Cerca nel sito
Siena, Palazzo Pubblico, mostra

A Siena gli ori di Diego Percossi Papi

In occasione del settimo centenario della “Maestà” di Simone Martini, il comune espone i lavori del noto artista-orafo Diego Percossi Papi

Omaggioalla Maestà di Simone Martini
Civita
Omaggioalla Maestà di Simone Martini
Fino al 15 settembre 2015 il Comune di Siena  ospiterà ai piedi dell’affresco “Maestà” di Simone Martini, 142 oggetti d’arte e gioielli per rendere esplicito il legame tra il romano Percossi Papi e la città e il territorio di Siena. Ricordiamo infatti che nel 1312, in un periodo di grande splendore politico ed economico per Siena, il Governo dei Nove aveva assegnato al senese Simone Martini l’importante incarico di realizzare una Vergine in trono circondata da angeli e da santi per la Sala del Mappamondo nel Palazzo Pubblico. L’affresco presentava caratteristiche innovative come le applicazioni di metallo, vetro, foglia e altri materiali, oppure  il diffuso utilizzo di raffinati stampini e punzoni e gli oggetti in oro, tutte caratteristiche che hanno fatto ipotizzare che il giovane Simone abbia avuto familiarità con l’arte orafa. Di qui nasce la preziosa e originale proposta espositiva, La Maestà e le contrade: gli ori di Siena che vuole essere non solo un omaggio alla Maestà ma anche un tributo all’opera di Diego Percossi Papi, artista e gioielliere romano.

Leggi anche: I MAESTRI DEL MARMO IN MOSTRA A CARRARA

Perché andare
La mostra si compone di 119 gioielli e oggetti ispirati alle Contrade di Siena. Ed è proprio nei gioielli e negli oggetti simbolo delle Contrade, fedelmente riprodotti quanto a osservanza dei colori e dei particolari araldici, che Diego Percossi Papi compie il più grande omaggio alla città di Siena e al suo tesoro più autentico, un patrimonio culturale immateriale, dal quale scaturiscono valori, spirito di comunità, sentimenti ed energie che hanno accompagnato Siena in tutte le sue sfide e che Percossi Papi sogna di portare nel mondo.

Leggi anche: A FIRENZE LA MAGIA BLU DEI LAPISLAZZULI

Da non perdere
Nel percorso espositivo si possono incontrare anche 18 formelle dedicate agli Imperatori del Sacro Romano Impero Arrigo VII, il cui viaggio in Italia fu cantato dal contemporaneo Dante, e Sigismondo, suo nipote, che a lungo ha soggiornato a Siena prima di essere incoronato a Roma. Esposta infine anche l’ abbagliante miniatura dedicata alla Maestà di Simone Martini.

La MAESTA’ e le CONTRADE: ORI DI SIENA.Oggetti d’arte e gioielli di Diego Percossi Papi
Fino al 15 settembre 2015
Luogo: Palazzo Pubblico, Siena
Info: 0577/292226/292223
Sito: www.comune.siena.it/


CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
  • Sovana e il suo tesoro
    ©iStockphoto

    Sovana e il suo tesoro

    Il borgo in provincia di Grosseto tra storia e leggenda, cosa sapere sul paese natale di Papa Gregorio VII
  • La Toscana che profuma di olio
    istockphoto.com

    La Toscana che profuma di olio

    L'olio Toscano IGP è un'eccellenza che vanta una tradizione secolare ed un gusto inconfondibile
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati