Cerca nel sito
Cambogia cosa fare

Cambogia, le cose da fare al di là dei canonici itinerari

Dagli elefanti ai delfini, dai templi meno affollati alle gallerie d'arte ecco cosa scoprire

Veduta con fiume
©iStockphoto
Veduta da Angkor Thom
Incontra gli elefanti
Molto è stato detto delle condizioni disumane in cui vivono gli elefanti nei campi di tutta l'Asia. Ma nel remoto Ratanakiri, dove sono praticamente sull'orlo dell'estinzione causata dal disboscamento illegale e dal bracconaggio, un residente francese sta facendo tutto il possibile per aiutare a sostenere i 300 elefanti cambogiani rimasti. La Fondazione Airavata a Banlung è un campo di elefanti di "nuova generazione" che segue pratiche etiche. I quattro animali residenti hanno 250 ettari di foresta in cui abitare e vivere. I visitatori possono passeggiare con gli elefanti nella giungla come parte del loro esercizio quotidiano di fitness, cavalcarli senza sella o lavarli nella bellissima cascata di Okatieng.

Pedala intorno ad un’isola per tornare indietro nel tempo
Fluttuante nel mezzo del Mekong proprio di fronte alla città di Kratie, l’isola di Koh Trong ha proibito le macchine e c’è solo un piccolo sentiero che la attraversa per le poche moto o le biciclette, usate sopratutto dai locali per girare. Vale la pena rilassarsi attraverso la pianura ammirando la campagna, visitare le tradizionali case su palafitte che punteggiano la costa e fermarsi a rendere rispetto in uno dei numerosi templi di Koh Trong, il tutto lontani dal frastuono e dal caos cittadino.

Ammira i delfini 
Le acque vicino al villaggio di Kampi, a pochi passi da tuk-tuk a nord di Kratie, ospitano una colonia di una ventina di delfini Irrawady, molto attivi al mattino presto e nel tardo pomeriggio. Il periodo migliore per avvistarli è durante la stagione secca, più o meno da novembre a luglio, quando i delfini si riuniscono in un'area più piccola, i livelli d'acqua del Mekong sono meno pericolosi ed è possibile scendere da soli in kayak per avvicinarsi molto vicino agli animali.

Leggi anche: Cambogia, in viaggio lungo il fiume Mekong

Ammira l’alba ad Angkor Wat
Il complesso del tempio di Angkor Wat è innegabilmente il luogo clou di ogni visita in Cambogia. Osservare l'alba viola mentre brilla sopra le sue torri a forma di missile, lanciando lunghi riflessi nello stagno che si trova sul lato sinistro del percorso d'ingresso del tempio è un’esperienza impagabile.

Visita gli altri templi
Angkor Wat significa "Tempio della Capitale" ed è solo l'edificio principale in un complesso di oltre 50 antichi santuari Khmer squisitamente scolpiti. Noleggia un autista con tuk-tuk per la giornata, inizia con l'alba ad Angkor Wat e continua a visitare i templi periferici, come il misterioso Bayon, con le sue 200 sorridenti pareti di roccia; oppure Ta Phrom, con la sua cascata di radici d'albero intrecciate sopra l'ingresso principale e il tetto del tempio, reso famoso dal film di successo Tomb Raider di Angelina Jolie. A nord del complesso si trovano templi meno conosciuti e meno battuti dal turismo di massa, come quelli in arenaria rosa Banteay Srey.

Visita il Kandal Village di Siem Reap
La minuscola Hup Guan Street di Siem Reap, nascosta dietro la trafficata Samdech Tep Vong Road, è la fiorente arteria del Kandal Village, un centro vivace caratterizzato dalla raffinata cucina, dalla musica dal vivo del famoso Hangout Village Cafe, dalle eccellenti coppette di Little Red Fox Espresso, dai raffinati articoli per la casa progettati da Louise Loubatiers, e dai trattamenti offerti dalla Frangipani Spa.

Scopri la città più creativa
Battambang è la città più artistica della Cambogia. Questo grazie all’istituto Phare Ponleu Selpak, la più antica scuola d'arte del paese, che ha continuato a insegnare e coltivare l'arte alla gente del posto e ha dato alla luce il famoso circo cambogiano. Le strade del centro storico di Battambang ospitano gallerie d'arte come Romcheik 5 Art Space, Sangker Gallery e Tep Kao Sol, che esibiscono il miglior lavoro di artisti pan-cambogiani contemporanei. La creatività si riversa anche nella cucina eclettica e nella vita notturna della città, con luoghi unici come il cocktail bar vecchio stile chic cinese Miss Wong Battambang o il bistrot d'ispirazione francese, situato all'angolo di Bric-a-Brac, il boutique hotel più elegante in città.

Leggi anche: Cambogia, le cose da sapere prima di partire

Visita la città fantasma
Avvolto da nuvole e nebbia per la maggior parte dell'anno, il gruppo di edifici coloniali francesi in cima alla montagna di Bokor è uno spettacolo da vedere. Fanno parte del National Park e la collina, Bokor Hill, è un ottimo punto panoramico con vedute che si estendono fino alla costa meridionale della Cambogia. Raggiungere la cima della montagna e fare una passeggiata intorno agli ex edifici di lusso lasciati dai francesi avvolti da un mare di nuvole è ancora un must.

Concediti il gusto della cucina khmer
Non celebrata a livello internazionale come le vicine cucine tailandese e vietnamita, la gastronomia khmer è al contrario piccante e delicata, e vale assolutamente la pena scoprirla. A Phnom Penh prova una cena di lusso nella tradizionale casa in legno sul lato del Mekong dello chef Rotanak, che prepara i pasti con ingredienti selezionati dal mercato e quindi freschissimi, cercando di rivitalizzare antiche ricette Khmer per i palati moderni. A Siem Reap, Sugar Palm e Devatas - quest'ultimo situato di fronte a uno stagno di loto pre-angkoriano sulla strada per il tempio di Banteay Srei, continuano l'eredità delle ricette di famiglia del proprietario Khetana. Prova il delizioso pesce soufflé amok, celebre per la sua preparazione di ore che lo rendono tenerissimo.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati