Cerca nel sito
Los Angeles città esoteriche Hollywood, Malibu 

Los Angeles esoterica: tour macabro

Città degli Angeli o dei Demoni? Il lato meno noto della metropoli americana e, tra i simboli esoterici, il Dollaro americano

Centro città, Los Angeles<br>
©Thinkstock
Tramonto su Los Angeles Downtown
Che sia la Mecca del Cinema è risaputo, ma la Città dei Vip di Los Angeles, ovvero il distretto di Hollywood, oltre alla patina dorata che nel corso della storia del cinema attori e registi gli hanno saputo donare, è anche culla di accadimenti piuttosto macabri, che durante i festeggiamenti per Halloween tornano alla mente.

FOTO: 10 COSE DA NON PERDERE A LOS ANGELES

All’esterno appare costituita da bassi edifici, larghe strade e viali vicini alle sue due vie più celebri, Sunset Boulevard e Wiltshire Boulevard, ma si presenta come una zona piuttosto trascurata, senza una precisa connotazione urbana. La celebre scritta Hollywood che troneggia sulla collina non può essere raggiunta, ma ci sono diversi punti panoramici per immortalarla tra cui il Kodak Theater, sede degli Academy Awards, lungo la Walk of Fame e Canyon Lake Drive. Lo sfavillio delle star di Hollywood si oscura del tutto quando si pensa alle leggende nere, vere o presunte che siano, che ne hanno segnato i destini: la triste fine del trio di Gioventù Bruciata James Dean, Nathalie Wood e Sal Mineo, morti il primo in un incidente stradale, la seconda annegata al largo dell’Isola di Santa Catalina, il terzo assassinato con una coltellata mortale in un vicolo dietro la sua abitazione nella zona di West Hollywood.

Leggi anche: LE STELLE DI LOS ANGELES

E ancora assassinii, stragi, faide familiari, noir politico sentimentali in cui aleggiano i nomi di Charles Manson e la povera Sharon Tate, Christian Brando, Roscoe "Fatty" Arbuckle, la Dalia Nera, Ramon Navarro, il primo Superman televisivo, Geroge Reeves, e il suo omonimo e omologo cinematografico Christopher, paralizzato completamente da una banale caduta da cavallo e divenuto nella sventura un supereroe delle ricerca medica prima una dolorosissima morte. Tutti nomi accomunati da tragici destini che fanno pensare ad Hollywood come un luogo maledetto. Non sono state cosi tragiche le morti di quei divi le cui tombe si possono visitare all’Hollywood Forever Cemetery: fondato nel 1899 su 100 acri, ospita circa 300 leggende di Hollywood tra cui Cecil B. DeMille, John Huston, Rodolfo Valentino, Jayne Mansfield, Mel Blanc, Don Adams, Tyron Power, Charlie Chaplin Junior.

Leggi anche: LOS ANGELES, NELLA NUOVA CASA DI CHRIS MARTIN

Misteri di ben altro genere si insinuano invece nell’incantevole Malibu, estensione di Los Angeles nota per le sue immense spiagge, tra cui la Malibu State Beach e la Topanga State Beach. Proprio al largo della costa di Malibu è stato scoperto un massiccio ingresso sottomarino: la struttura misura oltre due metri per quattro e si trova ad 11 chilometri da terra. C’è chi pensa che sia l'ingresso di una base ufo sottomarina, chi crede si tratti di alcune vestigia della perduta Atlantide e che ritiene che si tratti solo di una curiosa formazione naturale, ma in pochi sanno che la zona di Malibu è terra di avvistamenti alieni, cosi come Los Angeles.

FOTO: GLI HOTEL DEI CANTANTI PIU' FAMOSI

E’ recente la notizia dell’evento che ha attirato una folla di appassionati e ricercatori di UFO intorno alla zona del MacArthur Park, dove il famoso skywatcher Robert Bingham, spesso riunisce centinaia di persone: molti avvistamenti sono stati segnalati da numerosi partecipanti nel parco e la prima osservazione è iniziata con una grande sfera, che è stata vista librarsi sulla verticale del Park Plaza Hotel che si trova vicino al Mac Arthur Park.

Leggi anche: WASHINGTON ESOTERICA: TOUR NELLA MASSONERIA

Spostandosi poi sul lato esoterico, bisogna fare caso al singolare disegno che appare sul dorso dei biglietti americani da un dollaro: denominato "The Great Seals", si compone da una Piramide tronca sul cui vertice figura un triangolo con dentro un occhio. Tutt’intorno è scritto "Annuit Coeptis" (La divinità ha acconsentito) e "Novus Ordum Seclorum" (Nuovo ordine mondiale); 72 mattoni formano la Piramide, disposti su 13 livelli. E’ il simbolo degli Illuminati e fu stampato sul dollaro per ordine del Presidente Roosevelt, che era massone del 32esimo grado. Ma non finisce qui: al di là delle ispirazioni alla civiltà egizia per la quale l’Occhio di Horus era il simbolo religioso e che per la Massoneria è riconducibile al Delta degli Illuminati che rappresenta la materia, i sensi e la mente, per l’antico culto sumero degli Yezidi della Mesopotamia Orientale era connesso con il Diavolo e si permea quindi di una valenza satanica. Come attesta anche l’ipotesi che il simbolismo dell’occhio sia connesso al demonio attraverso la sua affinità con la lettera ebraica Ayin, il numero 70 che, come 7 x 0, rappresenta l’aspetto più materiale del numero sette.

Altre città esoteriche:
WASHINGTON, TOUR NELLA MASSONERIA
LIONE, LA "CITTA' DEL LEONE"
PRAGA, LA CULLA DEGLI ALCHIMISTI
TORINO SOSPESA TRA BENE E MALE

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati