Cerca nel sito
Milano Parchi: Parco della Martesana 

Milano, in bicicletta lungo il naviglio nel Parco della Martesana

La ciclabile nel parco milenese lungo il Naviglio della Martesana 

Scorcio lungo il Naviglio della Martesana
©Di Arbalete - Opera propria, Pubblico dominio, Wikimedia Commons
Parco della Martesana, scorcio lungo il Naviglio
Nel quartiere di Gorla, lungo il Naviglio Martesana, si estende il Parco della Martesana. Sono 30 chilometri che costeggiano il Naviglio nel progetto PLIS, Parco Locale di Interesse Sovracomunale Martesana. Il primo nucleo sorge sul territorio di Bussero e Cassina, estendendosi poi ai comuni di Vimodrone, Cologno, Cernusco, Pioltello, Gessate, Vaprio, Cassano, Pozzo e Gorgonzola. L’area del parco, definita a verde dal Piano regolatore del 1953, ha avuto concreta realizzazione solo nel 1978 come spazio verde per gli abitanti della zona. Dal 2001 un gruppo di associazioni e cooperative vi opera con lo lo scopo di rivalutare l’area a verde e di organizzare manifestazioni culturali.

Leggi anche: Milano, il primo parco dedicato allo svago di tutti

Dal maggio 2006 il parco è intitolato ai martiri della libertà iracheni vittime del terrorismo. E’ affiancato dalla bella pista ciclabile che collega via Melchiorre Gioia con via Padova fino a raggiungere Cassano d’Adda in un percorso che si snoda lungo l’Alzaia. Il parco ospita una vegetazione rappresentata da piante sommerse che ricoprono il fondale del naviglio, come la peste d'acqua, l'erba coltellina e il ceratophyllum demersum, e sugli argini si trovano anche delle cannucce palustri. A dominare la parte esterna al naviglio la robinia, ma anche diverse varietà di acero tra cui americano, argentato, di monte e riccio, e il carpino bianco, la farnia, la quercia rossa, l'olmo e il tiglio selvatico. Tra i protagonisti spiccano un carpino solitario e 3 paulonie nell’Alzaia della Martesana radicate sulla sponda del Naviglio. 

Per quel che riguarda la fauna si possono avvistare famiglie di nutrie, gallinelle d'acqua e folaghe, germani reali, martin pescatore, gabbiani, gazze, anatre e oche comuni introdotte dall’uomo. Non mancano esemplari di rana verde e tartarughe d’acqua dolce. Al centro del parco si trova un moderno ed ampio anfiteatro con annesso un centro polifunzionale per attività socioculturali gestito da volontari. Nei pressi si trova un'ampia area giochi attrezzata e recintata e ci sono spazi riservati ai cani collocate ai bordi. Oltre alle escursioni in bicicletta è possibile anche fare jogging lungo i percorsi, mentre chi preferisce concedersi una pausa caffè può approfittare di saltuarie strutture mobili.

AL PARCO DELLA MARTESANA CON UBER EATS
Nata nel 2014 a Los Angeles come progetto sperimentale, con 350 città raggiunte in 36 paesi nel mondo, la piattaforma di food delivery di Uber consente di prenotare da app o all’indirizzo:  www.ubereats.com e dà accesso ad un’ampia selezione di ristoranti in grado di soddisfare ogni genere di palato: dai puristi della cucina tradizionale italiana o di quella salutare e vegana agli amanti dello street food.

UBER EATS IN ITALIA
In Italia Uber Eats è presente in 9 città (Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Trieste, Rimini e Reggio Emilia) ed offre il servizio a 2.500 ristoranti, per un totale di 165.000 piatti disponibili sulla piattaforma.
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100