Cerca nel sito
Cambogia viaggi informazioni utili

Cambogia, le cose da sapere prima di partire

Consigli utili per chi si appresta ad andare alla scoperta del paese asiatico

Rovine di Angkor Thom
©iStockphoto
Angkor Thom rovine
Pianifica la tua visita
Angkor Wat è il sito più visitato della Cambogia, ma può essere molto affollato, soprattutto all’alba e al tramonto quando la luce regala atmosfere magiche. A metà giornata, invece, le code per salire al terzo livello sono più corte: la camminata lungo la strada rialzata verso il tempio è si calda, ma la maggior parte del tuo tempo sarà trascorsa all'ombra del tempio. Si possono esplorare tutti i templi di Angkor Thom, come il popolare Ta Phrom, il tempio "Tomb Raider", o Ta Som, Banteay Kdei e Preah Kahn. Bisognerebbe evitare di cavalcare gli elefanti: i sedili danneggiano le loro schiene e alcuni crollano spesso dal caldo. È possibile noleggiare una bicicletta o una bicicletta elettrica, un tuk-tuk o un'auto per visitare i templi. I prezzi vanno da circa $ 10 per il viaggio di sei chilometri ad Angkor Wat a $ 25 per il "grande circuito" dei templi in un tuk-tuk che fornisce acqua fredda ghiacciata e panni freddi per rinfrescare viso e mani.

Segui le regole e tratta i monaci e il Buddha con rispetto
I templi di Angkor sono un sito religioso considerato sacro dai buddisti e dagli indù. Va bene fotografare sculture e architettura, ma bisogna comportarsi come in una chiesa, in una moschea o in un altro spazio sacro. Quindi parlare a bassa voce, vestirsi adeguatamente ed evitare di toccare le pietre antiche. Quando si incontrano monaci ad Angkor, bisogna sempre chiedere il permesso prima di scattare loro foto ed evitare di stare al di sopra di un monaco poiché è considerato irrispettoso.

Per scattare foto da vero viaggiatore scegli tra le migliori macchine fotografiche

Il circo e gli spettacoli da non perdere
La cosa migliore a Siem Reap a parte i templi di Angkor? Il Circo Cambogiano di Phare, uno spettacolo del Cirque du Soleil di acrobazie. Se è tutto esaurito si possono ammirare gli spettacoli  di ombre o quello fotografico al Bambu Stage, o anche una fusione di danza moderna e Apsara di New Cambodian Artists.

Trascorri il tuo tempo lontano da Siem Reap's Pub Street
Ogni turista va in Pub Street nel centro di Siem Reap, ma non ha nulla a che fare con la vera Cambogia. Va bene per un'occhiata ma buoni ristoranti e caffè sono ovunque, con prezzi spesso migliori

Dove soggiornare
A meno che il tuo obiettivo sia solo festeggiare, evita Pub Street. Le aree vicino a Wat Bo e Wat Damnak hanno molto da offrire. I quartieri più tranquilli includono l'est del fiume sotto la strada 60. Gli hotel più lontani dal centro offrono spesso una corsa gratuita di andata o ritorno in tuk-tuk. Tutti, tranne gli hotel economici di basso  livello, hanno una piscina. La maggior parte delle camere dell'hotel sono dotate di frigorifero e il soggiorno prevede colazione e pick-up all’aeroporto.

Il problema del traffico
La Cambogia è generalmente un luogo sicuro in cui viaggiare, sebbene, come in tutte le grandi destinazioni turistiche, bisogna essere consapevoli dei borseggiatori in aree affollate. Il più grande rischio per la sicurezza è il traffico. Le corsie non vengono quasi mai rispettate, le intersezioni sono libere e i pedoni non devono mai scendere da un marciapiede senza controllare che non vengano investiti da una bicicletta silenziosa, da un ciclomotore o da un tuk-tuk proveniente da entrambe le direzioni. Massima attenzione, dunque, ad attraversare la strada.

Leggi anche: Cambogia, come visitare i templi meno famosi

L'etichetta cambogiana
Ciò che è considerato maleducato e gentile in Cambogia probabilmente differisce dalla tua città natale. L'etichetta cambogiana si rifà a quella di altri paesi buddisti. Non è difficile da imparare, ma non è sempre ovvio per il visitatore che si approccia con qualcuno per la prima volta. Il comportamento modesto è apprezzato tanto quanto il vestito modesto. Mostrare troppa pelle mette in imbarazzo, quindi meglio coprirsi tranne quando si va in piscina o in spiaggia. Evitare sopratutto pantaloncini corti e canottiere, specie nei templi. Bisogna parlare piano. Non occupare molto spazio quando si cammina per strada. Evitare le manifestazioni pubbliche di affetto. Non fare foto di persone senza il loro permesso. Evita di usare la mano sinistra per dare qualcosa a qualcuno. Per mostrare rispetto, dare e ricevere oggetti di valore con entrambe le mani. Quando si indica un oggetto che ti interessa, usa una mano aperta, non un dito puntato. Togli le scarpe quando entri in una casa, nella maggior parte dei templi (non ad Angkor) e in alcuni negozi. Se vedi le infradito sulla soglia, questo è il segnale. È educato ed apprezzato fare lo sforzo di imparare alcune frasi nella lingua locale.

Attenzione alle associazioni che sfruttano i bambini
Bisogna essere molto cauti nel volontariato con i bambini, che hanno bisogno di insegnanti qualificati e di operatori sanitari. Molti orfanotrofi cambogiani sono in realtà attività a scopo di lucro i cui bambini spesso non sono orfani. Quando si avvicinano vendendo cartoline e braccialetti o chiedendoti di comprare un libro di scuola o anche del latte per il loro fratellino, non bisogna farlo. Molti bambini in Cambogia fanno parte di schemi precostituiti. Nel migliore dei casi, il bambino riceve dei soldi e gli viene sottratta l’opportunità di andare a scuola e avere un futuro a lungo termine, oltre ad incoraggiare l’accattonaggio.

Acquista veri souvenir cambogiani
Gran parte delle merci inviate ai turisti in Cambogia sono le importazioni dalla Cina, dal Vietnam e dalla Thailandia. Molti sono contraffatti. Bisogna sapere bene dove si spendono i soldi. Scegli di aiutare l'economia locale, incoraggiare la produzione di oggetti più unici e ottenere un souvenir fatto a mano di qualità superiore da portare a casa. È facile trovare prodotti autentici se fai acquisti in posti come Made in Cambogia Market o nella boutique del Phare Circus.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati