Cerca nel sito
HOME  / sport
Valle d'Aosta Dove andare in bicicletta

Valle D'Aosta, in bicicletta tra cantine e vigneti

Alla scoperta dei vigneti e delle cantine nel comprensorio dei comuni di Villeneuve, Aymavilles, Jovençan, Aosta, Sarre e Saint-Pierre

Corvara, benessere in bicicletta
Courtesy of©Posta Zirm Hotel
Corvara, benessere in bicicletta
E' possibile coniugare la passione per lo sport e quella per un buon bicchiere di vino? Sì, almeno in Valle d'Aosta. In questa regione, infatti, ricca di gusti e di eccellenze, si possono quasi contemporaneamente ammirare paesaggi e assaggiarne i suoi frutti, tra una pedalata e una indimenticabile foto panoramica. E prima che le temperature si abbassino drasticamente, è bene goderne sin da subito. 

Scopri le particolarità di Chamois su Turismo.it

La produzione vitivinicola della Valle d'Aosta

 
La produzione vitivinicola della Valle d'Aosta è fortemente influenzata da fattori antropici, quali i terrazzamenti costruiti nei secoli per acquisire terreni all'agricoltura e la selezione di vitigni autoctoni, quali Mayolet, Fumin, Cornalin, Petit rouge, Premetta, Vuillermin e Prié blanc, e la radicazione locali di altri, come la Petite Arvine, il Nebbiolo e il Moscato bianco. Tutti questi convergono in una grande famiglia. Valle d'Aosta o Vallée d'Aoste è la denominazione di origine controllata riservata ai vini prodotti in Valle d'Aosta. La denominazione può essere accompagnata da un'indicazione di vitigno o da una menzione geografica; il disciplinare suddivide le aree viticole in 9 zone, nelle quali vengono prodotti vini differenti.



Da Villeneuve ad Aymavilles
 
Ebbene, per scoprirne le preziose caratteristiche, fonte di piacere al gusto e all'olfatto, ecco un itinerario di media difficoltà, proposto da lovevda.it, alla scoperta dei vigneti e delle cantine di vinificazione nel comprensorio dei comuni di Villeneuve, Aymavilles, Jovençan, Aosta, Sarre e Saint-Pierre, tra strade asfaltate e sterrate. Ma attenzione: le aziende vitivinicole sono visitabili solo su prenotazione.
 
Da Aosta, procedere lungo la S.S. 26 in direzione Courmayeur, fino ad oltrepassare l’abitato di Villeneuve ed arrivare ad un grande piazzale sulla destra, punto di partenza dell’itinerario. Dal piazzale in località Trepont di Villeneuve si percorre la S.S. 26, dirigendosi verso il centro sportivo di Villeneuve. Imboccando la passerella in legno che scavalca la Dora Baltea, si prosegue verso il centro del paese.
 
Usciti dall’abitato si prosegue verso Aymavilles, dove si sale alla sede della cooperativa Cave des Onze Communes. L’itinerario prosegue poi sulle strade sterrate che attraversano i vigneti di Les Crêtes, offrendo splendidi scorci panoramici (piana di Aosta e castelli). Scesi ad Aymavilles, in prossimità dello svincolo autostradale, si oltrepassa il ponte sulla Dora Baltea e si prosegue l’itinerario costeggiando il fiume.



Da Gressan a Saint-Pierre
 
Attraversando l’abitato di Jovençan, si giunge al centro sportivo di Gressan. La passerella pedonale di recente costruzione consente di oltrepassare nuovamente la Dora, entrando nella periferia di Aosta e dirigendosi verso l’Institut Agricole Régional. Da qui si riparte in direzione ovest (Courmayeur), raggiungendo la strada panoramica collinare, giungendo fino al municipio di Sarre. Oltrepassata la ferrovia, si giunge nuovamente in prossimità dello svincolo autostradale, dove inizia un divertente tratto di sterrato lungo l’argine della Dora.
 
Si prosegue così fino a Saint-Pierre, dove si potrà osservare il caratteristico castello di Sarriod de la Tour, raggiungibile con una breve, ma impegnativa strada sterrata. Attraversata la S.S. 26, l’itinerario prosegue attraverso le frazioni della collina fino ad imboccare il ponte che conduce a Villeneuve. Raggiunto il parco fluviale, si percorre a ritroso il tratto iniziale della gita, giungendo nuovamente il punto di partenza a Villeneuve.
 
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione Valle d'Aosta
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati