Cerca nel sito
lazio natura cascate ciociaria itinerari

Isola del Liri, una cascata in pieno centro storico

Il borgo ciociaro regala uno spettacolo unico immortalato da artisti italiani e stranieri

isola del liri
©e55evu/iStock
Isola del Liri
Quando l'uomo interagisce con la natura rispettandone il corso e valorizzandone le bellezze, lo spettacolo che ne scaturisce è di quelli indimenticabili. Come quello di cui si può godere raggiungendo Isola del Liri, autentico tesoro ciociaro non a caso immortalato e celebrato da numerosi artisti italiani e stranieri. Se questo borgo del frusinate ha suscitato tanta attenzione e meraviglia è per l'unicità della cornice paesaggistica in cui sorge. Non capita tutti i giorni, infatti, di poter ammirare una fragorosa cascata nel cuore di un centro storico ricco di fascino. Una cascata che, tuffandosi, lambisce le bellezze architettoniche del paese.

Se oggi è possibile ammirare un tale spettacolo è grazie al particolare andamento del corso del fiume Liri che, provenendo dalla Piana di Sora, dopo aver sfiorato il millenario monastero di San Domenico, si divide in due bracci in corrispondenza del basamento roccioso di travertino sul quale si erge il maestoso Castello Viscogliosi-Boncompagni, avvolgendo, come se fosse un'isola, la città sottostante. Il ramo destro forma la cosiddetta Cascata del Valcatoio, più piccola, le cui acque si insinuano in una parete rocciosa inclinata per poi giungere nella bassa plaga. Il ramo sinistro del fiume forma, invece, la Cascata Grande, detta anche Cascata Verticale, quella che rende il borgo ciociaro uno spettacolo unico.

Con il suo salto di 27 metri, l'ampiezza e la grande portata di acqua, questa cascata che lambisce il centro storico offre un colpo d'occhio di quelli che non si dimenticano, immortalato, ad esempio, da Philipp Hackert, valente paesaggista del XVIII sec., nonchè caro amico di Goethe, che la dipinse in occasione del suo viaggio di ritorno dall’Abruzzo, e da I. Bidault (1790) la cui rappresentazione del paesaggio di Isola del Liri è, oggi, esposta a Parigi presso il Museo del Louvre. Il punto di vista migliore per ammirare la Grande Cascata è la magnifica quinta architettonica offerta dalla suggestiva via della Cascata che si affaccia sul Liri offrendo uno scorcio di estremo fascino.

Per scoprire, inoltre, la bellezza di questo salto incantevole e saperne di più sull'importanza che una tale ricchezza di acqua ha rappresentato per lo sviluppo economico ed industriale del paese, vale la pena, inoltre, concedersi una passeggiata lungo il percorso turistico che prende il via dal ponte sul corso principale della cittadina, da cui si gode di una vista d'eccezione della cascata, per giungere sino al Parco Fluviale dal quale è possibile intraprendere un piacevole itinerario che si snoda tra le vestigia delle vecchie macchine della carta che testimoniano l'illustre passato di Città Industriale della Carta di Isola del Liri, per arrivare sino ai piedi della Cascata del Valcatoio.

Leggi anche:
Lazio, il peperone "cornetto" caro ai ciociari
Supino: Caciocavallo ciociaro da generazioni
Il Frusinate "rosso aglio"

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100