Cerca nel sito
Navigli Lombardi Tour della Martesana

Milano, il Tour della Martesana dei Navigli Lombardi

All'interno del Paro Adda Nord un suggestivo itinerario lungo il Naviglio Martesana

Tour della Martesana
© 2018 Comune di Vaprio D'Adda
Navigli Lombarda, Tour delle Acque: Casa del Custode delle Acque
Continuando a scoprire il sistema dei Navigli Lombardi, ovvero i canali navigabili più antichi d’Europa, altri interessanti spunti di interesse storico, artistico ed architettonico si possono scoprire anche grazie al Tour della Martesana. Si tratta di una navigazione di circa 45 minuti, con guida a bordo pronta a soddisfare tante curiosità e a raccontare aneddoti, lungo il Naviglio Martesana da Vaprio d’Adda a Concesa di Trezzo sull’Adda. Sarebbe quel tratto esterno a Milano che unisce Concesa di Trezzo a Vaprio d’Adda. Particolarmente interessante è la Casa del Custode delle Acque, l’antica stazione dove i mercanti si fermavano per pagare il dazio imposto dai governanti locali le cui fonti risalgono al 1542. La casa sorge sull’argine del fiume Adda dove il Naviglio Martesana piega a gomito, una posizione particolarmente anomala ma strategica.

Leggi anche: Navigli Lombardi, lunghi i canali artificiali più antichi d'Europa (STILE.IT)

La struttura è formata da una serie di stanze organizzate su due piani e da un portico affacciato sul giardino e le acque circostanti. Il gestore veniva detto “campanaro”, ovvero custode, ed oltre ad avere il compito di riscuotere le tasse manteneva funzionante il sistema delle acque tra naviglio e fiume curandone la rete idraulica. L’edificio fungeva anche come punto di attracco del traghetto che collegava la sponda di Vaprio a quella di Canonica, infatti vi era un locale seminterrato che veniva utilizzato come sala da attesa. Una curiosità riguarda i numerosi personaggi illustri che la Casa del Custode delle Acque ha ospitato: oltre alla Principessa di Savoia ci fu il pittore olandese Gaspar Van Witten che nel 1719 trasse l’ispirazione per il disegno preparatorio dal quale produsse in seguito le sette splendide “Vedute di Vaprio”. Tra il 1740 e il 1744 vi soggiornò anche il Canaletto che dipinse le quattro “Vedute di Vaprio e Canonica”.

Nel  2011 è stata inaugurata la galleria interattiva Leonardo in Adda, un museo dedicato a Leonardo Da Vinci che in questi luoghi era solito condurre degli esperimenti con l’acqua. Tanto che soggiornò diverso tempo nella vicina Villa Melzi, famosa per i suoi terrazzamenti a giardino: di Leonardo rimasero molti appunti e opere tra cui, all’ultimo piano dell’edificio, un grande affresco che raffigura una Madonna con Bambino che si pensa sia stato affrescato da Francesco Melzi su disegno di Leonardo. La navigazione prosegue con la tappa al famoso Villaggio Crespi, un villaggio ideale del lavoro, Patrimonio Unesco, che appare come un piccolo feudo dove il castello del padrone era simbolo sia dell’autorità che della benevolenza verso i lavoratori e le loro famiglie. Oggi al Villaggio Crespi vivono ancora i discendenti dei lavoratori di quello che era l’opificio tessile. 


Per informazioni e prenotazioni Call Center 02/30089940
info@navigarelombardia.it e  Navigazione sui Navigli
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100