Cerca nel sito
Liguria Parco Letterario Eugenio Montale 

Cinque Terre: passeggiata nel Parco Letterario Eugenio Montale

Come ritrovare le suggestioni e le tracce di uno dei più grandi poeti del Novecento in Liguria

Scorcio di Monterosso
©iStockphoto
 Cinque Terre, panorama di Monterosso
Meriggiare pallido e assorto, La Casa dei Doganieri, La punta del Mesco e I limoni: chi non conosce i versi di Montale, pervasi del clima delle Cinque Terre. Il grande poeta è stato molto legato a questa parte di terra ligure. E da quest’anno è possibile visitare un nuovo Parco Letterario dove la natura, i borghi, i sentieri ed il mare sono grandi protagonisti e dove il viaggiatore attento può ritrovare le suggestioni e le tracce del premio Nobel per la letteratura. Lo scenario straordinario in cui ci si immerge è in gran parte ancora intatto, non a caso Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1997 e meritevole di protezione ambientale con l’istituzione del Parco Nazionale e la sua Area Marina Protetta nel 1999.

Leggi anche: LIGURIA: CORNEGLIA, SCORCI ROMANTICI SUL MARE

L’Ente Parco, in collaborazione con il Comune di Monterosso, al fine di coniugare la tutela paesaggistica ambientale con la storia culturale dei luoghi, offre un percorso di conoscenza di questa terra, con la creazione di itinerari naturalistico-letterari, iniziative culturali alla scoperta dei “luoghi dell’anima” di Montale. Passeggiare per il centro storico di Monterosso significa percorrere quei sentieri secolari tra vigneti aggrappati a chilometri di fasce terrazzate sorrette da muri a secco, respirando ad ogni passo sentori di poesia. È tra queste suggestioni di mare, di terra e di macchia mediterranea, tra estati assolate e scogli a strapiombo, che Eugenio Montale ha preso ispirazione per molte delle sue liriche. Qui, infatti, trascorse le sue vacanze, nella Villa Montale ubicata nel litorale di Fegina. I percorsi naturalistici letterari del sabato partono dai Punti Informazione del Parco Cinque Terre ma saranno organizzate, durante l’anno, delle vere e proprie escursioni con partenza dagli altri borghi.

Leggi anche: LIGURIA: LE CINQUE TERRE DIVENTANO A NUMERO CHIUSO?

I prossimi appuntamenti previsti sono per sabato 10 settembre con il percorso Monterosso – Cappuccini – Buranco, che risale da Piazzale Belvedere sul mare verso San Francesco e parla di paesaggio, natura storia e cultura proprio nei luoghi dove presumibilmente sono stati scritti gli “Ossi di Seppia” (1925). La durata è di circa due ore ed affronta i temi classici della letteratura Montaliana e della natura locale. Ricostruisce inoltre passo passo la storia del paese con aneddoti e curiosità squisitamente locali. Domenica 11 il percorso Albero creatura meravigliosa dal Santuario della Madonna di Soviore porta al Santuario della Madonna di Reggio, con possibile discesa fino al borgo di Vernazza. Introduce oltre al tema del paesaggio, l’elemento dell’albero nella natura locale, nella letteratura e nella poesia. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per distretto Cinque Terre
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati