Cerca nel sito
HOME  / cuore
merano alto adige luoghi romantici castel Trauttmansdorff

Luoghi da fiaba a Merano

Come Sissi tutti possono godere dei benefici di questa rigenerante cittadina alpina dove il romanticismo si respira tra i profumi della primavera.

Giardini Castel di Trauttmansdorff, Merano
Courtesy of©typo-graphics/iStock
Giardini Castel di Trauttmansdorff, Merano
L’aria che si respira da queste parti ha qualcosa di magico: lo sanno bene personalità dell’alta nobiltà europea come l'imperatrice Sissi e lo scrittore Franz Kafka che si sono lasciati tentare da Merano,  cittadina alpina dal clima mite e quasi mediterraneo, da sempre rinomata come località di cura. La primavera è arrivata, è ufficiale, nulla quindi sarà più un ostacolo alla voglia di mettere il naso fuori casa: in Alto Adige c’è chi va per piste inseguendo la passione dello sci e chi, invece, si mette sulle orme degli angoli d’amore dove vivere una vacanza in modo fiabesco, sentendosi protagonisti dei propri sogni.

FOTO: I BORGHI PIU' ROMANTICI D'ITALIA

Oltre alle famose terme c’è di più, a Merano, in quella che è definita la seconda città più grande dell’Alto Adige, chi è in cerca di un city break lento e distensivo avrà tanti spunti a disposizione: niente meglio che iniziare a familiarizzare con l'ambiente circostante abbandonandosi a una distensiva passeggiata lungo via dei Portici, la strada più suggestiva, un lungo corridoio rinomato, già dal Medioevo, per essere il polo commerciale cittadino là dove perdersi tra le vetrine dei suoi negozi così come via delle Corse. Interessante anche la promenade lungo il Passirio, l'area compresa tra il Ponte del Teatro e quello della Posta, location tanto cara ai meranesi, là dove l’occhio attento non potrà non lasciarsi colpire da un bellissimo capolavoro architettonico, il Kurhaus, edificio in stile liberty costruito nel 1874 dall'architetto Josef Czerny e ampliato, nel 1914, al fine di supportare gli spazi del Pavillon de Fleurs, a cui si aggiunsero altre due sale, la Rotonda e la Kursaal. Il suo fascino è sopravvissuto allo scorrere del tempo tanto da divenire una delle location più prestigiose del Vecchio continente.

Leggi anche: TRENTO CENA AL CASTELLO CON LE FATE

Impossibile non spingersi fino al possente Castel Trauttmansdorff, primo esempio di fortezza neogotica nel Tirolo là dove, nel 1870, soggiornò Elisabetta di Baviera, la principessa Sissi, durante le sue cure a Merano. Oggigiorno al suo interno si trova il Touriseum, ovvero il museo della storia del turismo nel Tirolo altoatesino ma, quello che più affascina, sono i suoi giardini botanici che, in una superficie di ben 12 ettari, permettono di fare il giro del mondo scoprendo una realtà quanto mai variegata e affascinante. A spiccare sono esemplari botanici divisi in quattro aree tematiche: i Boschi del Mondo dove si trovano diversi tipi di latifoglie e aghifoglie, conifere e sequoie, ma anche i Giardini Acquatici e Terrazzati con il laghetto delle ninfee con i fiori di loto e il palmeto. Come dimenticare i Giardini del Sole con il loro fascino esotico-mediterraneo dove, a spiccare, i colori e i profumi di limoni, aranci, bergamotti, cactus, aloe africana, euforbie e agavi del Nordamerica. Non in ultimo, i Paesaggi dell'Alto Adige, con le colture tradizionali della zona.

MERANO: PRIMAVERA NEI GIARDINI CHE INCANTARONO SISSI. LE FOTO

Per una location così nobile, anche il pernotto deve essere all’altezza delle aspettative: là dove un tempo sorgeva la “Villa Ludwigsburg” si aprono le porte del Meisters Hotel Irma di Merano, una struttura dove si vive, oggi come un tempo, l’inconfondibile fascino asburgico. Tutti sono invitati a vivere un sogno, il proprio, e non c'è bisogno di chissà quale formula magica per sentirsi protagonisti di una fiaba, a volte sono semplici dettagli che fanno davvero la differenza. Riduttivo etichettarlo come un hotel in quanto la dimora ha tutte le carte in regola per essere definita un “paese delle meraviglie”: per vivere in sintonia con il contorno, appoggiata su quattro pini secolari è la Suite sull'albero. Dimenticate le classiche camere, qui si dorme tra pareti di legno lasciandosi dare il buongiorno dal cinguettio di dolci uccellini.

Leggi anche: TUSCIA VITERBESE: DUE CUORI E UNA CAPANNA

Chi è più attratto dall’avventura, può optare per il Safari Luxus Lodge dove, al posto del deserto, a fare da scenografia di sottofondo è la natura altoatesina tutta da contemplare dalla propria tenda ultra-chic avvolti in un’atmosfera rilassante. Le sorprese non finiscono mai: alle coppie di innamorati che vogliono ritagliarsi un momento di amore allo stato puro è dedicata la Villa Amore, affacciata sul laghetto dei cigni, al cui interno si trovano le suite più romantiche.

Quando il sole sorride, dato il contesto di grande appeal, si pranza all’aria aperta tra gli spazi che caratterizzano i 16.000 m² del suo giardino, tra rododendri e azalee, riscoprendo il piacere di un pic nic: la struttura infatti, con il “baule della merenda”, propone agli ospiti ghiotte specialità altoatesine mentre, per uno spuntino più light, meglio optare per il tè delle cinque servito in compagnia di un ottimo strudel appena sfornato. Impossibile non pensare al benessere: Merano è la regina delle terme ma non solo, a distendere i nervi ci pensa la piscina interna così come quella esterna con acqua marina e quella di acqua dolce riscaldata, la vasca spumeggiante di sale a 36° C, le 6 saune e le tante vasche idromassaggio.

***** AVVISO AI LETTORI *****
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati