Cerca nel sito
Tolosa weekend Festival Cinematografico del Cinema Italiano 2015 

Francia: 48 ore a Tolosa con il cinema italiano

Il capoluogo dei Midi Pirenei ospita un festival cinematografico che mira a far conoscere le migliori produzioni italiane  oltr'alpe

Ponte di Tolosa
©iStockphoto
Tolosa, Pont Neuf
Quando il cinema italiano varca i confini si trova direttamente in territorio francese: non a caso Tolosa, dal 27 novembre al 6 dicembre, ospita la rassegna Rencontres du cinéma italien à Toulouse, un festival cinematografico francese che mira a far conoscere nella regione Midi-Pirenei le migliori produzioni italiane, contando sulla presenza di attori e registi dei film in programmazione. Si tratta di un appuntamento culturale importante e dinamico, che comprende anche una sezione competitiva in cui vengono assegnati il Premio del Pubblico, il Premio della Critica ed il Premio della Giuria di Studenti composta da studenti dell’Università, della scuola superiore di audiovisivi e di vari licei ed istituti tecnici. Ma non bisogna necessariamente essere esperti cinefili per lasciarsi coinvolgere dalle atmosfere del capoluogo dei Midi Pirenei.

Leggi anche: FRANCIA: 48 ORE TRA I TESORI DI ROUEN 

Tolosa si può iniziare a visitare in mattinata dalla sua piazza principale, Place du Capitole, ovvero l’elegante Piazza del Municipio circondata da edifici con le facciate in stile neoclassico del XVIII secolo. Proseguendo verso nord si incontra uno dei tesori cittadini, la Chapelle des Charmelites, che un tempo faceva parte del Convento dei Carmelitani: oggi conserva preziose decorazioni opera di Jean Pierre Rivalz risalente al Seicento. In Place de St. Sernin si erge la Basilica di Saint-Sernin, una delle attrazioni più visitate e non a caso inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. La grande struttura è una delle principali tappe del Cammino di Santiago de Compostela ed accoglie non solo i visitatori ma anche migliaia di pellegrini che rimangono incantati dagli archi dell’edificio. Ci sono altre chiese importanti nel cuore del centro, come quella di Saint Pierre des Charreux e il Convent des Jacobins, antico convento di frati domenicani costruito in mattoni secondo lo stile gotico della Francia sud occidentale dell’epoca a cavallo tra il XIII e il XIV secolo, celebre per le enormi dimensioni e le volte del soffitto dalla caratteristica forma a palma.

Leggi anche: FRANCIA: TULLE SI SCOPRE CON LA FISARMONICA

Il pomeriggio si possono raggiungere le rive della Garonne, il fiume cittadino con i suoi due più importanti ponti, il Pont Neuf e il Pont St Pierre, o il Canal du Midi, sul lato opposto: si tratta di un canale lungo 240 chilometri costruito nel Seicento con lo scopo di collegare il Mediterraneo all’Atlantico ed inserito anch’esso tra i Patrimoni dell’Umanità. Il giorno successivo non può che essere dedicato alla spettacolare Citè de l’Espace, un avveniristico museo dello Spazio dove si trovano le riproduzioni dei più famosi satelliti lanciati in orbita, pezzi autentici come la navicella russa MIR, un frammento originale della Luna e tutte le spiegazioni sul cosmo. Da non perdere una sosta nella sala cinematografica che proietta il visitatore direttamente nello Spazio.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati