Cerca nel sito
Roma Mission Impossible 7 Dove rivivere il film

Mission: Impossible 7 in scena a Roma

Tom Cruise è arrivato nella capitale per girare alcune spettacolari sequenze action

Paramount
Tom Cruise è arrivato a Roma per le riprese del nuovo film di Mission: Impossible. Il settimo episodio della saga è nuovamente diretto da Christopher McQuarrie ed è atteso nei cinema per il 18 novembre 2021
 
Il kolossal action viene girato contemporantemente all’ottavo capitolo (quest’ultimo arriverà nei cinema un anno dopo, il 3 novembre 2022). La troupe dovrebbe girare a Roma per circa quaranta giorni. Attualmente ha occupato le strade del centro storico: da via della Tribuna Campitelli, a Corrado Ricci fino ai Fori imperiali. Nei primi giorni le riprese si sono svolte prevalentemente presso il rione Sant'Angelo e il rione Monti per poi investire diverse vie del Centro.
 
"Le grandi produzioni cinematografiche internazionali continuano a scegliere Roma – si legge in una nota del Campidoglio - Dopo il lockdown si registra una intensa ripresa, nel periodo giugno-agosto le richieste all'Ufficio Cinema sono 596, in aumento rispetto alle 583 del 2019. E la città come l'Amministrazione li accoglie. E' stata autorizzata in questi giorni dagli uffici capitolini la Società Lotus Production srl per la realizzazione del nuovo Mission Impossible".

Leggi anche: Arab Blues, un divano a Tunisi
 
Svelati anche i costi di produzione: "Si tratta di un impegno economico ed organizzativo molto consistente, adottando scrupolose misure di prevenzione della diffusione del virus, con test giornalieri per l'intera troupe e cast e disinfezioni degli ambienti e attrezzature. Secondo i dati forniti dalla produzione americana dei circa 35 milioni di costi della produzione in Italia si prevede che oltre 18 milioni saranno spesi a Roma".

Nella capitale Cruise è lo stuntman di sé stesso. È lui alla guida di una BMW M5 che sfreccia in centro tra sgommate e testa coda. L’altra sequenza girata dalla troupe vede l’attore al volante di una vecchia Fiat 500 di colore giallo canarino. In fuga. 



UN SET COLPITO DALLA PANDEMIA 
 
Le riprese italiane avrebbero dovuto essere realizzate già a marzo scorso, ma sono state posticipate a causa del lockdown. In quell’occasione la troupe era già arrivata a Venezia, pronta a girare. Il set è stato però chiuso a causa della pandemia. 

Leggi anche: La traversata oceanica di Greta Thunberg raccontata in un film
 
Il primo ciak di Mission: Impossible 7 è stato battuto nel Regno Unito a luglio, presso gli Studios Leavesden, appena fuori Londra. È successivamente nell’Oxfordshire, dove è stata girata “la pù costosa scena mai realizzata nella storia del Regno Unito”.  La troupe si è poi sposata in Norvegia presso Møre og Romsdal. È qui che Cruise ha realizzato il suo nuovo stunt, quello in cui corre verso un burrone in motocicletta per poi lasciarsi andare nel vuoto e aprire il suo paracadute. Sempre in Norvegia, a Preikestolen, è stata invece fimata una sequenza di combattimento corpo a corpo sui tetti di un treno in movimento.   

Guarda lo stunt di Cruise in Norvegia: 



Leggi anche: Long Way Up, dalla Patagonia alla California con Ewan McGregor
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati