Cerca nel sito
san valentino natura pescara abruzzo majella 

Majella, San Valentino di nome e di fatto

Il suggestivo borgo della provincia di Pescara porta lo stesso nome della festa degli innamorati e garantisce affascinanti itinerari tra le bellezze del territorio

fiume orte parco majella abruzzo canyon parco
Courtesy of ©Pietro - Moto Itinerari/CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons
Il corso del fiume Orte
La natura offre una cornice perfetta per celebrare la festa degli innamorati in maniera piacevole e romantica. Quando poi, oltre a paesaggi incontaminati tutti da esplorare, anche il solo nome della meta che si sta visitando fa pensare all'amore, allora il successo è assicurato. Si chiama, infatti, San Valentino il suggestivo borgo della provincia di Pescara alle porte del parco della Majella che offre numerose opportunità per gli appassionati di passeggiate nella natura e nel verde, anche in occasione del giorno più romantico dell'anno. La località, infatti, grazie alla sua posizione in parte collocata all'interno del Parco della Nazionale della Majella, si presenta come un ottimo punto di partenza per scoprire alcuni tra i siti più affascinanti del territorio circostante.

FOTO: I BORGHI PIU' ROMANTICI D'ITALIA

A cominciare dal sentiero Bolignano-Trevigliano, che collega i due paesi di Bolognano e San Valentino esplorando il corso del fiume Orta, attraversando una pineta di pino d'Aleppo e un suggestivo canyon che si offre come un interessante filo conduttore per scoprire il territorio della Valle dell'Orta. Con l'autorizzazione del Corpo Forestale dello Stato, ad esempio, si può scegliere di intraprendere un affascinante itinerario lungo il Sentiero Fossa Cisterna, immerso in un'area a protezione integrale, che prende il via dalla Contrada San Giovanni. Durante il percorso, che si addentra nella Riserva della Valle dell'Orta, si gode dell'opportunità di scoprire quale fosse l'aspetto del canyon nelle epoche passate, quando l'area veniva sfruttata esclusivamente per la pastorizia.

ITINERARI E IDEE PER LA COPPIA

Raggiunta la Cisterna, situata a soli quaranta minuti da San Valentino, lo sguardo è rapito dal magnifico colpo d'occhio offerto dalle alte pareti di roccia scavate nel corso dei millenni dalle acque dell'Orta. Le rive del fiume sono adornate da ontani, salici e pioppi, mentre sulle pareti del canyon si estendono boschi di pini e di querce. Qui il letto del fiume è ampio e le acque poco profonde, e dalla Cisterna è possibile persino tuffarsi e nuotare. La Cisterna è, infatti, alimentata da una cascata sorgiva che sgorga tra le felci e, dunque, l'acqua è pura e piacevole. Tuffarsi dalle cime attorno al bacino di pietra come fanno gli abitanti di San Valentino e delle località circostanti è un'esperienza davvero particolare che rende un soggiorno in questa magnifica zona dell'Abruzzo ancora più coinvolgente.

Ma non è finita, perchè la bella località alle porte della Majella offre ulteriori romantici spunti per un weekend all'insegna della natura più romantica. Percorrendo il sentiero Rupe Rossa in località Madonna della Croce dove sono collocate alcune tabelle della Riserva della Valle dell'Orta e del Parco Nazionale della Majella, ad esempio, si può osservare il canyon da una prospettiva unica, proprio nel punto in cui le rocce si tuffano a strapiombo nelle acque del fiume.

E per le coppie che amano mantenersi in forma e respirare aria buona, non esiste San Valentino più romantico e sano di quello che si può trascorrere nel bellissimo Parco il Boschetto. In un'area di sei ettari, infatti, si snoda un piacevole percorso vita corredato di attrezzi ginnici per poter fare esercizio immersi nella natura. L'area è, inoltre, dotata di rilassanti aree di sosta dove sono stati allestiti un parco giochi per bambini e zone per organizzare piacevoli pic-nic circondati dalla bellezza dei paesaggi abruzzesi, godendo dell'opportunità di conciliare nella maniera più gradevole e divertente sport, natura e divertenti giornate all'aria aperta.

Leggi anche:
Murgia Materana: secoli di storia tra le rocce
Vulci: archeotrekking mozzafiato
Pantalica, le necropoli scavate nella roccia

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook



Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Parco della Maiella
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100