Cerca nel sito
calabria artigianato tradizioni itinerari tessitura

Calabria, la ginestra diventa un tessuto

La tessitura della ginestra è una pratica antica della tradizionale arte tessile calabrese

Telaio in legno<br>
Courtesy of©ayhand/iStock
Telaio in legno
A primavera inoltrata le montagne calabresi si riempiono di ginestre in fiore, piante robuste e vigorose che, soprattutto un tempo, venivano impiegate per la produzione di fibre tessili economiche che venivano lavorate al telaio secondo l'antica arte tessile della tradizione calabrese.

LA TRADIZIONE
In Calabria la tessitura è un'arte tanto antica quanto radicata nella cultura della gente. Dalle fibre più pregiate a quelle più povere, non c'è prodotto del territorio che non venga trasformato in magnifici tessuti. Ed è proprio dalla tradizione povera che nasce una delle lavorazioni tessili più interessanti della regione. Quella legata alla tessitura della ginestra, una pianta che nasce abbondante nei luoghi più impervi regalando fioriture prosperose e che, sin dall'antichità, veniva lavorata per ricavarne tessuti con cui coprirsi in epoche in cui non ci si poteva permettere di utilizzare materiali più costosi. Tutta la famiglia contribuiva alle operazioni di raccolta che potevano rivelarsi complesse e faticose perchè si dovevano raggiungere dirupi rocciosi e zone scoscese, dove la pianta proliferava. Generalmente si procedeva al raccolto nei mesi estivi, quando la ginestra raggiungeva una maturità ed un vigore sufficienti a resistere ai trattamenti a cui veniva sottoposta per la filatura.

LE CARATTERISTICHE
Per trasformare la ginestra in filato occorre sottoporla ad un trattamento lungo e complesso che consiste nel bollire le fascine di arbusti in un calderone con della cenere lasciandoli poi, maturare per un notte. Dopo aver ammorbidito e scorticato gli steli, si procede alla sfibratura e alla battitura finalizzate all'estrazione e alla raffinatura della fibra che veniva, quindi, cardata e poi filata con l'aiuto di un fuso e raccolta in matasse mediante il passaggio all'arcolaio. E' così che si otteneva il filato da tessere con il telaio, immancabile simbolo della tradizione calabrese. Quella della tessitura, in Calabria, è un'arte profondamente legata alla fede cristiana, tanto che non mancano, nei manufatti realizzati, evidenti richiami alla simbologia cristiana, facilmente rinvenibili nelle decorazioni dei tessuti di influenza bizantina, nei quali ricorre la rappresentazione della croce greca, talvolta celata in intrecci e motivi geometrici.

IL TERRITORIO
La tessitura della ginestra ha costituito a lungo un'attività di un certo rilievo in diverse zone della regione, tra cui la Locride, le aree montante della provincia di Catanzaro, l'Alto Crotonese. Oggi, a causa del complesso processo di raccolta e filatura della ginestra, è diventata sempre più rara ma sopravvive ancora in alcuni dei centri d'eccellenza della tradizione tessile calabrese come Tiriolo e Longobucco.

GLI INDIRIZZI
Tra le botteghe artigiane in cui sopravvive ancora oggi la tradizione legata alla lavorazione della ginestra si annovera La Mia Arte Artgianato Tiriolo in via De Filippis a Tiriolo. E' d'obbligo, inoltre, una tappa presso la bottega della Tessitura artistica a mano di Mario Celestino a Longobucco dove si lavorano ancora oggi tutte le principali fibre tessili della tradizione calabrese, tra cui la ginestra, e dove è possibile assistere alle varie fasi della lavorazione e ripercorrere la storia della tessitura locale attraverso antiche immagini e pregiati manufatti tradizionali.

DA VEDERE IN CALABRIA: VAI ALLA GUIDA

Leggi anche:
Caccuri, in Calabria un borgo da favola
Crotone, porte aperte alla Magna Grecia
La Calabria di Gente di Mare
Il caviale “di fuoco”
Calabria: dalla Sila il gusto caro a Ippocrate
Calabria: a Rossano secoli di liquirizia

CONSIGLI PER IL WEEKEND
PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100