Cerca nel sito
Catania cosa fare cosa vedere

Catania, 5 cose da non perdere nella città barocca

La pittoresca città siciliana offre attrattive storiche, artistiche, culturali, naturalistiche e gastronomiche: cosa desiderare di più?

Piazza di Catania<br>
istockphotos
Catania
Catania è una città che definire ‘splendida’ è eufemistico. Vero gioiello barocco, ricca di arte, storia, architettura, scultura, a due passi da splendide località di mare e dai migliori trekking vulcanici d’Europa, e con una tradizione gastronomica che non ha eguali. È anche una città culturalmente viva, e non manca di eleganza. Insomma, le carte in regola per essere una meta ambita per un piacevole soggiorno le ha tutte. Ma se d’estate è l’aspetto ‘marittimo’ di Catania e provincia ad attirare la maggior parte dei visitatori, d’inverno ci pensano l’arte, la cultura, la tradizione a riempire l’agenda del turista. In città, fra l’altro, c'è un aeroporto, che la rende facilmente raggiungibile anche se si hanno a diposizione pochi giorni, o solo un fine settimana. Sono tanti gli highlight della città, dal Castello Ursino al pittoresco centro storico (leggete qui cosa non perdere), con i suoi viali settecenteschi e i palazzi barocchi. Ma noi vi raccomandiamo di dedicare del tempo a questi 5 aspetti della città sicula.

IL COLLEGIO DEI GESUITI
In poco più di 200 metri, su Via dei Crociferi si concentrano alcuni dei più grandi capolavori architettonici catanesi, tra cui diverse chiese e un collegio. Si tratta dell’ex Collegio dei Gesuiti, un palazzo la cui estetica colpisce immediatamente l’osservatore, in quanto la facciata è in scura pietra lavica. Al momento ammirarlo dall’esterno è tutto quello che potete fare, perché è in fase di restauro, lavori che erano assolutamente necessari dopo anni di incuria. Ma presto anche gli interni e il meraviglioso chiostro torneranno ad attirare i visitatori. Intanto godetevi la visuale dell’intera strada, che è decisamente mozzafiato. Scopri la storia del Collegio dei Gesuiti.



LE CELEBRAZIONI DI SANT’AGATA
Se amate il folclore e le tradizioni, non potete perdervi la celebrazione di Sant’Agata, una delle più belle feste patronali al mondo, che l’Unesco ha dichiarato Bene etno-antropologico. Si celebra dal 3 al 5 febbraio (sì, 3 giorni) e prevede una sequenza di rituali, processioni, canti tradizionali, allestimenti scenografici, spettacoli pirotecnici. L’intera città è in festa e si tratta di un’occasione davvero speciale per conoscerla. Scoprite di più sulla tradizionale celebrazione catanese.



L’ORTO BOTANICO
Non tutti sanno che Catania ospita uno splendido orto botanico. Appartiene all’Università, ed è un incredibile mix di botanica e storia, avendo parecchi anni alle spalle (è stato fondato nel 1858). Tra serre e giardini all’aria aperta qui prosperano centinaia di specie diverse di alberi, fiori, arbusti, alcune rare e preziose. Nell’orto botanico ci si può concedere una splendida pausa rigenerante prima di ripartire alla scoperta delle bellezza catanesi, immergendosi in un’atmosfera magica. Ecco cosa potete trovare nell'Orto Botanico di Catania.



L’ETNA
Catania sorge ai piedi del vulcano attivo più alto d’Europa, l’Etna. Le escursioni qui meritano da sole la visita, ma anche chi ha poco tempo può dedicarvi semplicemente una mattinata, per godere di uno dei trekking più belli che si possano fare in Italia. Le caratteristiche dell’Etna lo rendono unico al mondo, e chi ha voglia di esplorarlo si troverà di fronte ad un’incredibile varietà di paesaggi, formatisi in seguito alle eruzioni stratificate nel corso di migliaia di anni. La sua bellezza e unicità sono testimoniate dal fatto che l’Unesco lo ha incluso tra i Patrimoni dell’Umanità nel 2013: scoprite perché.



LE ALICI
Dopo tanto ‘cibo per la mente’, occorre rifocillarsi con del buon cibo per la pancia: a Catania non avrete che l’imbarazzo della scelta tra le tante specialità locali. Dalle trattorie allo street food, passando per la pasticceria, il problema sarà decidere cosa mangiare (o quando fermarsi). Vi consigliamo tuttavia di non perdervi un assaggio delle alici locali, pescate in modo tradizionale ed eccezionalmente saporite. Le potete acquistare fresche al mercato, marinate e confezionate (magari da portare a casa come souvenir decisamente azzeccato) o, naturalmente, ordinare al ristorante un piatto a base di alici di Catania. Scoprite storia, curiosità e ricette che hanno per protagonista questo delizioso prodotto ittico.

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati