Cerca nel sito
Copenhagen low cost: voli, ostelli e musei

Viaggio a Copenhagen senza spendere tanto

Le dritte per risparmiare nella splendida capitale danese senza rinunciare a niente: musei, negozi, ristoranti e musica.

Copenaghen locomotiva
©Shutterstock
E' una delle capitali europee più divertenti, libere e creative ma è anche una città dove stare attenti alle spese: la corona danese resta forte rispetto all'euro. Per chi sta partendo adesso ecco alcuni consigli da non perdere per risparmiare a Copenhagen.

Innanzitutto l'hotel. La città ha molta offerta di ostelli di design a basso costo. Ha anche un ostello della rete internazionale di Hostelling International. Il Bellahøj è nell'area verde di Degnemose Bog, a 4 km dal centro

Per chi vuole stare più vicino al cuore di Copenhagen, una vera dritta è prenotare nel Wake Up Copenhagen: interni di design, struttura eco-sostenibile, nuova e modernissima. Le stanze possono essere piccole o più grandi, formato famiglia (cambia il prezzo), non c'è colazione ma tanti servizi sono gratuiti (come internet). A due passi si possono prendere anche le caratteristiche barche che percorrono i canali e così collegarsi al resto della città anche in questo modo. Altrimenti, sono 10 minuti a piedi dalla piazza del Municipio e dallo Strøget, principale arteria dove ci sono negozi, ristoranti e musei.

Per chi resta in città  almeno due giorni, vale la pena acquistare la Copenhagen Card. Si possono fare viaggi illimitati su tutti i mezzi di trasporto ed entrare in 65 musei ed attrazioni acquistando questa carta, valida per 24 e 72 ore.  Per chi la compra online meglio acquistarla 10 giorni prima della partenza per riceverla a casa. La carta costa 31 euro per 24 ore e 62 euro per 72 ore. (Info: www.copenhagencard.com).  Tra i vantaggi della Card anche l'ingresso gratuito al Tivoli, attrazione imperdibile della città. Parco giochi, paese delle Meraviglie, giardino fiorito con caffè e ristoranti al centro della città. Non prendetelo solo per un luogo da bambini. Il Tivoli conquista tutti. Soprattutto in un assolato (e ci sono) pomeriggio estivo,  quando si può assistere al concerto della banda, comodamente sdraiati sul prato sopra a un telo messo a disposizione. Da non perdere.

Per comprare a poco, la città è anche una meta interessante per mercatini e negozi vintage con vestiti e oggetti di seconda mano. Tra i più famosi lo storico Carmen and Fantasio su Larsbjørnssstræde, chiamata anche Pisserenden. La zona è ricca di negozi di seconda mano dove trovare di tutto. Per le appassionate di moda un altro indirizzo utile è Time’s up, a Krystalgade, che vende scarpe, accessori e vestiti, tra gli altri di YSL, Gucci, Versace e Chanel.

I ristoranti non vengono poco, soprattutto intorno allo stupendo lungo canale di Nyhavn,  con le sue caratteristiche case colorate, quindi meglio il cibo da strada o i noti Smørrebrød, panini di segale ripieni. Il mitico quartiere di Christiania offre birra, kebab e panini a poco prezzo nei suoi caffè con tavoli di legno all'aperto. D'estate, prezzi accessibili anche nella divertente spiaggia metropolitana di Halvandet, dove  si gioca a beach volley e si prende il sole durante il giorno, mentre la sera si beve un drink in attesa del barbecue sotto le stelle.

Infine, chi ama la musica può assistere ai concerti gratuiti. Gli uffici del turismo danno molte informazioni sugli eventi estivi gratuiti della città e gli sconti sui festival che animano le notti di Copenhagen.

Leggi anche: le mosse per un weekend low budget a Copenaghen

Vai alla GUIDA VIAGGI COPENAGHEN

Informazioni
http://visitcopenhagen.dk/

Leggi anche:
Copenaghen sotto la neve: guarda le FOTO
I migliori ristoranti Michelin di Copenaghen
Copenaghen gay: luoghi  migliori


Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per territorio
Seguici su:
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati