Cerca nel sito
HOME  / cuore
trentino alto adige borghi itinerari romantici

Egna, romantiche atmosfere sotto i portici altoatesini

Il magnifico borgo del Sudtirol è stato recentemente inserito nel circuito dei Borghi più Belli d'Italia

egna alto adige borgo
Courtesy of ©Hansueli Krapf/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Egna
Meno rinomata di altre località altoatesine ma altrettanto suggestiva, Egna è un piccolo gioiello incastonato in una cornice paesaggistica di grande suggestione. Non è affatto un caso, dunque, che questo luogo così caratteristico sia stato di recente inserito nel circuito dei Borghi Più Belli d'Italia. Per chi cerca una meta in cui perdere per un attimo la concezione del tempo e perdersi tra strade pittoresche costeggiate da antichi portici che raccontano una storia lunghissima, Egna si rivelerà un'ottima scelta, specialmente se si viaggia in compagnia di una persona speciale con cui condividere gli splendidi scorci del borgo o una deliziosa cena in uno dei locali situati proprio sotto ai portici, una delle principali attrazioni del borgo.

Circondato da vigneti e frutteti, Egna sorge a circa 25 chilometri da Bolzano ai piedi della Collina Castelfeder e vanta origini risalenti al Medioevo, quando la località rappresentava già un fiorente centro di scambi commerciali. I portici che percorrono le vie del centro ne sono la più preziosa testimonianza. Sopravvissuti al trascorrere del tempo, corrono lungo via Portici e via Hofer creando un colpo d'occhio davvero unico. Una di queste case, chiamate Saalhauser (case a sala) e caratterizzate da una facciata porticata rivolta verso la strada ed un cortile retrostante adibito a magazzino o destinato all'attività agricola o commerciale, fu, per una notte, la prigione del patriota Andreas Hofer prima della sua esecuzione a Mantova. Da non perdere una visita della chiesa di San Nicolò e ai suoi affreschi, a quella gotica di Nostra Signora in Villa, alla chiesetta di San Floriano, appena fuori dal borgo ed una passeggiata alla scoperta degli splendidi palazzi che adornano il centro storico tra via Bolzano e via Val di Fiemme, tra cui meritano particolare attenzione l'Hotel Posta, la sede del municipio in stile barocco e la seicentesca chiesa dei Quattordici Santi Ausiliatori.

Passeggiando in direzione Val di Fiemme si possono, invece, ammirare il bel maso Seeberhof, casa Recordin, l'edificio scolastico in stile liberty, Palazzo Longo e la residenza Griesfeld, mentre procedendo su via Bolzano ci si imbatte nel sito archeologico mansio Endidae e proseguendo sempre in direzione Bolzano, si raggiunge la graziosa frazione di Villa con l'affascinante complesso Klosterhof e la residenza Schloessl arrampicata in cima ad una graziosa collina e circondata da vigneti. Una volta giunti in frazione San Floriano, infine, merita una sosta l'antico ospizio Kloesterle , risalente al XIII secolo, oggi in fase di recupero, ma un tempo importante punto di riferimento per viaggiatori e pellegrini diretti in Terra Santa. Tra i suoi ospiti più illustri sembra si annoveri persino Durer che vi avrebbe soggiornato nel 1494 lungo la strada per Venezia.

E per chi desidera già respirare aria di Natale, l'appuntamento è tra le splendide casette di legno dei più suggestivi mercatini. A Bolzano e in tante altre località italiane hanno già aperto. Scopri dove su TuttiGusti

Leggi anche:
Sasso Simone e Simoncello: bello in ogni stagione
Sorprese tra i ghiacciai del Parco dello Stelvio
Val di Pejo, le acque wellness del Trentino

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100