Cerca nel sito
Piemonte Torino Museo del Carcere Le Nuove

A Torino nel carcere divenuto museo

L'ex carcere Le Nuove è oggi una meta turistica tutta da scoprire

Vecchio carcere
istockphotos
Vecchio carcere
Visitare le carceri in disuso è sempre un’esperienza di grande valore formativo. Non lascia indifferenti dal punto di vista emotivo, e insegna molto sulla società e il tempo a cui appartenevano. Particolarmente toccante è perciò la visita all’ex carcere Le Nuove di Torino, oggi diventato museo, tristemente famoso per aver ospitato centinaia di oppositori del regime fascista. Il Museo del Carcere Le Nuove si trova nel centro di Torino, e offre un “percorso storico-museale che propone la scoperta delle celle dove uomini comuni soffrirono per l’affermazione dell’Italia libera e democratica”, riporta il sito ufficiale.

La storia

Le Nuove sono state un complesso carcerario istituito sotto il regno di Vittorio Emanuele II per sopperire alle inadeguate strutture di detenzione sparse per la città unendole sotto un’unica, nuova prigione. Dal punto di vista architettonico fu concepito per segregare individualmente i detenuti, posti in celle – 648 in tutto - in cui la finestra permetteva solo di guardare il cielo (le cosiddette ‘a bocca di lupo’). Era suddiviso in diversi bracci, e vi era sia la sezione maschile che quella femminile.

Come accennato, in epoca fascista la struttura servì ad imprigionare oppositori politici, ebrei, partigiani, non di rado condannati a morte o deportati, e sul finire della guerra un settore (il Primo Braccio) venne dato in gestione alle SS tedesche, che lo utilizzarono per torturare i prigionieri. Dopo la guerra subì un ammodernamento, mirato a migliorare le condizioni di vita dei detenuti e delle detenute (le finestre furono ampliate così come i cortili, furono aggiunti servizi igienici e riscaldamento), e rimase attivo fino agli anni Ottanta, quando venne rimpiazzato con il più moderno – e fuori città – carcere delle Vallette.

Torino Piazza San Carlo

Il percorso

L’edificio è accessibile (su prenotazione) grazie a visite guidate gestite da preparati volontari. Si possono visitare alcune sezioni con le celle, le aree comuni, i cortili, mentre viene raccontata la storia della prigione ma soprattutto del contesto storico che la vide protagonista. Vengono narrate le storie di noti criminali, di agenti penitenziari, di lotte proletarie e antifasciste, di resistenza, del famigerato braccio tedesco, di rivolte e di esecuzioni. Il tutto attraversa circa un secolo di storia italiana, dall’epoca monarchica alle due guerre mondiali, fino al terrorismo degli anni Settanta.

Il percorso di visita tocca anche un rifugio antiaereo scoperto solo nel 2010, un bunker che si snoda a diciotto metri di profondità e che offre una lettura singolare dell’edificio. Inoltre, una parte della visita è dedicata al tema del ‘Sacro e Profano’, che tocca l’argomento della ‘spiritualità’, anche in senso lato, all’interno della struttura carceraria. Durante il percorso si attraversano passaggi stretti e diverse rampe di scale, pertanto la visita è sconsigliata a chi ha patologie cardiovascolari o difficoltà di deambulazione, sottolinea l’istituto.

I dintorni

L’ex carcere Le Nuove si trova su Corso Vittorio Emanuele II, arteria centrale torinese che va dal Po a Porta Nuova. Sul versante del fiume, tocca il celebre Parco del Valentino, polmone verde cittadino e simbolo del capoluogo piemontese: in questo articolo vi abbiamo raccontato cosa lo rende speciale , mentre in questo potete scoprire nel dettaglio una delle sue peculiarità, il borgo ‘medievale’ che non è medievale. Proseguendo il grande viale tocca la stazione di Torino Porta Nuova, nella quale si trova una stanza segreta di cui vi abbiamo svelato la presenza in questo articolo.

Torino Parco del Valentino

Torino è una città che ha molto da offrire a chi la visita: in questa pagina vi abbiamo indicato cinque luoghi imperdibili nella città sabauda, ricchi di arte, storia, bellezza. Ma è anche una città nota per la sua aura ‘esoterica’, che la rende un centro nevralgico della magia: qui vi spieghiamo quali sono i luoghi clou della Torino magica.


Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Piemonte
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati