Cerca nel sito
Pinacoteca De Nittis, collezione, Barletta

La prestigiosa Collezione De Nittis di Barletta

A Palazzo Marra il prezioso lascito Léontine Gruvelle, moglie di Giuseppe De Nittis

Giuseppe De Nittis
StudioEsseci
Giuseppe De Nittis: Il salotto della principessa Mathilde, 1883
La Pinacoteca Giuseppe De Nittis di Barletta, ospitata inizialmente nell'ex convento dei Domenicani, dopo la ristrutturazione del Castello Svevo trova posto nelle ampie sale del maniero poste al primo piano. Poichè il castello è limitrofo al mare, le condizioni climatiche pongono i dipinti al rischio di deterioramento e così, dopo la ristrutturazione di Palazzo della Marra, la Pinacoteca viene definitivamente trasferita in questa sede. La collezione della Pinacoteca "Giuseppe De Nittis" è il frutto del lascito di Léontine Gruvelle, compagna, amica, modella e moglie dell'artista nato a Barletta nel 1846. Alla morte di De Nittis, sebbene le condizioni economiche di Léontine non siano affatto brillanti, ella rifiuta categoricamente di vendere il nucleo più importante dei dipinti. Facendosi probabilmente interprete di un intimo desiderio dell’artista, la giovane vedova alla sua morte dona al Comune di Barletta centoquarantasei dipinti tra oli, pastelli e acquerelli, sessantuno incisioni e centocinquanta libri. Con l'istituzione della Pinacoteca Giuseppe De Nittis il comune di Barletta ha voluto valorizzare un lascito che intreccia il segno artistico con il vissuto breve ma intenso di De Nittis attraverso ambientazioni e testimonianze accomunate da quel concetto di universalità dell’arte che muovendo dalle sponde dell’Ofanto ha attraversato aree di campagna e raggiunto le grandi città di Napoli, Parigi e Londra lungo un viaggio che continua a non conoscere, né confini geografici né temporali.

 
Storia, arte, architettura, tradizioni: Bari è uno scrigno di tesori inesauribile
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso vuole rappresentare una sorta di racconto della ricerca artistica di uno dei maggiori pittori italiani dell’ottocento, evidenziandone i tratti stilistici e tecnici, tra affinità con i contemporanei, anticipazioni di correnti future, arricchendosi di supporti multimediali per la didattica e tecnologici come le video-guide. Nelle sale del primo e del secondo piano del cinquecentesco Palazzo della Marra sono esposti oli, acquerelli, disegni e incisioni, accanto alla preziosa testimonianza biografica rappresentata dal Taccuino, secondo un criterio tematico e cronologico, e attraverso uno studio scientifico, che mira alla illustrazione, anche didattica, della storia della collezione e della famiglia De Nittis, dando spazio alle varie tecniche adoperate dall’artista e ricostruendo il percorso biografico del pittore barlettano. L'allestimento permanente vuole essere una ricerca sintetizzata dalla grande retrospettiva dell’artista che a Parigi, al Petit Palais, raggiunge l’apoteosi della consacrazione nel 2010 con la mostra “La modernité élégante” curata da Emanuela Angiuli, Gilles Chazal e Dominique Morel. Ad arricchire il percorso, numerose testimonianze e documenti d’epoca che consentono di collocare storicamente l’evoluzione di un’artista che ha intrecciato le origini meridionali con la visione universale coltivata a Parigi e a Londra. 

 
Dalla bottega di Lecce alle esposizioni internazionali: la storia delle Massaie Salentine
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che fino al 13 aprile 2020 Palazzo dei Diamanti di Ferrara dedica una mostra a Giuseppe De Nittis (1846-1884), figura di spicco, insieme a Boldini, della scena parigina di fine Ottocento. La mostra nasce dal rapporto di interscambio culturale instauratosi tra due istituzioni civiche simili per storia e natura: il Museo Giovanni Boldini di Ferrara e la Pinacoteca Giuseppe De Nittis di Barletta. Grazie all’accordo tra i due musei, Barletta, ospiterà nella prestigiosa sede di Palazzo della Marra un nucleo di dipinti e di opere grafiche di Giovanni Boldini, mentre a Ferrara verrà presentata una selezione di opere del pittore pugliese, tra cui figurano alcuni dei suoi capolavori.
 
Pinacoteca Giuseppe De Nittis
Barletta, Via Cialdini, 74
Info: 0883 538373
Sito: www.barlettamusei.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati