Cerca nel sito
Sicilia Siracusa

In Sicilia per gustare il Pachino di Siracusa

I famosi pomodori di Pachino IGP sono una delle eccellenze della tradizione agroalimentare siciliana

pomodori pachino sicilia
©VIDITI/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Pomodori di Pachino
Spesso erroneamente identificati con i soli del tipo ciliegino, i pomodori coltivati da oltre un secolo sulle coste di Pachino e dei comuni limitrofi sono ben quattro, tutti ritenuti meritevoli del riconoscimento della tutela dell'iGP. Lungo la costa che comprende i comuni di Pachino, Noto, Portopalo Capo Sasso e Ispica, nelle provincia di Siracusa e Ragusa, e colture di pomodori rappresentano, ormai, un vero patrimonio enogastronomico della regione, grazie alle peculiarità di un territorio che ha consentito a questi frutti preziosi di sviluppare caratteristiche uniche che li rendono molto diversi dagli altri pomodori. In questa zona della provincia di Siracusa le elevate temperature, il benefico effetto del sole che bacia il litorale siracusano, la scarsa frequenza di gelate invernali e primaverili in combinazione con gli effetti benevoli delle acque irrigue locali ha permesso la nascita di ecotipi dalla consistenza ideale, dalla lucentezza fuori del Comune e dal sapore inconfondibile. Le quattro varietà che hanno meritato la tutela della IGP sono, dunque, tutte differenti nelle caratteristiche che le contraddinstinguono, ma non nella qualità, che raggiunge livelli di eccellenza in ognuna.

Pomodori di Pachino
 
Quattro pomodori, un'eccellenza unica

Il ciliegino resta, comunque, sempre il più rinomato ai di fuori dei confini regionali, ma la zona di Pachino annovera fra le proprie eccellenze gastronomiche anche il tondo liscio, caratterizzato da un'intensa colorazione verde scuro e da un sapore che lo rende molto apprezzato dai buongustai d'oltralpe, il pomodoro a grappolo, di colore verde o rosso, con colletto verde scuro, superficie liscia e peso variabile in base al grado si salinità del terreno di coltivazione ed, infine, il pomodoro costoluto, dalle grandi dimensioni, con scanalature molto marcate che solcano la superficie di colore verde scuro. Questa tipologia si è diffusa, in realtà, notevolmente sul territorio nazionale, soprattutto nel periodo invernale, e raggiunge la sua migliore qualità quando viene coltivata su terreni di elevato grado di salinità.
Il suo sapore fresco e definito, sempre intenso e deciso ma con il giusto grado di acidità ha reso, ormai, il pomodoro di Pachino uno dei simboli della tradizione gastronomica mediterranea. Perfetto per essere consumato a crudo, magari valorizzato da un leggero condimento, è l'ideale per arricchire insalate, paste fredde e, naturalmente, la pizza i minestroni ed i primi piatti. In Sicilia, però, ancora oggi è profondamente radicata anche la tradizione di lasciarlo essiccare per poi conservarlo in olio di oliva e servirlo per arricchire antipasti, tartine e pathè o aggiungerlo come ingrediente per la preparazione di pietanze saporite a base di carne lessa o per farcire sfiziosi panini e tramezzini. Oltre ad essere delizioso, poi, il pomodoro si rivela un vero e proprio concentrato di proprietà benefiche che lo rendono un ottimo alleato per la salute dell'organismo. Essendo ricco di licopeni, si rivela un alimento estremamente salutare oltre che gustoso, tanto che uno studio statunitense si è concentrato sui numerosi benefici che apporta alla salute, segnalandone, tra gli altri, l'efficacia nel ridurre il rischio di sviluppare malattie come l'osteoporosi.

Pasta con pomodori di Pachino
 
Viaggio nella terra dei pomodori

Se aggiungere i pomodori in una dieta sana e bilanciata è, dunque, sempre utile e consigliabile, aggiungere la zona di Pachino alla lista delle mete di viaggio da visitare durante le proprie vacanze in Sicilia si rivelerà una piacevole sorpresa che renderà il proprio viaggio ancora più interessante. Pachino è, infatti, un piccolo gioiello della provincia di Siracusa (leggi qui per saperne di più su questa splendida città siciliana) che custodisce affascinanti attrazioni in grado di conquistare ogni tipologia di viaggiatore. Chi in un soggiorno ricerca l'opportunità di entrare in contatto con preziose testimonianze della storia del nostro Paese, troverà nel centro di Pachino un vero e proprio concentrato di luoghi intrisi di arti e di cultura risalenti ad epoche differenti. Da non perdere la Chiesa Madre SS. Crocefisso, del XVIII secolo, o la Torre Scibini, del 1449, o ancora la Tonnara Marzamemi, il Palazzo e la chiesa della Tonnara, e il Palazzo Tasca, del XIX secolo, con il suo caratteristico cortile pavimentato con basole di pietra calcarea. E per tutti coloro che desiderano fare un vero e proprio tuffo in un passato ancora più lontano, l'appuntamento è presso i preziosi, e numerosi, siti archeologici della zona, come la Grotta di Corruggi che rivela tracce di antichi insediamenti umani risalenti a circa 10.000 anni fa, la Grotta del Fico, la Grotta Calafarina, la necropoli, i basamenti di capanne, il tempio greco ed il villaggio romano. Ma di certo questa zona della costa sicurasana non deluderà nemmeno colo che in Sicilia desiderano trascorrere una vacanza all'insegna del bel mare. Anzi chi raggiunge Pachino durante un soggiorno sull'isola non potrà rinnciare ad ammirarne lo splendido litorale lungo ben 8 chilometri nel quale si incastonano, come gioielli, spiagge magnifiche come quella del Lido, quella del Cavettone e quella di Morghella, affacciate sulla costa ionica, caratterizzata da acque incredibilmente azzurre, e le spiagge di Cuffara e Costa dell'Ambra sul Mar Mediterraneo, i cui fondali donano alle acque suggestive sfumature color verde smeraldo.

Per le vie di Pachino
 
E' davvero difficile, dunque, resistere alla tentazione di mettersi in viaggio e scoprire questo splendido angolo di Sicilia ed assaggiarne tutte le prelibatezze. Ma chi dovesse ancora attendere per poter organizzare il proprio soggiorno a Pachino e dintorni, potrà sempre assaporarne il gusto scegliendo di utilizzare per le proprie ricette i deliziosi pomodori locali che possono essere facilmente acquistati presso gli esercizi commerciali più forniti. Anche online. Eccone qualche esempio.

Con la salsa pronta di pomodori ciliegini di Pachino IGP Campisi si possono preparare sughi deliziosi dal gusto intenso ed equilibrato che rendono ogni piatto un vero concentrato di profumi e di sapori di Sicilia

Acquistando quattro vaschette di pomodori di Pachino IGP a grappolo Sicilia Bedda aggiungerà un tocco inconfondibile ad ogni piatto e si accorgerà che una delle peculiarità di questa varietà sia la capacità di conservarsi più a lungo delle altre

Facendo scorta di passata di passata di pomodoro di Pachino IGP a grappolo Campisi si scoprirà tutto il gusto della sua polpa soda dall'elevato contenuto zuccherino che la rende un ottimo condimento per piatti gustosi

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

Leggi anche:
Sicilia: 5 itinerari seguendo l'arte più bella dell'isola
Weekend in Sicilia: itinerario in 5 tappe tra i sapori dell'isola

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su SHOPPING
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati