Cerca nel sito
HOME  / gusto
Dolci tipici italiani: Lazio ciambelle di Cancelli di Mentana

Lazio: quelle dolci ciambelle senza zucchero

La storica specialità di Cancello di Mentana, alle porte di Roma, allieta da secoli le più importanti feste locali, religiose e non

ciambelle a cancello pane dolce anice rosso tovagliolo 
Courtesy of ©Ciammella a Cancellu - www.facebook.com/Ciammella-a-cancellu-41417634925
Le Ciambelle a Cancello di Mentana
A una manciata di chilometri dalla capitale, nella bella cittadina di Mentana, dalle suggestioni medievali, ancora oggi si prepara un'antica specialità dal nome (e dall'aspetto) pittoresco e dal sapore unico profumato di anice. Si tratta della Ciambella a Cancello, una ricetta dalle origini secolari, ormai profondamente radicata nella tradizione e nel folklore locale.

LA TRADIZIONE Con tre secoli di storia ed un sapore gustoso ed irresistibile, le Ciambelle a Cancello di Mentana non possono che essere a tutti gli effetti considerate uno degli emblemi gastronomici della bella cittadina alle porte di Roma. E' almeno dalla metà del XVIII secolo, infatti, che la bella ciambella dalla forma tutta particolare viene preparata, come prescritto all'art. 7 degli antichi Statuti della Confreternita di Sant'Antonio Abate di Mentana, per allietare la festa in onore del santo. Come stabilito dal regolamento, infatti, i Confratelli avevano l'obbligo di portare "come da tradizione, due ciambelle a cancello e un bottiglione di vino, al vecchio e al nuovo festarolo", a dimostrazione di come questo gustoso dolce povero senza zucchero fosse considerato un elemento fondamentale per la buona riuscita delle celebrazioni dedicate alla ricorrenza. Non è un caso, dunque, se a Mentana queste ciambelle si sono guadagnate un ruolo da protagoniste durante le feste più importanti, religiose e non.

LA DENOMINAZIONE Chiamata localmente anche “ciambella a cancellu” o “ciammella a cancellu”, la Ciambella a Cancello deve, probabilmente, il suo nome particolare alla forma a rosetta simile a quella del motivo che adorna i cancelli di metallo locali.

LE CARATTERISTICHE Si tratta di un dolce povero, senza zucchero addolcito mediante l'aggiunta di anice all'impasto. Si presenta con la forma di una rosetta dal colore dorato, talvolta tendente al bruno, e si caratterizza per il particolare sapore non molto dolce e dallo spiccato sentore di anice.

LA PRODUZIONE La Ciambella a Cancello viene preparata tutto l'anno, specialmente in occasione delle principali feste religiose (Natale, Pasqua ecc.), dei banchetti in onore dei sacramenti, come matrimoni, battesimi e cresime, e delle feste e sagre della tradizione locale. Oggi, però, purtroppo, la produzione risulta estremamente ridotta, probabilmente a causa dei procedimenti laboriosi che caratterizzano la ricetta. I produttori si contano, ormai, sulle dita di una mano e tra di essi si annovera l'Antico Forno di Mentana. Sono, però, ancora diverse le famiglie in cui è diffusa l'usanza di preparare in casa questa gustosa specialità.

LA CULTURA Si pensa che le origini della Ciambella a Cancello siano da ricollegare a quei “pani rituali” di cui parla il noto studioso di folklore e tradizioni popolari Piero Camporesi. L'ingegno delle massaie locali trasformò un semplice pane in un dolce saporito senza la necessità di aggiungere zucchero ma utilizzando, soltanto, del semplice anice profumato.

IN CUCINA Occorre tempo e manualità per preparare questa specialità mentanese, ma il sapore gustoso e aromatico merita certamente un tentativo. Il risultato è irresistibile, specialmente se in accompagnamento alle ciambelle viene servito un buon bicchiere di vino. Chi desidera cimentarsi nella loro realizzazione può seguire la ricetta di nonna Laura consigliata dal Comune di Mentana.
La ricetta: Ciambelle a Cancello di Mentana. Ingredienti: 2 chili di farina, ½ litro di olio di oliva, 2 uova, 250 grammi di acqua, 250 grammi di vino bianco, un cucchiaino di bicarbonato, 35 grammi di semi di anice, 45 grammi di sale, mezzo bicchierino di liquore all'anice. Impastate con cura tutti gli ingredienti e lasciate riposare l'impasto ottenuto per circa un'ora. Ricavatene, dunque, dei cilindri del diametro di circa 2 centimetri e di una lunghezza sufficiente ad ottenere, una volta unite le estremità, delle ciambelle del diametro di 12-15 centimetri. Sistemate, dunque, due strisce di impasto a croce sopra le ciambelle ed aggiungete, infine, attorno ai bracci, altre quattro strisce di impasto modellate a forma di mezza luna con la curva rivolta verso il centro della croce. Fissate, applicando una leggera pressione sull'impasto, i punti di giuntura, poi lessate le ciambelle in acqua bollente leggermente salata. Quando saranno risalite in superficie, scolatele e sistematele sulla spianatoia, sulla quale dovranno riposare per un giorno interno. Cuocetele, quindi, in forno per circa un'ora a 200°.

Altre ricette:
Cozze fritte
Agliata piacentina
Involtini di prosciutto di Praga
Bigoli con l’anatra

IL TERRITORIO Popolato sin da epoca remota, il territorio di Mentana vanta una storia lunghissima, così come il suo abitato, adagiato a soli 23 chilometri da Roma. Passeggiare per il centro storico del paese si rivela una piacevole sorpresa grazie alle numerose testimonianze dalle suggestioni medievali che spaziano dal Castello, alla duecentesca chiesa di San Nicola, sino al magnifico Palazzo Borghese, di origine quattrocentesca ma modificato nel corso dei secoli con numerosi abbellimenti, e al Palazzo Crescenzio, sede della Biblioteca Comunale. Da non perdere, per gli amanti del folklore e delle tradizioni popolari, il Museo delle Maschere Teatrali e del Teatro dei Burattini. Alle porte del paese, meritano, infine, una visita le vestigia dell'antica Nomentum, in frazione Casali, gli scenari incontaminati della Riserva Naturale Nomentum, e il suggestivo Convento dei Frati Minori Cappuccini, a soli due chilometri dal centro storico.

Leggi anche:
Rocca di Papa: la ciambella che unisce
Maritozzi: dolci panini della Quaresima romana
La “formosa” bontà della Pupazza Frascatana

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100