Cerca nel sito
Valtellina, Santuario di Tirano

Tirano, i segreti del Santuario

Il santuario più importante della Valtellina è un punto di riferimento storico ed artistico oltre che religioso

Tirano, Santuario
©Santuario Tirano
Interno del Santuario
In provincia di Sondrio, Tirano è un  luogo perfetto per rifugiarsi e rigenerarsi. Soprattutto in questo periodo dell’anno offre scenari mozzafiato che hanno qualcosa di magico, grazie anche ai tanti eventi che accompagnano visitatori e abitanti durante tutte le festività. Con l’arrivo del nuovo anno non mancano gli appuntamenti con la tradizione, come l’usanza del Gabinat del 5 gennaio, quando i bambini entrano nei negozi delle vie del centro ricevendo piccoli doni. La sera, invece, in Piazza Basilica di Madonna di Tirano, uno straordinario spettacolo pirotecnico è pronto ad accompagnare la tradizionale discesa della Befana dalla chiesetta di Santa Perpetua.

Chi si trova a Tirano può scoprire una produzione tipica del luogo

E dopo i festeggiamenti ci si può lasciar trasportare dalle ispirazioni spirituali per andare alla scoperta proprio del Santuario che rende celebre la cittadina, essendo il più importante di tutta la Valtellina. E’ qui, infatti, che la Madonna ha sempre concesso protezione ai fedeli che hanno chiesto la sua intercessione.  La storia del Santuario è particolare. Inizia ne 1504 con un uomo di nome Mario Omodei, che vide apparire la Vergine Maria mentre si trovava su un terreno: investito da una luce fortissima venne sollevato da terra e trasportato in un luogo dove vide una ragazza dalla veste candida circondata da angeli, che lo chiamò chiedendogli di costruire una chiesa. Come segno dell’apparizione, Maria concesse la guarigione al fratello di Mario, gravemente malato. Da quel momento diversi altri prodigi accaddero nella zona e i fedeli decisero quindi di edificare una piccola cappella.

Ma non fu sufficiente per accogliere tutti, cosi si avviò la costruzione del Santuario, consacrato nel 1523, che quattro secoli dopo diventò Basilica con la proclamazione della Madonna di Tirano come Patrona della Valtellina. Un altro particolare che rende celebre il santuario è il fatto che, negli anni successivi all’apparizione la Valtellina venne invasa dai Grigioni svizzeri che tentarono di introdurre nel territorio la religione protestante e il Santuario divenne il luogo simbolo dell’opposizione cattolica oltre che della devozione mariana. Alla fine della disputa gli svizzeri si ritirarono e leggenda vuole che quel giorno venne sancito da un altro fatto miracoloso: la statua di San Giorgio situata sulla scuola del santuario roteò su se stessa brandendo la spada di fuoco verso i nemici.  Per chi si reca in visita a Tirano la visita al santuario è tappa obbligata prima di salire sull’altra attrazione che rende la città famosa, il Trenino Rosso del Bernina che permette ai visitatori di immergersi nella cultura e nella storia locale. 
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati