Cerca nel sito
HOME  / gusto
copulette dolci degli sposi ozieri sardegna prodotti tipici itinerari

Sardegna, le dolci copulette degli sposi

I dolcetti di Ozieri sono un trionfo di sapori e tradizione: ricetta tradizionale e curiosità

collette dolce sardegna glassa
Courteys of ©Cedrello/Wikipedia
Le copulette di Ozieri
Con il loro trionfo di sapori ed il contrasto di consistenze, le copulette di Ozieri sono deliziosi dolcetti della tradizione sarda la cui ricetta, tramandata di generazione in generazione dalle massaie locali, viene utilizzata per accompagnare i banchetti delle grandi ricorrenze.

LA TRADIZIONE
Un tempo considerata soprattutto il dolce degli sposi per eccellenza, la copuletta è un delizioso dolcetto sardo che ancora oggi contraddistingue la tradizione gastronomica di Ozieri, in provincia di Sassari, e di alcune altre località della regione. La sua preparazione, che richiede una certa manualità, è considerata un vero e proprio rituale ed oggi la sua ricetta è giunta immutata fino ai nostri giorni, tramandata di generazione in generazione, per deliziare le papille gustative ed allietare con il suo gusto ogni festa ed ogni ricorrenza importante, dai battesimi ai matrimoni.

LA DENOMINAZIONE
La lunga tradizione ed il forte legame con il territorio sardo, soprattutto quello della zona di Ozieri, sono valse al dolce l'inserimento nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT).

LE CARATTERISTICHE
Le copulette sono deliziosi dolcetti costituiti da una sfoglia sottile a base di acqua, farina e strutto che racchiude un soffice ripieno simile al pan di Spagna preparato con uova, zucchero, scorza di limone grattugiata e mandorle tritate. Il tutto guarnito con una candida glassa croccante a base di zucchero, liquore e albumi.

LA PRODUZIONE
Oggi ad Ozieri è possibile trovare le copulette durante tutto l'anno in alcuni laboratori artigianali e pasticcerie locali. Non possono mancare sulle tavole dei banchetti dedicati alle feste ed alle grandi ricorrenze.

LA CULTURA
Le copulette, o dolci simili ad esse, caratterizzano la tradizione gastronomica anche di altre località della regione. Se a Ittireddu, ad esempio, vengono preparate utilizzando un ripieno a base di mandorle, miele, sapa (mosto d'uva cotto) e scorza d'arancia, nella zona di Cagliari prendono il nome di Pastissus. Nel Campidano vengono chiamate Pastine Reali o Pastine della Sposa, ad Oristano sono note come Capigliettas, ed a Borore e nell'alto Oristanese sono, infine, chiamate Timballinas. La ricetta, in ogni caso, pur essendo simile, a seconda della zona può subire alcune differenze come ad esempio l'utilizzo di una sola sfoglia per contenere il ripieno oppure di due sfoglie che lo avvolgono come avviene nei ravioli o nella pasta ripiena.

IN CUCINA
Preparare le coplette è un rituale antico e carico di tradizione al termine del quale si possono gustare deliziosi dolcetti carichi di sapore. In alcune zone e in occasione di alcune ricorrenze possono essere utilizzati degli stampi a forma di fiore con i quali viene modellata la sfoglia.

La ricetta: Copuletta di Ozieri. Ingredienti: 125 g di farina di semola fine o per dolci, 50 ml di acqua circa, 25 g di strutto oppure olio di oliva, 1 pizzico di sale. Per il ripieno: 200 g di mandorle, 100 g di zucchero, 1 albume, 2 mandorle amare o gocce di mandorle amare, buccia di limone grattugiata, 150 g di zucchero a velo, 1 albume, aroma di mandorla amara.
Preparate l’impasto base ovvero la pasta violada: sciogliete lo strutto a bagnomaria. Versate la farina in una ciotola, aggiungete lo zucchero e lo strutto, lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, chiudetelo in una pellicola e lasciate riposare 30 minuti a temperatura ambiente. Preparate il ripieno: tostate leggermente le mandorle, non fatele scurire, poi tritatele finemente, meglio se usate l’apposito macinino e non un robot a lame. Aggiungete lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e l’albume, amalgamate per bene, aggiungete qualche goccia di mandorle amara, poi l’albume, in genere va montato io preferisco metterlo al naturale. Prendete la sfoglia e stendetela in modo piuttosto sottile, 1-2 mm, si rompe difficilmente, ricavate la base, se avete delle formine come le mie, ritagliate dei rettangoli e poi li sistemate nelle formine eliminando l’eccesso. Se non avete le formine, ritagliate con un bicchiere. Le copulette in genere sono aperte sopra, mente alcuni le preparano anche con la copertura di pasta violada. Farcite con il ripieno e infornate, cuocete per 30 minuti, nel forno già caldo, a 180°. Sfornate e lasciate raffreddare per bene. Preparate la cappa di copertura, versate in un mixer l’albume, lo zucchero e l’aroma in alternativa succo di limone e frullate alla massima velocità finchè non otterrete la glassa, liscia e bianca. Se fosse troppo densa allungate con succo di limone, in caso contrario, restringete con altro zucchero a velo. Lasciate asciugare per bene. (blog.giallozafferano.it/vickyart)

TUTTE LE RICETTE REGIONALI D’ITALIA

IL TERRITORIO
Centro più esteso della regione del Logudoro, in provincia di Sassari, di cui è il capoluogo, Ozieri è un Comune dalla storia lunghissima il cui territorio è stato popolato sin da epoca preistorica e porta ancora i segni lasciati dalla civiltà prenuragica e nuragica. Da non perdere la splendida cattedrale romanica di Sant'Antioco di Bisarcio, risalente all'XI secolo, le numerose chiese disseminate nel centro e nei dintorni, la suggestiva piazza Cantareddu, l'incantevole susseguirsi di strade, fontane, piazzette ed edifici in stile classico, neoclassico e spagnolo, così come le vicine grotte di San Michele e il ponte romano risalente al II secolo d.C.

Leggi anche:
Sardegna alternativa con l'archeologia mineraria
Sardegna: abitare sano con canna e falasco
La Maddalena: dove la spiaggia è rosa
Sardegna: la favola si vive nel faro
Sardegna: le spiagge migliori per gli sport da “tavola”
Sardegna: le perle dell’artigianato locale in 5 tour
Idee weekend in Sardegna: 5 tesori da scoprire

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100