Cerca nel sito
sardegna eventi folklore tradizioni itinerari

Sardegna, cosa rende speciale il Carnevale di Mamoiada

Il comune della Barbagia vanta un Carnevale antico e ricco di folklore e personaggi curiosi

Maschera Mamuthones
Courtesy of©Archivio Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna
Maschera Mamuthones
LA TRADIZIONE
Quella del Carnevale di Mamoiada è una delle feste più antiche e folkloristiche dell'intera Sardegna. Non sono gli scenografici carri allegorici ricchi di colore e di goliardia i protagonisti delle celebrazioni, né eleganti maschere e costumi sontuosi. I personaggi che rendono speciale il Carnevale della località in provincia di Nuoro sono due e nascono dalla civiltà contadina. Si tratta dei Mamuthones, figure zoomorfe dall'incedere incerto e rumoroso, con il volto coperto da una maschera nera di legno dai lineamenti grotteschi e il corpo abbigliato con pelli di pecora scura e campanacci sulla schiena, e gli Issohadores dall'aspetto più stravagante con il loro corpetto rosso, la maschera bianca, la berritta sarda sulla testa e l'andatura agile e leggera. Entrambe le figure sono protagoniste di suggestivi cortei durante i quali gli Issohadores con i loro lacci catturano giovani donne simbolo di fertilità e prosperità. Un tempo i loro bersagli prediletti erano i proprietari terrieri ai quali con questo cerimoniale veniva augurata una buona annata ed essi, per sdebitarsi di tali onori, invitavano il gruppo nella propria casa dove offriva dolci e vino. Oggi, in sostituzione dei proprietari terrieri, sono le autorità locali a finire tra le funi dei protagonisti del Carnevale ma il significato benaugurale del gesto rimane lo stesso.

LE CARATTERISTICHE
Il Carnevale di Mamoiada ruota tutto attorno agli Issohadores e i Mamuthones che sfilano in gruppi di dodici a simboleggiare i mesi dell'anno. Anche quest'anno il fulcro della manifestazione è la cerimonia di vestizione dei Mamuthones e degli Issohadores che si svolge con una sorta di folkloristico rituale tra il sacro e il profano che simboleggia una metamorfosi che si ritiene conclusa nel momento in cui si indossa la maschera sul volto ("sa visera" per i Mamuthones e "sa visera 'e santu" per gli Issohadores)celando completamente l'identità. Al termine della vestizione si svolge, invece, la loro danza attorno a tutti i fuochi del paese. I falò sono stati accesi il 16 gennaio davanti alla chiesa della Beata Vergine dell'Assunta e la prima vestizione seguita dalla prima uscita hanno avuto luogo il 17 gennaio. A chiusura del Carnevale il 3 ed il 4 marzo si terrà una nuova cerimonia di vestizione seguita dai cortei, dalle danze tradizionali e dalle sfilate delle maschere nelle vie e nelle piazze del paese. Il 5 marzo, infine, lo stesso rituale coinvolgerà, invece, i bambini con la vestizione e la sfilata dei piccoli Mamuthones e Issohadores del paese. 


IL TERRITORIO
Mamoiada, a 15 chilometri da Nuoro, sorge su un'altura a 644 metri di altitudine in un territorio in cui sgorgano e scorrono numerosi corsi d'acqua, attraverso terreni in buona parte adibiti alla coltura o al pascolo. Fa parte della IX Comunità montana Nuorese ed è uno dei comuni della Barbagia di Ollolai. La storica regione della Barbagia custodisce alcune tra le bellezze più spettacolari della Sardegna: qui si possono ammirare oltre 200 nuraghi tra i meglio conservati e una natura a tratti ancestrale. Per tutti gli appassionati di eco turismo è la destinazione ideale. 

GLI INDIRIZZI
Per vivere a pieno tutte le tradizioni ed il folklore del Carnevale di Mamoiada l'appuntamento è nel centro del paese dal 3 al 5 marzo quando, tra cortei e sfilate di Mamuthones e Issohadores, ci si scatena in piazza Santa Croce con danze e musica.
Leggi anche:
Sardegna: primavera in Spa a Chia
Lecce e Cagliari: le città più felici d'Italia
Sardegna: mare, sole e bottarga
Cagliari, non solo mare

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per distretto Barbagia
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100