Cerca nel sito
HOME  / gusto
legumi ceci fagioli mochi ricette itinerari gastronomici

5 legumi italiani da non lasciarsi scappare

Alla scoperta di 5 mete ricche di fascino e di altrettante ricette tutte da provare preparata con i prodotti d'eccellenza del territorio

legumi fagioli lenticchie borlotti cannellini piatto
©Devonyu/iStock
Un piatto di legumi
MOCHI DELLA VAL BORMIDA
Oggetto di studio e di un progetto di recupero della Fondazione Slow Food il Moco della Val Bormida è un legume tutto particolare della famiglia della cicerchia che ha segnato un intero periodo storico della bella valle ligure della provincia di Savona per poi rischiare di scomparire del tutto nel corso dello scorso secolo.
 
FAGIOLI DEL PURGATORIO
Coltivati da tempo immemore sui terreni a cavallo di Toscana e Lazio, nella zona di Gradoli e dei comuni limitrofi della provincia di Viterbo, i fagioli sviluppano caratteristiche uniche, ed oltre a rappresentare uno dei prodotti più gustosi della tradizione gastronomica locale, sono, ormai da secoli, ancheprotagonisti del folklore della cittadina. Chiamati, infatti, Fagioli del Purgatorio costituiscono una delle portate del tipico Pranzo del Purgatorio che da circa mezzo secolo propone lo stesso menu e riunisce migliaia di commensali con l'obbiettivo simbolico di salvare le anime del Purgatorio prima dell'inizio della Quaresima.
 
FAGIOLI DI ATINA
Le qualità organolettiche del Fagiolo Cannellino di Atina sono dovute alla specificità dell'ecotipo, ma soprattutto al terreno nel quale è coltivato. Definito 'focaleto' è localizzato lungo le sponde del fiume Melfa, del torrente Mollarino e dei loro affluenti ed è ricco di manganese. Tale composizione del terreno determina la principale caratteristica del prodotto, ossia la presenza di un tegumento sottile, che rende il Fagiolo Cannellino di Atina più tenero rispetto a quello coltivato in altre condizioni podologiche ed è l'unico, infatti, che non necessita di essere messo a bagno prima della cottura.
 
FAGIOLI ROSSI SCRITTI DEL PANTANO DI PIGNOLA
Tra le sorprendenti bellezze naturali del Lago del Pantano di Pignola, a pochi chilometri da Potenza, un'antica coltura da poco tempo recuperata rende la tradizione agroalimentare lucana ancora più ricca ed interessante. E' quella dei Fagioli Rossi Scritti, dalle caratteristiche eccellenti e dall'alterna fortuna che oggi si è, finalmente, tramutata in una solida realtà tutelata da un marchio, dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e dalla Fondazione Slow Food.
 
CECE NERO DELLA MURGIA
Tra le bellezze della Murgia Carsica, in una zona della provincia di Bari ricca di testimonianze storiche e paesaggi suggestivi, è stata recuperata la coltivazione di un legume dalle caratteristiche uniche che si trova soltanto in questa subregione della Puglia. Si tratta del Cece Nero, un ecotipo locale dall'aspetto particolare e dal sapore gustoso che ha rischiato seriamente l'estinzione.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100