Cerca nel sito
Italia Liguria artigianato artistico tradizioni

Liguria, 5 itinerari da non perdere

Alla scoperta delle tradizioni liguri tra antichi mestieri, eventi imperdibili e artigianato di qualità 

Intreccio sedie
Courtesy of©ChiccoDodiFC/iStock
Intreccio sedie
1. I DAMASCHI DI LORSICA
La lavorazione di pregiati damaschi a Lorsica affonda le proprie radici in epoca medievale e, ieri come oggi, rappresenta un pilastro della tradizione artigianale locale. A darne prova è il “Museo del Damasco e della storia del territorio” che, attraverso un percorso che si snoda su ben quattro piani, mette in mostra stoffe pregiate, macchinari e strumenti di lavoro. VAI ALL’ITINERARIO

 
2. LE SEDIE DI CHIAVARI
Le sedie rappresentano uno dei manufatti più caratteristici dell’artigianato ligure. E' in quel di Chiavari che vengono realizzate le cosiddette “chiavarine”: possono essere in legno di faggio, ciliegio selvatico, frassino o acero e sono caratterizzate da una seduta in salice palustre intrecciata a mano direttamente sul telaio. VAI ALL’ITINERARIO
 
3. LE CERAMICHE DI ALBISSOLA MARINA
Tra coccodrilli e statue, presso la Fondazione Museo Giuseppe Mazzotti si apprende la storia delle ceramiche liguri. Ebbene sì, ad Albissola Marina, in provincia di Savona, è possibile scoprire una delle culle della lavorazione della ceramica, un luogo magico dove apprezzare veri e propri capolavori che rendono omaggio a questa importante tradizione artigianale. VAI ALL’ITINERARIO

 
4. AGOSTO MEDIEVALE A VENTIMIGLIA
Estate in festa a Ventimiglia dove, come tradizione vuole, va in scena la 43°edizione di Agosto Medievale (27 luglio-5 agosto). Preparatevi a fare un salto indietro nel tempo per rivivere in maniera coinvolgente, tra cortei storici, spettacoli degli sbandieratori, personaggi in costume e degustazioni a tema, scenari storici che hanno segnato il passato della città. VAI ALL’ITINERARIO
 
5. IL PRESEPE LUMINOSO DI MANAROLA
Chi capita a Manarola durante le festività natalizie, non può che innamorarsi del suo famoso presepe luminoso: questa speciale rappresentazione della natività nasce dall'ingegno di Mario Andreoli che, ogni anno, realizza una grandiosa installazione che occupa l’intera Collina delle Tre Croci. Niente sprechi: il presepe, infatti, è alimentato da un impianto fotovoltaico che lo rende totalmente ecologico. VAI ALL’ITINERARIO

 
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100