Cerca nel sito
Alto Adige Krempus, Luca Pojer

Salorno, i Krampus di Luca Pojer

Con il loro aspetto diabolico e spaventoso tornano i Krampus, protagonisti di un'antica tradizione

 Maschere dei Krampus
©Luca Pojer.com
Krampus di Luca Pojer
LA TRADIZIONE
Il Krampus è un essere simile al Diavolo che accompagna la figura di San Nicolò durante la tradizionale sfilata lungo le strade dei paesi che sorgono nelle zone di lingua tedesca. Non solo oltre confine, ma anche in Trentino Alto Adige ed in alcune parti del Friuli Venezia Giulia viene festeggiata la sera del 5 dicembre per omaggiare San Nicolò, il vescovo di Myra, il cui culto affonda le proprie origini al XII secolo d. C. quando le sue reliquie vennero trasferite a Bari e a Venezia. Il rituale è ancora molto sentito nell’area nord orientale del Trentino e in tutto l’Alto Adige, una tradizione che ha luogo all’inizio del ciclo natalizio con gli inquietanti Krampus che si aggirano per le strade alla ricerca dei bambini che non si sono comportati bene durante l’anno. I loro volti sono coperti da maschere terrificanti e i loro abiti sono sporchi e consumati. Vagano per le vie dei paesi muovendo i loro campanacci o suonando corni mentre colpiscano con frustate la gente che incontrano durante il loro cammino. Nonostante San Nicola, trainato su un carro, cerchi di placare le ire dei Krampus, questi danno sfogo alle loro forze che per tutto il resto dell’anno rimangono represse fino a quando non scompaiono nelle tenebre. Quella dei Krampus è una tradizione che si tramanda da centinaia di anni e che, nella sua dinamicità, sa ancora coinvolgere la comunità e soprattutto le nuove generazioni. Le maschere che arricchiscono i costumi sono ancora create artigianalmente con tecniche di una volta ma questo tipo di lavorazione è ormai una prerogativa di pochi artigiani. A Salorno, vicino Bolzano, opera Luca Pojer, giovane scultore che da un tronco d’albero riesce a ricavare visi davvero diabolici ed inquietanti.

L’ARTIGIANO
Nato a Bolzano nel 1993, Luca risiede a Salorno. Ha conseguito la laurea specialistica di scultura all’Accademia delle Belle Arti di Carrara e al laurea breve all’Accademia Cignaroli di Verona, a cui si aggiungono il diploma di Maestro d’ARte Applicata presso l’Istituto d’Arte Vittoria di Trento con cui si è avvicinato al mondo della scultura sopratutto del legno. Ecco dunque nata la sua passione per la realizzazione delle maschere tradizionali da Krampus in legno di cirmolo, tiglio e pino silvestre. Dal 2017 ha avviato un’attività di laboratorio Artistico a Salorno (BZ), dove realizza Opere polimateriche ed è molto apprezzato e conosciuto nel mondo delle Maschere tradizionali da “Krampus”. uca riesce a dare un’eccezionale espressività alle sue maschere che, proprio per questo, sono particolarmente riconoscibili e apprezzate. Partendo da un pezzo grezzo di tiglio o cirmolo, al quale viene asportato il midollo per evitare spaccature, lo scultore lo lavora prima in maniera grezza con la motosega e in seguito, in modo sempre più minuto, con gli scalpelli, alla ricerca della miglior forma possibile. Alla base della sua lavorazione ci sono le conoscenze tradizionale di lavorazione del legno e le tecniche classiche di scultura, ma anche tanto studio ed esperienza che lo portano ad aggiornarsi di continuo sui materiali più innovativi grazie ai quali i suoi Krampus raggiungono un’espressività particolarmente intensa. A fianco del legname locale, delle pellicce di capra o pecora e corna di montone, vengono usati colori acrilici e vernici a lunga tenuta, particolari come gli occhi in vetro o ceramica e corna di kudu africano o riprodotte in plastica.

LA BOTTEGA
La cantina/laboratorio dove vengono realizzate le maschere dei Krampus si trova a Salorno, il comune più a sud della provincia di Bolzano. 

Per chi volesse approfondire di più la tradizione dei Krampus, può andare in Alta Pustaria. Scopri di più.
Oppure anche in Friuli, ad esempio a Tarvisio e in altri vari comuni
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati