Cerca nel sito
Sarentino ricamo con piume di pavone: Viktoria Ainhauser

La Val Sarentino del ricamo con le piume di pavone: Viktoria Ainhauser

Il ricamo su cuoio è un lavoro artigianale tipicamente sudtirolese, scopriamo di più su questa antica tradizione

Prodotti tipici alto atesini
©www.federkielstickerei.com
Sarentino, prodotti tipici della lavorazione sul cuoio
LA TRADIZIONE 
In Val Sarentino viene ancora oggi praticato un artigianato artistico tramandato da secoli, il ricamo su cuoio. Con le penne di coda di pavone, abilmente suddivise per essere usate come spilli di uguale lunghezza, vengono ricamate su uno strato morbido di pelle bovina, vitellina e caprina vere e proprie opere d’arte rappresentanti motivi tradizionali, che possono essere ammirate sui tipici costumi sudtirolesi. Le Fatschn sono le famose cinture e fasce riccamente tipiche dei costumi tradizionali: servono anche oltre cento ore di lavoro per produrre una cintura con tutti gli ornamenti ricamati. Quest’artigianato tanto speciale, originariamente pensato come ulteriore fonte di guadagno, dalla Val Sarentino si è diffuso anche nelle altre vallate e oltre confine. Detto Federkielstickerei era noto già dal medioevo, ma ha assunto importanza sempre maggiore a partire dal XIX secolo proprio per la decorazione dei costumi tradizionali, che rappresentavano un vero e proprio status symbol: una cintura ricamata poteva raggiungere il valore di un cavallo. Oggi vengono ricamati anche altri oggetti in pelle come borse, portafogli e scarpe.

Leggi anche: Trentino Alto Adige i panorami più belli
 
L’ARTIGIANO 
Viktoria Ainhauser oltre che ricamatrice su cuoio è la direttrice locale dell’Unione giovani agricoltori e fa rivivere le antiche tradizioni contadine, contribuendo in modo significativo alla conservazione dell’eredità culturale sudtirolese. La popolazione contadina costituisce un pilastro importante per la conservazione e la diffusione di queste tradizioni e dell’artigianato. Gli agricoltori, anche quelli più giovani, si fanno custodi delle lavorazioni antiche in epoca moderna, evitando che le tradizioni e le usanze cadano nel dimenticatoio. Il loro compito è fondamentale, perché queste consuetudini sono parte integrante della storia e dell’identità del Sudtirolo e della sua popolazione. Da anni Viktoria lavora alla Federkielstickerei Thaler, un’azienda sarentinese ricca di tradizione che si dedica al ricamo con il rachide di pavone. Fin da bambina sapeva di voler diventare una ricamatrice tradizionale. A 15 anni ha iniziato il suo apprendistato al termine del quale ha superato l’esame di abilitazione. Oggi è un punto di riferimento di tutta la valle e la maggiore soddisfazione è realizzare le richieste personalizzate dei clienti, soprattutto quando si tratta di animali e simboli, nei quali pone tutta la sua dote artistica per disegnare il motivo su carta e riportarlo poi sul cuoio.
 
LA BOTTEGA
In Via Rohrer, a Sarentino, la Federkielstickerei Thaler offre la possibilità di ordinare e personalizzare cinturoni, cinture per pantaloni, bretelle, portachiavi, album fotografici, sottopancia e scarpe tradizionali.  
 
Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati