Cerca nel sito
Style Outlets Vicolungo Castel Guelfo Fai Ricordiamoci di salvare l'Italia       

Outlet e Fai: shopping e cultura gratis 

C'è tempo fino al 15 Novembre 2015 per aggiudicarsi un ingresso gratuito in uno dei beni FAI, un'opportunità unica per rinnovare il guardaroba e salvaguardare il patrimonio artistico e naturale d'Italia

Castel Guelfo The Style Outlets
Courtesy of©Castel Guelfo
Castel Guelfo The Style Outlets
"Fare shopping è molto simile a coltivare un campo. Non puoi continuare a comperare le stesse cose: occorre una certa varietà, altrimenti ci si annoia e si smette di divertirsi": queste le parole che si leggono tra le pagine di un cult per tutte le fashion addicted quale "I Love Shopping" di Sophie Kinsella (Madeline Wickham). Fare acquisti è una passione spesso più che una necessità, la voglia di essere al passo con le ultime tendenze porta a rinnovare continuamente il proprio guardaroba e, quando si rischia di dare fondo ai propri risparmi, meglio correre ai ripari. Chi ama unire l'utile al dilettevole ecco l'occasione giusta: fino al 15 dicembre 2015 fare spese pazze, in chiave low cost, avrà tutto un altro sapore: succede nei centri di Vicolungo e Castel Guelfo, entrambi appartenenti alla piattaforma The Style Outlets gestita da Neinver, società spagnola specializzata nel settore dello sviluppo, dell'investimento e della gestione di immobili e fondi immobiliari che, secondo l'ICSC, è il più grande operatore di outlet in Europa che gestisce 445.000 m2, 1.700 unità commerciali e un portfolio di 900 marchi. 

LEGGI ANCHE VICOLUNGO, NON CHIAMATELO SOLO OUTLET
 
Il gruppo da sempre è molto attento all'ambiente e, se nel 2014 si era attivato per ridurre i consumi energetici nei propri centri commerciali, quest'anno invita la clientela a rispolverare il proprio animo solidale versando un contributo di 2 euro all'atto dell'acquisto, una piccola somma attraverso la quale sarò possibile sostenere la raccolta fondi del FAI "Ricordiamoci di salvare l'Italia". Si tratta di un invito ai cittadini a unirsi a quel lavoro che ormai da decenni il Fondo Ambiente Italiano porta avanti con il cuore ma, per poter toccare con mano importanti risultati, c'è bisogno dell'aiuto di tutti, ogni singolo contributo permette infatti alla Fondazione di tutelare e valorizzare quel ricco patrimonio d'arte e natura che rende l'Italia preziosa. Come raggiungere l'obiettivo? Educando e sensibilizzando le collettività e ancora vigilando e intervenendo sul territo per salvaguardare antiche dimore, castelli, ville, parchi storici, giardini e aree naturali spesso sconosciute o avvolte dal degrado, dall'oblio e dalle ingiurie del tempo e dell'uomo. 

LEGGI ANCHE CASTEL GUELFO: AFFARI IN ROMAGNA STILE MEDIEVALE

Al fine di ringraziare gli animi più generosi, verrà rilasciata una FAI Donor Card che consentirà un ingresso gratuito in un bene FAI. Dopo aver dunque fatto il pieno di shopping in quel di Vicolungo, facendo la spola tra i circa 150 negozi che caratterizzano questo paradiso degli affari sito alle porte di Novara, si può approfittare del tempo libero per appagare anche la sete di cultura muovendosi in direzione di Milano là dove, in quel di via Mozart 14, in una zona in cui nell'Ottocento sorgevano giardini e orti privati, sorge Villa Necchi Campigli. La sontuosa villa unifamiliare, realizzata tra il 1932 e il 1935 dall'architetto Piero Portaluppi, è aperta al pubblico a partire dal 2008, da quanto le sorelle Necchi, esponenti dell'alta borghesia industriale lombarda, essendo prive di eredi, l'hanno donata al Fondo Ambiente Italiano che l'ha sottoposta a restauro per riportarla al suo splendore originale. 

LEGGI ANCHE LE GRANDI MOSTRE CHE CHIUDONO EXPO 2015

Chi invece si trova a rinnovare il look presso l'Outlet Village di Castel Guelfo, sito alle porte di Bologna, può pensare di spingersi oltre i confini regionali e raggiungere Mantova la città dei Gonzaga che si è conquistata il titolo di capitale italiana della cultura 2016. Qui a innamorare il visitatore è un piccolo gioiello liberty ospitato in Piazza Canossa, ovvero l'antica edicola dei giornali, acquistata dalla famiglia Gandolfi, dove riscoprire il piacere della lettura godendosi la magia del contesto. Puntando su Padova invece, in quel di Luvigliano ad aprire le porte al pubblico è Villa dei Vescovi, dichiarata Monumento Nazionale, vera e propria icona di architettura civile italiana, un sapiente mix di arte e natura.
 
Donata al FAI nel 2005 da Maria Teresa Valoti Olcese, dopo essere stata ristrutturata, a partire dal giugno 2011 è a disposizione di curiosi e appassionati che vogliono visitarla pronti a godere di quella totalizzante quiete che si respira a tu per tu con i verdi colli, dolci pendii, campi e vigneti che abbracciano la villa. La lista è davvero lungo, per poter visionare l'elenco completo dei beni e ulteriori informazioni sul FAI si può consultare il sito www.fondoambiente.it.
 
Saperne di più su SHOPPING
Correlati per Paese Italia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati