Cerca nel sito
Zante viaggi Grecia informazioni utili

Zante, informazioni utili sull'isola del Foscolo

E' una delle più belle isole della Grecia, vero paradiso naturalistico

Spiaggia del Relitto
©iStockphoto
Zante, spiaggia del Relitto
COME ARRIVARE Zante è facilmente raggiungibile in nave, comoda opzione per poter utilizzare poi l’auto o la moto. I traghetti partono da Bari e Brindisi con collegamenti diretti durante la stagione estiva. Per chi invece parte da Ancona o Venezia deve prevedere l’arrivo a Patrasso e da là la prosecuzione per Zante. Per chi sceglie l’aereo ci sono valide alternative low cost alla Ryan Air che non opera sull’isola greca: Volotea vola da Napoli, Bari, Palermo e Venezia; Blu Express da Roma, Bologna e Milano ed Easy Jet da Milano Malpensa. Chi preferisce le compagnie di bandiera come Aegean Airlines deve prevedere lo scalo ad Atene. La città di  Zante è ben collegata con autobus. 

Leggi anche: In Grecia la feta si esalta con il miele

COSA VEDERE Zante, la capitale dell’isola, è una città elegante bagnata dal mare turchese e caratterizzata da grandiose piazze, palazzi signorili e vie dello shopping. Testimonianze del passato arrivano dalla fortezza veneziana che domina la città dall’alto della collina, dalla Chiesa di San Dionisio dedicato al santo patrono, dal Museo Bizantino. Interessanti sono anche il Museo Solomos, dove si trovano gli archivi e gli effetti personali del padre della poesia greca moderna, Villa Romads, lussuosa residenza costruita nel XVII secolo da un mercante inglese dove sono conservati ancora arredi e mobili originali. La Zante meno turistica è però quella dei villaggi tradizionali come quelli di Bochali, Mikro Nisi, Agios Nikolas e Volimes. Ma l’isola è celebre anche per le sue spiagge, specialmente quella conosciuta come la Spiaggia del Relitto a causa di una nave di contrabbandieri che qui naufragò, raggiungibile solo via mare. Situata all’interno di un’area naturale protetta, la spiaggia di Gerakas ospita una volta l’anno le tartarughe marine che vengono a deporre le loro uova. Porto Limniosas è il fiordo naturale di Zante, una profonda lingua di mare incastonata fra alte pareti rocciose lungo le quali si nascondono intime calette. Lungo la costa si aprono numerose grotte marine di pietra bianca che, illuminata dal sole, crea un contrasto suggestivo con il colore del mare. Tra tutte le grotte naturali di Zante le più famose sono le Grotte Blu, una serie di formazioni geologiche particolari tra Agios Nikolaos a Capo Skinari che hanno dato forma a una successione di grotte e archi naturali. Dal promontorio su cui sorge il piccolo villaggio di Kampi, circondato da vigneti e uliveti, si può ammirare il suggestivo Golfo della Foca, cosi chiamato perché le foche monache, purtroppo a rischio di estinzione, vi si rifugiano per partorire. Il faro di Keri è il punto d’osservazione più romantico: si tratta di una costruzione a picco sul mare che dal 1925 illumina la via alle navi di passaggio, arroccata in cima a un promontorio alto 200 metri. Nel 1999 è stato istituito il Parco Nazionale Marino di Zante, che comprende la Baia di Lagana e le due isole Strofadi e il cui simbolo è la tartaruga Caretta Caretta. 

Scopri di più sulla Grecia con STILE.IT

DA SAPERE La Spiaggia del Relitto è da molti considerata la più bella di tutta la Grecia. Un tempo dedicata a San Giorgio, vanta un colore del mare cosi turchese da sembrare irreale. Questo azzurro elettrico è dovuto alle grotte sulfuree che contornano la spiaggia e, quando il livello del mare si alza, liberano grosse quantità di zolfo che rende ancora più vivi gli effetti cromatici. 

COSA COMPRARE Tra negozi e bancarelle di ogni tipo si può acquistare di tutto. La scelta spazia dai prodotti tipici dell’artigianato locale ai negozi di souvenir ed a botteghe dove è possibile trovare prodotti originari dell’isola. Tante sono le gioiellerie e i negozi che lavorano la pelle. Cosi come anche quelli che vendono tappeti, tovaglia e prodotti in ceramica lavorati a mano. 

CURIOSITA’ Molto importanti dal punto di vista culinario sono i prodotti locali come il miele, l’olio, il formaggio e lo yogurt di capra, ma anche piatti isolani come il coniglio ripieno o lo “spetsofai”, un celebre piatto con salsice, peperoni, cipolla e vino.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100