservare in questo museo: al piano seminterrato vi sono due corpi umani scarnificati. O, per meglio dire, due scheletri umani allestiti con l’intero apparato circolatorio riprodotto con fili metallici. Un’opera d’arte e di anatomia allo stesso tempo, affascinante e inquietante. Scoprite di più.

IL CIMITERO DELLE FONTANELLE
Rimaniamo in tema ‘creepy’ ma affascinante: a Napoli c’è un cimitero davvero particolare, dove sono sepolte le 'anime pezzentelle'. Anch’esso sotterraneo (si trova in una ex cava), è il Cimitero delle Fontanelle, un luogo dove i defunti ‘comunicano’ con i vivi. I loro resti non sono sepolti ma in bella vista, e anche decorati con fiori, rosari, vestiti e omaggi. Un ossario ammantato di folklore, dove vige un culto tutto particolare. Scoprite quali misteri nasconde questa necropoli unica al mondo.



LE STAZIONI DELLA METRO
Già, a Napoli anche le stazioni della metropolitana sono belle. Il circuito delle Stazioni dell’Arte ha trasformato alcune fermate della metro, luoghi solitamente brutti e anonimi, in veri e propri musei di arte contemporanea, architettura e design. Progettate da alcuni dei più importanti architetti e designer del nostro tempo, le Stazioni dell’Arte permettono di compiere un singolare tour del contemporaneo rimanendo sempre al riparo dalla pioggia. Scopri più informazioni sulle metro d'autore di Napoli.



GALLERIA BORBONICA
Il sottosuolo di Napoli è un dedalo di cunicoli, gallerie, acquedotti e cisterne scavate nei secoli. L’insieme viene comunemente definito ‘Napoli sotterranea’, ma in verità vi sono più siti ipogei che si possono visitare. Tra i più celebri, la Galleria Borbonica, un imponente tunnel scavato per volere di Ferdinando II di Borbone che doveva servire come via di fuga della famiglia reale in caso di necessità. Non immaginate un semplice traforo: si tratta di un’opera architettonica senza eguali. Scoprite di più.

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati