Cerca nel sito
umbria perugia scuole fabbriche di cioccolato perugina

Perugia: le migliori scuole del cioccolato 

Nella città dei Baci più dolci d'Italia la lavorazione del cibo degli dei è un vero e proprio vanto della pasticceria 

Cioccolata
Courtesy of©GILBERTOMEVI ROCCHETTI/iStock
Cioccolata
L’Italia è uno stivale ghiotto che, di regione in regione, sa come prendere per la gola cittadini e turisti. Gli amanti del dolce degli dei, hanno come tempio della perdizione Perugia una città che, oltre alla kermesse Eurochocolate, vanta una lunga storia d’amore con la cioccolata.

Leggi anche: PERUGIA IN SPA, RELAX AL CIOCCOLATO

LA TRADIZIONE Il binomio Perugia-cioccolato risale ai primi del XX secolo ed è strettamente connessa alla storia imprenditoriale dell’azienda dolciaria della Perugina fondata proprio qui il 30 novembre 1907. Infatti, quello che era prima un semplice laboratorio artigianale ha fatto un grande salto trasformandosi in una società a tutti gli effetti. Si tratta di un storia di ascesa e successi che ha portato in alto il settore della produzione e della vendita del cioccolato senza limiti temporali e geografici, tanto che, nel 1935, i prodotti Perugina sono volati oltreoceano, in quel di New York per poi conquistare, negli anni '60, il resto del mondo. Cioccolatini, barrette e soprattutto lui, l’iconico Bacio Perugina, hanno fatto sognare e innamorare intere generazioni.

Leggi anche: LE 10 COSE DA NON PERDERE A EUROCHOCOLATE 2014

LE CARATTERISTICHE Quando si parla di Perugia si parla di cioccolato artigianale, tutto viene dunque realizzato seguendo le tecniche più antiche della produzione dolciaria, un’arte che fa gola a chiunque ami questa delizia: i segreti sono confidati a tutti gli appassionati dai Maestri della Scuola del Cioccolato Perugina, veri e propri artisti che, con la loro abile manualità, sono in grado di far leccare i baffi a chiunque li assaggi: partendo dal temperaggio manuale, momento essenziale per rendere il cioccolato lucido, croccante e pronto, si gioca di fantasia sbizzarrirsi in ogni sorta di creazioni. Chiunque volesse ereditare queste preziose tecniche e familiarizzare con il mestiere, è possibile partecipare alle lezioni tenute presso la Scuola del Cioccolato Perugina dove, grazie al ricco calendario di corsi di decoro ed i master innovativi, tutti possono dilettarsi nella creazioni di Baci ed altre bontà. Dopo la pratica ci si porta a casa l'attestato di partecipazione, la ricetta, il grembiule della Scuola del Cioccolato nonché il ricordo di una piacevole ed istruttiva esperienza.

Leggi anche: LE FABBRICHE DEL CIOCCOLATO PIU' FAMOSE D'ITALIA

IL TERRITORIO Per chi non lo sapesse, Perugia è capofila dell'itinerario europeo "Le vie del cioccolato", il percorso turistico che abbraccia e collega tutte quelle realtà che vantano un alto livello di tradizione artigiana cioccolatiera: la bella umbra non poteva che riservare interessanti occasioni per un viaggio all’insegna della dolcezza. Aggirandosi  nel suo centro storico ma anche in quelle location che hanno fatto la storia del cibo degli dei, ecco che si approda al Museo Storico Perugina, ospitato all’interno dello stabilimento Perugina in località San Sisto, un vero tempio della perdizione che, dal 1997, condivide con i circa 60.000 visitatori che lo prendono di mira ogni anno, parte del vasto Archivio Storico Buitoni Perugina. Il percorso racconta un secolo di storia imprenditoriale italiana partendo dalle origini del cacao al cioccolato passando per le varie fasi della lavorazione fino alla narrazione di aneddoti e curiosità attraverso filmati che rendono ogni visita unica e divertente e, non in ultimo, a deliziare i presenti, una ricca degustazione che permette di assaporare le delizie Perugina. Ovviamente il periodo più interessante per visitare la cittadina è il mese di ottobre in quanto, dal 17 al 26 ottobre, torna protagonista, con la sua XXI edizione, l'Eurochocolate, una fiera dedicata ai golosi per conoscere dalla A alla Z le prelibatezze artigianali dei migliori geni della cioccolata.

FOTO: LA PERUGIA DA NON VEDERE (SECONDO I SOCIAL)

INDIRIZZI La tradizione del cioccolato è legata soprattutto ai laboratori artigianali che, ancora oggi, assicurano un prodotto genuino di elevata qualità, motivo per cui, nel 2009, è nato il progetto Distretto del Cioccolato, un’iniziativa della Camera di Commercio di Perugia finalizzata a promuovere e rafforzare un’identità comune delle aziende del settore cioccolatiero perugino che va a far leva sulla tradizione, la storia e l’eccellenza produttiva. In occasione dell’Eurochocolate, i prodotti delle aziende del Distretto del Cioccolato di Perugia animeranno alcune tra le principali vetrine del centro storico con insolite e dolci esposizioni. Per chi al palato non resiste, passeggiando in quel di Corso Vannucci 32, l’attenzione è tutta per la Pasticceria Sandri, la più antica di tutta l'Umbria, appartenente alla famiglia Schucani che, a partire dal 1860, coccola i clienti tra cui si ricordano palati illustri come quelli del re Gustavo VI Adolfo di Svezia, la regina Beatrice d'Olanda nonché la regina madre di Gran Bretagna Elizabeth. Interessante anche Vannucci, un’azienda che produce cioccolatini artigianali di elevata qualità nel rispetto della tradizione perugina più autentica: famose le sue praline tra cui spicca "Il perugino” ricoperto di puro cioccolato fondente extra con crema gianduia, granella di nocciola e nocciola intera tostata.

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Umbria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100