Cerca nel sito
Castiglione Tinella Festa del Santuario della Madonna del Buonconiglio

Piemonte: Castiglione Tinella tra sacro e profano

Funzioni religiose, incontri gastronomici, teatro dialettale e mostre d’arte per la Festa del Santuario Madonna del Buonconsiglio, nel comune in provincia di Cuneo

Castiglione Tinella Santuario<br>
© Ristorante Campagna Verde
 Santuario della Madonna del Buon Consiglio
Il 19 aprile il paesaggio della bassa Langa intorno a Castiglione Tinella, in provincia di Cuneo, si apre alla natura con Il Giorno delle Orchidee, annuale appuntamento che vede il piccolo comune ritagliarsi un ruolo importante grazie all’organizzazione di suggestive passeggiate tra le vigne di uva Moscato fino al Bosco delle Badie, osservando la fioritura dell’orchidee selvatiche della zona. A tutto questo si aggiunge l’appuntamento con i piatti tipici del territorio, che si possono degustare con sottofondo musicale, e la visione delle installazioni in ceramica di un’artista locale. Ma Castiglione Tinella, oltre ad attrarre per le sue peculiarità paesaggistiche, ospita nella frazione Balbi un importante santuario, meta di decine di pellegrinaggi all’anno: si tratta del Santuario della Madonna del Buon Consiglio, particolarmente venerato grazie ad un miracolo avvenuto nel 1675.

Leggi anche: LANGHE, ROERO E CICLISMO AZZURRO

Si dice, infatti, che tra il 19 e il 26 aprile di quell’anno una giovane del luogo cieca dalla nascita abbia ricevuto in dono la vista, fatto che incrementò notevolmente il flusso di pellegrini a chiedere grazie o a renderle per miracoli e voti esauditi, come dimostrato dal gran numero di ex voto, superiore al migliaio. Nel 1838 si costruì la prima chiesetta ma, aumentate sempre più la devozione e la folla, si iniziò ad erigere una chiesa più grande, terminata nel 1857 circa, che è quella esistente ancora oggi, riordinata e migliorata. L’architettura è quella ottocentesca progettata da Giorgio Busca tra il 1850 e il 1856, e l’interno avvolge l’antica cappella e il pilone votivo presso cui la ragazza cieca avrebbe ricevuto il miracolo. Altro fatto miracoloso sarebbe la traslazione del quadro della Madonna del Buon Consiglio da Genazzano, presso Roma: sembra che nel 1476 sarebbe miracolosamente arrivato, trasportato dagli angeli, un quadro proveniente dal Lazio che venne esposto in un pilone alla venerazione di tutti.

Leggi anche: CUNEO, GLI AFFRESCHI DEL CASTELLO DELLA MANTA

La Festa del Santuario di Castiglione Tinella accanto alle celebrazioni religiose di aprile propone una serie di appuntamenti destinati ai pellegrini e ai visitatori insieme agli eventi folcloristici legati alla tradizione popolare: ecco allora il teatro dialettale, mercatini, cene con prodotti tipici che deliziano i palati in un contesto unico che si divide tra religione, tradizione e natura. E se poi si ha voglia di continuare ancora ad assaporare i piatti tipici piemontesi il Ristorante Campagna Verde (Frazione Balbi 22; www.ristorantecampagnaverde.it) si trova proprio di fronte al santuario: salumi artigianali di produzione propria, pane e pasta fatti in casa tra cui da provare sono gli agnolotti dal plin, tajarin, gnocchi di patate, gnocchi di seiras, i dolci e la piccola pasticceria.

 *****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Piemonte
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati