Cerca nel sito
liguria ville giardini itinerari naturalistici

Villa Marigola, i giardini che si affacciano sul mare di Lerici

Dai giardini della dimora ligure si gode di uno dei panorami più belli del Golfo della Spezia

lerici liguria mare borgo
Courtesy of ©trolvag/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Lerici
Affacciata sul Golfo della Spezia sul quale veglia dall'alto di un promontorio tra Lerici e San Terenzo, Villa Marigola rappresenta una dimora di elevato valore storico ed architettonico circondata da uno dei pochi giardini all'italiana sul mare. Con una tale posizione panoramica, non meraviglia che la residenza e lo splendido parco abbiano conquistato, nel tempo, poeti del calibro di Percy Bysshe Shelley, Lord George Byron, John Keats e più recentemente Attilio Bertolucci, scrittori come D.H. Lawrence ed il commediografo Sam Benelli. Acquistata in epoca settecentesca dai marchesi Ollandini per poi essere rilevata, nel secolo successivo, dal banchiere inglese Sir Reginald Pearse che la abbellì sia negli spazi interni che in quelli esterni, è alle modifiche apportate dall'architetto Franco Oliva tra il 1926 e il 1949 per conto del nuovo proprietario, l'armatore Gio Batta Bibolini, che si deve l'attuale impianto della bella villa di Lerici.

Tra le opere eseguite spiccano quelle che coinvolsero i magnifici giardini che circondano la dimora e che prevedevano la realizzazione di un collegamento in un unico asse del bosco sempreverde alle spalle della villa con il parterre all'italiana. Venne mantenuto il cosiddetto giardino di Bocklin, una piccolo rocaille ombreggiante, una specie di finta grotta, che accoglie il visitatore all'entrata della villa e venne progettato il parterre con l'affaccio sul Castello di Lerici adornato da eleganti bordure di bosso e stachys, il tutto incorniciato da cipressi e da magnifici esemplari di magnolie grandiflora. Fu proprio il parterre a dare lustro alle opere di abbellimento del parco eseguite da Oliva, il quale concepì gli spazi in maniera più semplice, morbida ed ordinata rispetto ai classici parterre all'italiana, realizzando un giardino chiuso da raffinate siepi che danno l'impressione di essere sospese sul mare.

Oggi, dopo un lungo periodo in cui il complesso ha fatto vita a sé, la Villa e i giardini possono nuovamente essere ammirati dal pubblico grazie all'impegno di Carispezia e alla gestione di Martino Beggio che l'hanno trasformata in una sede di interessanti manifestazioni culturali e in una location per l'organizzazione di esclusivi eventi privati. Su richiesta, per gruppi di minimo 10 persone, è possibile organizzare una visita della proprietà per poter ammirare uno dei beni culturali più importanti di Lerici ed uno dei panorami più spettacolari dell'intero Golfo della Spezia che si spinge sino al Castello di Lerici, alle isole del Tino e della Palmaria, al profilo di Porto Venere, alla diga foranea e alla baia di San Terenzo con il suo castello. Non è un caso, dunque, che gli splendidi giardini che incorniciano la dimora siano stati inseriti nel circuito dei Grandi Giardini Italiani.

Leggi anche:
Il Parco dell'Aveto con la Notte Europea della Civetta
Liguria: farina di castagne del Beigua

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100