Cerca nel sito
HOME  / gusto
Falanghina Benevento Campania vini tipici

Falanghina, il principe dei bianchi della Campania

Il vino bianco tipico del Sannio (e non solo) è tra i più amati d'Italia

vino bianco
iStock
Vino bianco
Fresco, fruttato, versatile: il Falanghina (o la Falanghina), è uno dei vini bianchi più consumati in Italia, e certamente uno dei più celebri della Campania. Il territorio dove viene maggiormente coltivato il vitigno è il Sannio Beneventano, che da il nome a un vino DOC, ma anche la zona dei Campi Flegrei e della provincia di Caserta ne producono di diverse tipologie. Conosciamolo meglio.

Il nome Falanghina deriverebbe dalla necessità di legare la vite a dei pali di sostegno, che venivano chiamati ‘falange’. Come altri vitigni campani (come il Greco di Tufo), anche il Falanghina sembra avere origine greca, e come è accaduto a molti vini ‘popolari’ per un lungo periodo è stato quasi dimenticato, per poi essere rivalutato talmente tanto da divenire uno dei più diffusi, anche grazie alla sua resistenza contro la fillossera, parassita assai temuto dai viticoltori.

Uva bianca

Il vitigno viene coltivato in aree collinari, dove il clima è caldo ma asciutto, e dalle sue uve, con acini a buccia piuttosto spessa, si produce non solo il Falanghina in purezza (è consentito fino al 15% di altre uve), ma anche la base di molti altri vini apprezzati della regione campana, come il Solpaca, il Sant’Agata dei Goti, il Taburno, diversi passiti e spumanti. Il vino Falanghina, la cui maturazione avviene generalmente in botti di acciaio per non alterarne la fragranza, è uno splendido blend di fiori e frutti con gli aromi minerali tipici dei territori vulcanici. Si tratta di un vino fresco e morbido, delicato e leggero, dal colore paglierino tendente al dorato, che ben si presta a fare da aperitivo o a sposarsi con il pesce e i frutti di mare, che esalta in un connubio davvero azzeccato. Ma il Falanghina è anche una buona opzione per accompagnare verdure, legumi e formaggi.

Il Sannio

Il più celebre tra i vini di questa famiglia è senz’altro il Falanghina del Sannio, un vino DOC che prevede almeno l’85% di Falanghina in purezza. La sua produzione è consentita solo nella provincia di Benevento, e si può presentare anche con le denominazioni di Sannio Falanghina Passito o Sannio Falanghina Spumante. Ha un colore giallo intenso, è secco e fresco, leggermente acidulo, e si presta egregiamente all’abbinamento con i crostacei.

Il Sannio è un territorio che vanta una produzione vinicola eccellente. Qui si producono anche l’Aglianico (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo), il Fiano, il Greco, il Coda di Volpe. Si tratta di un'area storico geografica che tipicamente si associa alla provincia di Benevento, ma in verità include anche parte del Molise, dell’Abruzzo e della Puglia.

Panorama del Sannio beneventano

Qui vissero i Sanniti, che più che una popolazione furono una confederazione di popoli, che costituirono una vera e propria lega. Per circa quattro secoli, tra il VI a.C. e il I a.C. dominarono questa ampia regione imprimendovi una forte eredità storico-culturale, fino a che vennero assoggettati all’Impero Romano. Nel medioevo il territorio del Sannio fu spartito tra Goti e Bizantini, fino a che vi si insediarono i Longobardi, che forse più di ogni altro popolo lasciarono un’eredità artistica e architettonica di grande importanza e prestigio. Non a caso l’UNESCO ha incluso nel sito seriale 'Longobardi in Italia: i luoghi del potere', la Chiesa di Santa Sofia di Benevento (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo).

Tra le specialità tipiche del Sannio ricordiamo anche la Saragolla, farina da cui si produce un pane di grano duro di origine molto antica: scopritela qui. E un particolarissimo sidro di mele tutto campano, di cui via abbiamo parlato qui.

Lo shopping

Naturalmente si può assaggiare la Falanghina anche senza recarsi in Campania, affidandosi ai vini acquistabili online, come questi:

Falanghina del Sannio DOC, confezione da 6 bottiglie – Mastroberardino

Falanghina IGP del beneventano, confezione da 6 bottiglie – Castelle

Falanghina DOC dei Campi Flegrei – La Sibilla

Perché non provare uno spumante? Come questo Falanghina del Sannio DOP - Cantina di Solpaca

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati