Cerca nel sito
Praga weekend cosa fare e vedere meteo mappa informazioni utili

Weekend di Primavera a Praga: 5 consigli utili

L'indispensabile da sapere per organizzare un soggiorno nella splendida capitale della Repubblica Ceca

Ponte Carlo
©iStockphoto
 Praga in primavera, veduta del Ponte Carlo
COME ARRIVARE Numerosi sono i collegamenti aerei tra l’Italia e la capitale della Repubblica Ceca, sia si scelga di volare con le rispettive compagnie di bandiera sia con i voli low cost, tra cui Wizz Air ed Easy Jet. L’aeroporto si trova a circa 20 chilometri dal centro città e sono garantiti collegamenti mediante autobus e metro. Chi preferisce i taxi si deve recare all’uscita del Terminal Nord 1- uscita D e al Termina Nord 2 – uscita E.
 
COSA VEDERE Praga è un vero museo a cielo aperto ed ogni angolo è ricco di attrazioni. La Città Vecchia, la Città Nuova e il Quartiere ebraico si trovano nella zona destra del fiume Moldava. Nel cuore del centro storico non può mancare la visita al Palazzo del Municipio e all’Orologio Astronomico. La particolarità della Basilica di San Giacomo è quella di ospitare, al proprio interno, più di 20 altari e di possedere un’acustica perfetta. Nel Quartiere Ebraico di Josefov, uno dei ghetti più grandi d’Europa, le tappe da fare sono alla Maislova Synagoga, alla Pinkasova Synagoga, alla Sinagoga Spagnola, alla Klausova Synagoga e alla Sala delle Cerimonie presso il cimitero. Spostandosi verso il Ponte Carlo vale la pena ammirare la Casa danzante di Praga in Jiraskovo namesti. Sull’altra sponda del fiume Moldava si esplora il borgo del Castello e la Città Piccola: all’interno del Castello si trovano la splendida Cattedrale di San Vito, il Vicolo d’Oro, il Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio, il Palazzo dei Lobkowicz, la Cappella della Santa Croce e la Pinacoteca del Castello. Altre tappe imperdibili sono il Monastero di Strahov e l’Isola di Kampa.

Leggi anche: PRAGA ESOTERICA: LA CULLA DEGLI ALCHIMISTI 
 
DA SAPERE Sembra che i tassisti praghesi siano i più disonesti d'Europa e applicano tariffe molto lievitate ai turisti ignari. E’ opportuno, quindi, verificare sempre che il taxi sia munito di un segnale luminoso con la scritta TAXI saldamente fissato sul tetto: se lo si nota un po’ traballante vuole dire che è falso. La vettura deve possedere due contrassegni sulle porte anteriori con il numero di matricola, il nome della ditta, il listino prezzi con la tariffa di base e il prezzo al chilometro e per minuto di attesa. Solo quando tutto corrisponde si può essere certi che il taxi sia ufficiale, stando sempre attenti a verificare che i prezzi corrispondano a quelli segnati sul tassametro. Rilasciare la ricevuta di pagamento stampata è un obbligo di tutti i tassisti. 
 
COSA COMPRARE Fra i classici souvenir ci sono cristalli, porcellane ceramiche e granati ed, essendo periodo pasquale, le uova dipinte, quelle con gusci svuotati e dipinti che possono essere un originali souvenir da portare a casa.  L’artigianato tipico è quello in legno, soprattutto giocattoli, e oggetti decorativi fatti con la pasta di zenzero o con le foglie di pannocchia, ma anche saponi profumati e le stoffe dipinte blu e bianche stampate a mano.
 
COSA EVITARE Nei mezzi pubblici di Praga è necessario munirsi dei biglietti la cui scadenza può variare da 15 minuti fino ad 1 anno e spesso vengono fatti controlli a sorpresa da parte dei controllori autorizzati. Nel caso in cui il biglietto sia ormai scaduto oppure non convalidato bisogna pagare la multa: è bene quindi prestare molta attenzione ai tempi di percorrenza e ricordarsi sempre di vidimare il biglietto.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100