Cerca nel sito
Italia Valle d'Aosta tradizioni artigianato artistico

Valle d’Aosta, 5 tradizioni che dovresti conoscere

Antichi giochi e capolavori artigianali: quando la vacanza è anche scoperta

Lavorazione canapa Cooperativa Lou Dzeut
Courtesy of©Cooperativa Lou Dzeut
Lavorazione canapa Cooperativa Lou Dzeut
1. L’ARTE DELLINTRECCIO DI FÉNIS
Considerata una delle attività più rappresentative dell’artigianato valdostano la “vannerie”, ovvero l’arte dell'intreccio, ha il potere di rendere preziosi anche materiali poveri. Il luogo migliore per scoprirne segreti e peculiarità è il Museo dell’Artigianato Valdostano (MAV), sito proprio a ridosso dello storico castello di Fénis. VAI ALL’ITINERARIO

 
2. IL GIOCO DEL FIOLET DI BRISSOGNE
In Valle d’Aosta sopravvive l’antica tradizione del fiolet, noto in passato anche come baculot o fiollet, uno sport che si pratica in primavera (in aperta campagna) e aggrega, per ogni squadra, cinque giocatori. Ogni anno viene disputato un campionato la cui finale ha luogo il 1 maggio a Brissogne: la squadra vincitrice si aggiudica il Batôn d’or. VAI ALL’ITINERARIO

 
3. I SABOTIERS DI AYAS
Nella splendida Val d’Ayas, una vallata alpina sita ai piedi del Monte Rosa, sopravvive l’antica arte di realizzare zoccoli in legno: i meriti vanno ai sabotier di Ayas che, ancora oggi, realizzano questo affascinante elemento del folklore locale da ammirare presso la mostra permanente allestita nel cuore di Antagnod dalla Cooperativa Li Tscacolé d’Ayas, in collaborazione con il Comune di Ayas e l’IVAT. VAI ALL’ITINERARIO
 

4. DRAP, L’ARTE DELLA TESSITURA DELLA VALGRISENCHE 
Nella Valgrisenche, da secoli, si tramanda l'arte di lavorare artigianalmente la lana grezza di pecora, il drap. A portare avanti la sua eredità è la Cooperativa “Les Tisserands” che produce stole, tende, cuscini, rivestimenti di divani, poltrone e tappeti così come sciarpe, scialli, coperte, pochettes, borse, cappelli e capi d'abbigliamento su misura. VAI ALL’ITINERARIO

 
5. LA TESSITURA DELLA CANAPA DI CHAMPORCHER 
A Champorcher, piccolo villaggio della Valle d'Aosta, si scoprono antichi saperi, attività artigianali quali la filatura e la tessitura della tela di canapa. A portare avanti la tradizione ci pensa la cooperativa femminile “Lou Dzeut” che, avvalendosi di vecchi telai manuali in legno, confeziona ancora oggi capi di alto artigianato. VAI ALL’ITINERARIO


Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Valle d'Aosta
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100