Cerca nel sito
piemonte natura cascate trekking itinerari

Piemonte, alla scoperta delle poderose cascate del Toce

Secondo molti sono tra le più belle dell'intero arco alpino

cascata del toce piemonte montagna
Courtesy of ©MarkusMark/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Cascata del Toce
E' la cascata più maestosa delle Alpi e da molti è considerata una delle più belle, tanto per il suo salto poderoso quanto per le bellezze paesaggistiche dei dintorni. La cascata del Toce è uno di quei luoghi in grado di conquistare e catturare immediatamente lo sguardo sin dall'arrivo in macchina quando, d'improvviso, si staglia davanti agli occhi con il suo salto scenografico. Per ammirarla in tutto il suo splendore occorre raggiungere la bella Val Formazza, in provincia di Verbania, dove, in località Frua, le acque del Toce si tuffano poderose regalando uno dei panorami più affascinanti della zona del Lago Maggiore. 

Non meraviglia di certo che questa cascata lasci un segno indelebile nel cuore e nella memoria di chi ha la fortuna di averla visitata, compresi personaggi illustri come Richard Wagner, Gabriele D'Annunzio, la Regina Margherita, De Saussure e Stoppani che, nel corso del tempo, ne sono rimasti conquistati. Il paesaggio, qui, è di quelli che non si dimenticano. La montagne e la natura circostante regalano una cornice meravigliosa al poderoso salto della cascata che, ad un'altitudine di 1675 metri, si tuffa per 143 metri creando un fronte, alla base, di ben 60. Le misure del salto forniscono soltanto un'idea delle enormi proporzioni della massa d'acqua delle cascate, ma soltanto ammirando dal vivo un tale spettacolo se ne può realmente apprezzare la bellezza e l'impatto. A vegliare sulle acque che scorrono e si gettano sulle rocce, alla sommità del salto sorge il bellissimo albergo in stile Decò realizzato nel 1923 dal maestro Piero Portaluppi, come ampliamento del precedente edificio eretto da Giuseppe Zertanna nel 1863. Dopo diverse vicissitudini la struttura è ancora aperta ed il suo ristorante "Cascata" consente di gustare un buon pasto circondati da interessanti testimonianze della storia dell'albergo.

Ma sulla cima della cascata sorge anche un caratteristico balconcino in legno che si offre come il più scenografico punto di osservazione per ammirare il salto. Il modo migliore per esplorare l'area ammirando la maestosità della cascata è di percorrere il suggestivo sentiero che la costeggia che rappresenta un tratto dell'antica via mercantile del Gries che, per secoli, ha collegato Milano a Berna. Per poter osservare la cascata in tutta la sua potenza, però, occorre selezionare con attenzione il periodo della propria visita. Le acque del Toce, infatti, sono state domate dall'uomo per ricavarne energia elettrica e, a tal fine, vengono raccolte a monte della cascata nel bacino Morasco ed incanalate, attraverso una galleria e una condotta forzata, alla volta della centrale di Ponte dell'Enel. Soltanto in alcuni periodi dell'anno, dunque, è possibile ammirare la cascata con il massimo della sua portata idrica.

Ami dedicarti ai trekking immersi nella natura? Scegli le scarpe più adatte alle tue passeggiate su Consigli.it

Leggi anche:
WiMu: a Barolo il più innovativo Museo del Vino
Barbera, eccellenza al femminile in Piemonte
La Granfondo della Nocciola Alta Langa
Bagna Caoda: il ritule piemontese più gustoso

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100