Cerca nel sito
Vilnius Festa di San Casimiro

Vilnius celebra la Primavera con San Casimiro

La Fiera di San Casimiro è uno degli appuntamenti più attesi per festeggiare il Patrono della Lituania

Fiera di San Casimiro, Vilnius
Courtesy of ©Matas Jankauskas
Vilnius vista dall'alto durante la Fiera di San Casimiro
LA FESTA Ogni anno, nei primi giorni di marzo, le strade del centro storico di Vilnius sono inondate dal clamore del fine settimana di Kaziukas (San Casimiro). Si tiene infatti, quest’anno dall’1 al 4 marzo, la Fiera di San Casimiro che attira artisti non solo dai più lontani luoghi lituani ma anche dai paesi limitrofi. L’evento si tiene nel weekend più vicino al giorno di San Casmiro che viene celebrato il 4 marzo: il santo patrono della Lituania viene celebrato da oltre 400 anni con musica, cultura e tradizione. Questi festeggiamenti sono importanti anche perché segnano ufficialmente l’inizio della primavera dopo il lungo inverno.

Leggi anche: Vilnius, 10 cose da fare in un weekend

LA CELEBRAZIONE DEL SANTO PATRONO La festa si svolge nel centro storico di Vilnius: le sue vie principali, Gediminas Avenue, Šventaragio, B. Radvilait?s, Maironio e Pilies Street, si riempiono di centinaia di bancarelle allestite dagli artigiani locali. Si possono infatti trovare produzioni artigianali tipiche delle diverse regioni della Lituania, oggetti di design e delizie gastronomiche locali. La fiera si conclude con una parata in costumi tradizionali, i tautiniai rubai, che attraversa le vie del centro storico.

Scopri Vilnius, il cuore antico della Lituania

COSA COMPRARE Simbolo della Fiera di San Casimiro sono i verba, le tradizionali e coloratissime palme pasquali, realizzate con fiori secchi. Rappresentano il risveglio della primavera, che torna a scaldare il paese dopo il rigido inverno. Altri souvenir tipici di questo evento sono gli oggetti in legno intagliato. Tra questi i cucchiai, e le produzioni in ceramica, che spaziano dai vasi artistici, fino a orecchini e fischietti sempre con il richiamo alla primavera. Ma anche ceste di vimini, di tutte le forme, dimensioni e colori. Perfetti come souvenir sono anche le specialità gastronomiche della Lituania: ecco dunque sfilare i biscotti di pan di zenzero decorati con glassa colorata, a forma di cuore o di torre Gediminas, simbolo di Vilnius; il sakotis, un particolare dolce che ricorda un albero nella sua forma; i baranka, le tradizionali ciambelle servite calde; la Simptalapis, la millefoglie dei Tartari ai semi di papavero. E ancora formaggi e salumi tradizionali, miele, pane di segale e le immancabili birre artigianali lituane.

COSA VEDERE La Fiera di San Casimiro è l’occasione giusta per andare alla scoperta delle attrattive cittadine. La Torre di Gediminas, uno dei simboli di Vilnius, offre un pittoresco panorama della città e dei castelli. La torre si trova alle spalle della Piazza della Cattedrale, con l’imponente Cattedrale in stile neoclassico e il suo campanile. Splendido esempio di architettura barocca, la Città Vecchia è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1994 ed è caratterizzata da stradine tortuose, vicoli acciottolati, pittoreschi cortili, campanili. Edifici moderni, spazi verdi e musei sono invece i tratti distintivi della Città Nuova, costruita quasi interamente nel XIX secolo.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Lituania
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati